Home Attualità Macerata, Gianluca Micucci Cecchi prossimo presidente APM

Macerata, Gianluca Micucci Cecchi prossimo presidente APM

Macerata, Gianluca Micucci Cecchi prossimo presidente APM
47
0

Il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli ha comunicato, attraverso una nota stampa, che Gianluca Micucci Cecchi sarà il prossimo presidente dell’APM, l’Azienda Pluriservizi Macerata SpA principale partecipata del Comune. La decisione è stata presa in accordo con le forze politiche che compongono la nuova amministrazione comunale.

L’APM è una realtà importante ed economicamente rilevante nel campo dei servizi pubblici locali, gestiti principalmente a Macerata ma anche in altre città. Costituita nel 1997 ha via via ampliato l’attività, che oggi comprende farmacie comunali, trasporto pubblico locale, servizio idrico integrato, parcheggi, rimozioni, affissioni.

macerata
Sandro Parcaroli e Gianluca Micucci Cecchi

«Con l’appoggio delle forze della coalizione – ha detto il primo cittadino – abbiamo indicato la figura di Gianluca Micucci Cecchi come presidente dell’APM e lo stesso ha deciso di dimettersi da consigliere della lista civica Sandro Parcaroli Sindaco. Il suo insediamento all’interno della società partecipata avverrà in modalità e in tempi opportuni e lo ringrazio per aver fatto un passo indietro permettendo così al consigliere Cristina Cingolani di sedere nei banchi del Consiglio sin dal primo appuntamento dell’assise cittadina che si svolgerà domani, lunedì 12 ottobre».

Gianluca Micucci Cecchi, avvocato, sostituirà come presidente dell’APM Giorgio Piergiacomi, che ha già rimesso al sindaco il proprio mandato.

«Ho deciso di dimettermi da consigliere e capogruppo della lista civica Sandro Parcaroli Sindaco proprio in vista dell’incarico di cui il primo cittadino e tutte le forze della coalizione di centrodestra stanno discutendo – ha commentato Gianluca Micucci Cecchi –. Credo che sia giusto lasciare il mio banco nell’assise al consigliere che, al momento dell’investitura del mio incarico, siederà al mio posto nel Consiglio comunale per i prossimi cinque anni. Il buonsenso mi spinge a credere che sia la scelta migliore permettere al consigliere Cristina Cingolani di iniziare questo percorso amministrativo dal principio sedendo fin da lunedì nei banchi dell’assise».

(47)

LEAVE YOUR COMMENT