Home Sport Santo Stefano perde la sfida Scudetto, Cantù vince 73-56

Santo Stefano perde la sfida Scudetto, Cantù vince 73-56

Santo Stefano perde la sfida Scudetto, Cantù vince 73-56
16
0

L’Avis Santo Stefano di Porto Potenza Picena non è riuscito a riconfermarsi campione d’Italia di pallacanestro in carrozzina.

Il tricolore 2021 è andato all’UnipolSai Briantea84 Cantù, che ha vinto 73 a 56 la decisiva Gara 3 giocata sabato 24 aprile a Meda.

I lombardi hanno ribaltato la serie della Finale dopo aver perso all’extra time Gara 1 in casa del Santo Stefano.

Per i canturini è il sesto Scudetto negli ultimi otto anni e a sottolineare il predominio della stagione a novembre hanno vinto anche la Coppa Italia.

Il Santo Stefano è stato l’unico ostacolo sulla strada della Briantea84, lottando come ha potuto contro una formazione oggettivamente forte e determinata.

I reciproci complimenti e riconoscimenti durante le premiazioni hanno infine siglato una bella pagina di sport.

santo stefano
La premiazione dell’Avis Santo Stefano

La partita

Gara 3 si è aperta con il 6 a 0 del Santo Stefano, ma poi la Briantea84 ha preso in mano il gioco e ha piazzato un impressionante parziale da 15 a 0 mettono la freccia col primo importante strappo nel punteggio.

Protagonisti tra i canturini sono i soliti Adolfo Berdun e Filippo Carossino, mentre Santo Stefano non trova più sbocchi in attacco, con percentuali bassissime di tutti i suoi interpreti offensivi.

Anche il miglior marcatore della serie, l’azzurro Sabru Bedzeti, nel parziale annota la scarna percentuale di 1/8 dal campo, migliorando poi nel corso della partita.

santo stefano
Enrico Ghione

Il gap si allarga oltre i 20 punti nel secondo quarto, quasi a senso unico. La Briantea84 entra facilmente nella difesa avversaria, con percentuali alte grazie anche a Saaid e Buksa.

Santo Stefano non trova mai il bandolo della matassa e comincia ad avere problemi di falli, Tanghe commette il proprio quarto già nel secondo periodo.

santo stefano
Domenico Maria Miceli

Coach Ceriscioli prova la reazione della squadra. A inizio ripresa c’è il tentativo di tornare in partita, approfittando del momentaneo calo di tensione degli avversari.

Dal 45 a 22 dell’intervallo, Santo Stefano passa al -11 (52 a 41). La partita però non svolta, una tripla di Carlos Esteche e un contropiede di Carossino segna un mini parziale di 5 a 1 sufficiente a smorzare le velleità dei portopotentini.

Il quarto quarto non vive sussulti e per l’UnipolSai Briantea84 Cantù è una marcia trionfale verso la festa dello Scudetto.

UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’ – AVIS S. STEFANO 73-56

UnipolSai Briantea84 Cantù: Berdun 19, Carossino 18, Papi 10, Saaid 6, Esteche 6, De Maggi 4, Buksa 4, Santorelli 4, Geninazzi 2.

Avis S. Stefano: Bedzeti 17, Ghione 16, Miceli 8, Stupenengo 6, De Boer 3, Chakir 3, Castellani 3.

La premiazione dell’Unipol Briantea84 Cantù

(16)

LEAVE YOUR COMMENT