Home Spettacolo Zoom Beethoven, nove concerti online di Appassionata

Zoom Beethoven, nove concerti online di Appassionata

Zoom Beethoven, nove concerti online di Appassionata
24
0

L’associazione musicale Appassionata di Macerata prosegue la sua attività con Zoom Beethoven, nonostante la chiusura dei teatri, a causa dell’emergenza sanitaria, perchè comunque è fondamentale esserci, andare avanti, fare.

Zoom Beethoven la rassegna di nove concerti in streaming gratuito sul canale YouTube dell’associazione, grazie a un progetto ideato in primavera e divenuto oggi una concreta occasione per chi lavora nel mondo dello spettacolo dal vivo.

Nel mese di ottobre, professionisti del calibro di Francesco Libetta e Alexander Romanovsky hanno preparato i talenti marchigiani con lezioni a distanza e lo scorso fine settimana la serie di recital pianistici ha preso il via con le esecuzioni di Claudia Canzian ed Emanuele Agostini, già disponibili online.

Il cartellone prevede anche i concerti di Caterina Dionisi (14 novembre alle 21.30), Niccolò Morganti (15 novembre alle 21.30), Alexander Sorokin (16 novembre alle 21.30), Melissa Galosi (17 novembre alle 21.30), Maria Giulia Ercoli (28 novembre alle 16), Alessio Santolini (28 novembre alle 18), Eleonora Fazzini (domenica 29 novembre alle 18).

Salvo nuove indicazioni ministeriali, oltre che in streaming gli ultimi tre appuntamenti sono previsti dal vivo nell’auditorio dell’ex Asilo Ricci a Macerata.

Zoom Beethoven
Claudia Canzian. Nella foto in alto: Emanuele Agostini

Con un video messaggio inviato ad Appassionata, la neo-assessore alla Cultura della Regione Marche Giulia Latini si è rivolta all’associazione maceratese e agli spettatori di Zoom Beethoven: “Grazie per lo splendido evento che state organizzando, in questo momento difficile servono segnali positivi, che ci donano speranza e ci fanno stare bene. La cultura cura la nostra interiorità, è fondamentale che non si fermi in un periodo tanto delicato. Molto bello che siano coinvolti giovani musicisti, bisogna investire sul futuro delle nuove generazioni, far sì che si contaminino di bellezza, arte, cultura. Sarà un piacere ascoltarli. Vive congratulazioni a loro per l’impegno che mettono. Proprio perché non si fermi il lavoro degli artisti nella nostra regione, il mio assessorato stanzia un fondo per lo spettacolo dal vivo. Dobbiamo reagire, dopo il buio arriverà la luce, affrontiamo questo periodo facendo di tutto perché non si spengano la creatività e l’entusiasmo”.

Katiuscia Cassetta, assessore alla cultura del Comune di Macerata, ha salutato così l’iniziativa di Appassionata: “Da tredici anni questa associazione rappresenta per la città di Macerata un punto di riferimento del mondo musicale grazie alla sua missione che è quella di educare all’ascolto, alla conoscenza e alla pratica musicale dei vari generi e stili con un’attenzione dedicata alla musica classica. Intendo ringraziare a mio nome e a nome dell’Amministrazione comunale tutte le persone che in questo difficile momento, che purtroppo colpisce in particolar modo il mondo dell’arte e della cultura, con sacrificio ma in primis con grande passione riescono a portare avanti iniziative che arricchiscono la nostra comunità. Vi ringrazio per essere riusciti a coniugare il momento di emergenza con la necessità di dare voce alla cultura proponendo questi appuntamenti virtuali che speriamo presto ci possano tornare ad appassionare dal vivo”.

Innanzi tutto ai giovani rivolge il suo pensiero Daniela Gasparrini, presidente di Appassionata, che sottolinea: “Se c’è un ruolo che come associazione possiamo svolgere in questa emergenza, è sostenere i giovani musicisti. Con Zoom Beethoven, poi, sfruttiamo le possibilità che la tecnologia mette a disposizione per mantenere il contatto col nostro pubblico che ci auguriamo di ritrovare presto dal vivo. Rivolgiamo, inoltre, un pensiero grato alla memoria di Emanuela Menghi. A lei, che è stata imprenditrice e mecenate illuminata con una spiccata sensibilità proprio nei confronti delle nuove generazioni, ad un anno dalla sua scomparsa con immutata stima ed amicizia abbiamo voluto dedicare il primo concerto della rassegna. Esprimiamo, infine, profondo apprezzamento alle Istituzioni per la loro vicinanza sia ad Appassionata sia a Marche Concerti”.

I concerti della rassegna Zoom Beethoven vengono eseguiti nell’auditorio dell’ex Asilo Ricci, disponibile grazie alla collaborazione della Scuola civica di musica ‘Stefano Scodanibbio’.

Zoom Beethoven

(24)

LEAVE YOUR COMMENT