Home Sport Matelica eroico, espugna Cesena (2-3) e va ai play off nazionali
  Previous Video Matelica in campo a Cesena per i play off di serie C
  Next Video I Little Pieces of Marmelade al Teatro Lauro Rossi di Macerata

Matelica eroico, espugna Cesena (2-3) e va ai play off nazionali

172
0

Il Matelica ha espugnato l’Orogel Stadium di Cesena con un rocambolesco 2-3 che vale l’accesso alla fase nazionale dei play off di serie C.

Il sogno del Cesena si è infranto all’ultimo secondo di recupero, dopo aver appena rimontato al 95′ il doppio vantaggio dei biancorossi.

Al 98′ invece si è realizzato il sogno del Matelica, definito ormai matricola terribile, protagonista di una gara eroica premiata in un finale al cardiopalmo, quando tutto sembrava perduto.

Partita intensa e spettacolare, con molte emozioni, tra due formazioni giunte rispettivamente al settimo e all’ottavo posto del girone B.

Nel primo turno dei play off il Cesena ha battuto il Mantova, mentre il Matelica ha superato nel derby marchigiano la Sambenedettese.

Mister William Viali, senza Borrelli, Longo, Capanni, Maddaloni e Tonetto, si è affidato in attacco al tridente Zecca – Caturano – Bortolussi e a centrocampo alla qualità di Di Gennaro.

Mister Gianluca Colavitto ha confermato Magri centrale di difesa al posto dell’acciaccato Zigrossi, scegliendo poi Pizzutelli per Bordo in mediana, unico cambio rispetto a dieci giorni fa.

La partita

Partenza arrembante del Matelica, che deve solo vincere per qualificarsi, Cesena più prudente con i due possibili risultati utili, ma sempre in grado di creare apprensione alla difesa ospite con la qualità dei suoi avanti.

Sono i due portieri a sventare le principali incursioni in area, al 7′ Vitali anticipa Caturano e al 18′ Nardi fa lo stesso con Leonetti.

Dopo due tiri alti di Volpicelli, al 29′ su corner di Pizzutelli entra di testa Moretti che colpisce il palo.

E’ il prologo del gol che arriva al 37′, altro calcio d’angolo, Magri svetta di testa e porta in vantaggio i biancorossi.

matelica

Due minuti dopo occasione per Calcagni, imbucato in area da Volpicelli, ma la palla va sull’esterno della rete.

Allo scadere del tempo, il Cesena ha possibilità di pareggiare, Zecca centra in area, Caturano cade sul tentativo di anticipo di De Santis e l’arbitro assegna il rigore.

E’ il 48′ quando Bortolussi batte dal dischetto, Vitali intuisce la direzione e respinge il tiro alla grande.

matelica

Nella ripresa, al 5′ il Cesena incassa ancora, il Matelica si porta avanti, Balestrero offre la palla al limite per Calcagni, gran destro che buca la porta di Nardi.

Mister Viali getta nella mischia Russini e Ardizzone per rivitalizzare l’inerzia del match. La mossa funziona, il Cesena reagisce e accorcia..

Al 24′ scaramuccia in area biancorossa, finchè Bortolussi non mette Di Gennaro in grado di scagliare in porta da pochi passi la palla dell’1-2.

Triplo cambio di Colvavitto, entrano Bordo, Mbaye e Alberti per ritrovare equilibrio e contrastare il ritorno dei padroni di casa nel finale.

Il Cesena attacca, ma al 43′ rimane in dieci per l’espulsione di Favale per atterramento di Moretti lanciato verso l’area bianconera.

Comunque, i romagnoli al 45′ hanno la grande occasione con Di Gennaro liberato in piena area da Caturano, tiro a botta sicura che trova un miracoloso Vitali e Tofanari che allontana sulla linea della porta.

Ma non è finita, lungo recupero e al 50′ Ricci crossa da sinistra, Di Gennaro tocca la palla che diventa un assist per Ardizzone nell’area piccola, pronto tiro di sinistro che trafigge Vitali, 2-2.

Grande festa dei bianconeri e tempo che trascorre. Per il Matelica tanto sconforto e pochi secondi a disposizione.

matelica

E’ ormai il 53′, ripresa del gioco, lancio lungo respinto dalla difesa, testa di Leonetti in avanti, al limite dell’area testa ancora di Mbaye e poi di Magri che smarca sulla sinistra Balestrero, gran tiro di sinistro che si infila tra palo e portiere, 2-3 e apoteosi biancorossa.

Il tabellino

CESENA – MATELICA 2-3 (SECONDO TURNO PLAY-OFF SERIE C GIRONE B)

CESENA (4-3-3): 33 Nardi; 16 Favale, 27 Gonnelli, 13 Ricci, 15 Ciofi (13′ st 10 Russini, 26′ st Sorrentino) 5 Steffè (37′ st Peterman), 4 Di Gennaro, 32 Capellini (13′ st 17 Ardizzone) ; 7 Zecca (37′ st 6 Zappella), 9 Caturano, 20 Bortolussi. A disposizione: 22 Benedettini, 36 Fabbri, 11 Munari, 18 Collocolo, 19 Nanni, 34 Lepri. Allenatore William Viali.
MATELICA (4-3-3): 28 Vitali; 14 Tofanari, 4 De Santis, 18 Magri, 3 Di Renzo; 19 Calcagni (26′ st 5 Bordo), 8 Pizzutelli (26′ st 30 Mbaye), 11 Balestrero; 7 Volpicelli (26′ st 29 Alberti) , 17 Moretti, 10 Leonetti. A disposizione: 1 Cardinali, 22 Martorel, 2 Fracassini, 6 Barbarossa, 16 Baraboglia, 21 Peroni, 23 Franchi, 24 Seminara, 27 Maurizii. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Daniele Rutella (Enna).
ASSISTENTI: Rosario Caso (Nocera Inferiore) e Mirco Carpi Melchiorre (Orvieto).
QUARTO UOMO: Alessandro Di Graci (Como).
RETI: 37′ pt Magri, 5′ st Calcagni, 24′ st Di Gennaro, 50′ st Ardizzone, 53′ st Balestrero.
NOTE: gara a porte chiuse; ospiti in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere verde; locali in divisa bianconera, pantaloncini neri e calzettoni bianchi e portiere giallo; corner 7-6; espulso al 43′ st Favale; ammoniti Mister Colavitto, Ardizzone, De Santis, Leonetti e Gonnelli; recupero 2′ pt, 8′ st.

(172)

LEAVE YOUR COMMENT