Home Sport Ancona Matelica-Fermana 1-2, il derby marchigiano ai gialloblù

Ancona Matelica-Fermana 1-2, il derby marchigiano ai gialloblù

Ancona Matelica-Fermana 1-2, il derby marchigiano ai gialloblù
39
0

La Fermana batte l’Ancona Matelica, si aggiudica il derby 2-1 allo Stadio Del Conero finora inviolato, nell’11ª giornata della serie C.

Per i gialloblù è la prima vittoria esterna della stagione e tre punti importanti per l’asfittica classifica (9 punti). Inoltre, nel complesso non vincevano in trasferta da ben 19 partite.

Secondo stop consecutivo invece per i biancorossi (19 punti), seguente a quello di Reggio Emilia, il primo in casa dopo 5 vittorie e 18 incontri interni senza sconfitte considerando lo scorso campionato del Matelica.
I quasi 3400 tifosi (nuovo record di presenze) hanno assistito a una bella partita con molte emozioni.

La Fermana con una arcigna difesa a cinque e micidiali contropiedi ha messo in difficoltà l’avversario, trovando anche il modo di scardinarlo, grazie soprattutto alla prestazione da MVP di Pannitteri.

L’Ancona Matelica ha fatto la partita, anche per recuperare lo svantaggio iniziale, ma senza trovare spazi per i suoi veloci attaccanti. Quindi molti tiri da fuori area che però hanno esaltato la bravura del portiere Ginestra.

Mister Gianluca Colavitto, senza Moretti espulso e Ruani indisponibile, ha dato un turno di riposo a Di Renzo, al suo posto Maurizii. Faggioli, Delcarro e capitan Papa in panchina. Dentro Sereni e Rolfini al centro dell’attacco.

Mister Giancarlo Riolfo ha il difensore francese Corinus squalificato, infortunati Urbinati e Rossoni, non al meglio Scrosta (in panchina), mentre recupera Marchi e può mettere in campo Sperotto, Mordini e Pannitteri.

ancona

La partita

Dopo un incursione in apertura sull’asse D’Eramo, Rolfini, Sereni che frutta un calcio d’angolo, è la Fermana a passare in vantaggio.

All’11’ Bolsius sgancia un sinistro dal limite dell’area, Avella smanaccia, Cognigni recupera la palla e appoggia dietro a Pannitteri che realizza con un forte diagonale, 1-0.

Reazione dell’Ancona Matelica, con Del Sole particolarmente attivo, ma non ci sono pericoli per Ginestra.

Al 23′ Sperotto crossa dalla sinistra, difesa biancorossa statica che permette un tocco di Cognigni ancora per Pannitteri che stavolta spara di poco fuori.

Al 26′ ci prova Iannoni con una percussione fino in area e tiro, palla a fil di palo.

La Fermana si difende bene, l’Ancona Matelica non sfonda, la contesa è vivace ma il primo tempo si chiude senza altri sussulti.

ancona

Nella ripresa sale l’intensità del confronto. Al 4′ Bolsius da circa 20 metri tira forte di destro, Avella si deve distendere in tuffo per deviare in angolo.

All’8′ D’Eramo recupera palla e avvia Iannone che allunga per Del Sole, galoppata e gran tiro, Ginestra vola sulla sua destra e respinge.

Al 15′ D’Eramo si destreggia al limite dell’area, trova spazio per un bel destro angolato a giro ma trova ancora Ginestra pronto alla deviazione.

E’ la volta di Sereni al 18′, da corner aggancia la palla respinta fuori area, si gira e tira prontamente, il numero 1 gialloblù felino mette in angolo.

I biancorossi premono ma la Fermana c’è, al 21′ Mordini prende palla sulla trequarti e tira, la bordata coglie il palo alla sinistra del sorpreso Avella, arriva Frediani che insacca, ma al momento del tiro era in fuorigioco.

Poi al 24′ Pannitteri allunga e libera in area Frediani veloce a tirare sfiorando il bersaglio.

Al 26′ protagonista ancora Ginestra con i pugni sull’insidioso tiro di Del Sole.

Al 28′ D’Eramo batte veloce una punizione verso Rolfini in area, sovrastato e atterrato da Blondett, l’arbitro assegna il rigore. Sul dischetto lo stesso Rolfini che realizza.

Ma l’equilibrio dura poco. Al 31′ Pannitteri parte sulla fascia destra , si mangia tutti i difensori che tentano di fermarlo, arriva sul fondo e mette in mezzo per Frediani, destro al volo sul primo palo e Fermana di nuovo in vantaggio, quello definitivo.

Ancona Matelica scosso ma alla ricerca del pareggio con buona volontà e poca incisività, esponendosi alle ripartenze gialloblù.

C’è ancora il tempo al 45′ per vedere la sgroppata di Nepi con la difesa biancorossa sbilanciata, conclusa con un forte tiro che lambisce la porta.
Sabato l’Ancona Matelica farà visita alla Viterbese degli ex Volpicelli, Calcagni e Fracassini. Ritroverà i laziali appena tre giorni dopo in casa per il match degli ottavi di Coppa Italia.

La Fermana domenica prossima riceverà il Pontedera, diretto concorrente in classifica, tonificata dalla bella prova allo Stadio Del Conero.

ancona

SERIE C GIRONE B 11a GIORNATA

ANCONA MATELICA – FERMANA 1-2

ANCONA MATELICA (4-3-3): 22 Avella; 14 Tofanari, 25 Masetti, 6 Iotti, 28 Maurizii; 23 D’Eramo, 7 Gasperi, 4 Iannoni (15′ st 18 Faggioli); 21 Del Sole (36′ st 8 Delcarro), 9 Rolfini, 10 Sereni. A disposizione: 1 Canullo, 12 Vitali, 3 Di Renzo, 5 Bianconi, 15 Sabattini, 16 Farabegoli, 20 Vrioni, 27 Papa, 33 Noce. Allenatore: Gianluca Colavitto.
FERMANA (3-4-2-1): 1 Ginestra; 23 Alagna, 99 Blondett, 30 Sperotto; 3 Mordini, 24 Mbaye, 25 Graziano, 21 Rodio; 77 Pannitteri (36′ st 11 Bugaro), 10 Bolsius (20′ st 18 Frediani); 9 Cognigni (36′ st 32 Nepi). A disposizione: 22 Moschin, 7 Marchi, 8 Grossi, 14 Scrosta, 19 Pistolesi, 20 Capece, 26 Lovaglio, 29 Rovaglia, 33 Marini. Allenatore Giancarlo Riolfo.
ARBITRO: Francesco Luciani di Roma 1.
ASSISTENTI:  Francesco Cortese di Palermo e Nicola Tinello di Rovigo.
QUARTO UOMO: Claudio Panettella di Gallarate.
RETI: 11′ pt Pannitteri, 29′ st Rolfini (rig), 31′ st Frediani.
NOTE: spettatori 3389 (di cui 93 ospiti), per un incasso di euro 31443,06; locali in divisa rossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere blu; ospiti in divisa gialla, pantaloncini e calzettoni gialli e portiere grigio; ammoniti mister Riolfo in panchina, Gasperi, Blondett, Mbaye, Iannoni e Sperotto; corner 9-5; recupero 1′ pt, 5′ st.

(39)

LEAVE YOUR COMMENT