Home Spettacolo FORM, cinque concerti nei comuni colpiti dal terremoto

FORM, cinque concerti nei comuni colpiti dal terremoto

FORM, cinque concerti nei comuni colpiti dal terremoto
78
0

Mercoledì 1 agosto alle ore 21.15 prende il via la rassegna Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità, primo appuntamento al Castello di Montalto a Cessapalombo, luogo duramente colpito dal sisma e completamente messo in sicurezza, dove si esibirà FORM String Quartet con Mozart e oltre, un programma che propone brani classici, trascrizioni del periodo barocco e musiche da film. Sul palco Giannina Guazzaroni e Laura Barcelli al violino, Mario Leotta alla viola e Alessandro Culiani al violoncello.

Fino al 9 agosto i gruppi da camera della FORM e compagini ospiti proporranno cinque appuntamenti con la rassegna Musica Intorno, suoni e luoghi delle comunità nei Comuni, insieme a Cessapalombo, di Belforte del Chienti, Serrapetrona, Caldarola e Camporotondo di Fiastrone.

La rassegna conclude il progetto C-Vivo, finanziato attraverso il bando regionale riservato ai Comuni delle zone colpite dal terremoto del 2016; un progetto di cui la FORM (Fondazione Orchestra Regionale delle Marche) è soggetto promotore e attuatore.

“Siamo partiti nel novembre 2017 con una residenza dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana presso l’Istituto Comprensivo Simone De Magistris – dichiara il direttore artistico della FORM, Fabio Tiberi , scuola che raccoglie studenti e studentesse dei 5 borghi e dove abbiamo potuto far suonare gli strumenti a tutti loro. Quindi è proseguito con laboratori di drammaturgia e sul rapporto suono/parola curati dalla Compagnia Teatrale Fabiano Valenti di Treia per arrivare ai cinque concerti”.

Aggiunge il sindaco di Serrapetrona, Silvia Pinzi: “Il progetto ci ha permesso di cogliere al volo l’opportunità di riallacciare i rapporti della nostra comunità; un piccolo passo anche verso la riapertura di luoghi dell’entroterra messi in sicurezza e che non vogliamo abbandonare”.

La rassegna musicale offre la possibilità alla popolazione locale e a un più ampio pubblico, compresi visitatori e turisti, di ascoltare musica in posti particolari e dal valore simbolico.

“Riconnettere con la musica – afferma Stefania Monteverde, consigliere della FORM – questo è il concetto che unisce l’impresa culturale con i territori colpiti dal sisma”.

Dopo il primo concerto al Castello di Montalto a Cessapalombo, questi gli altri appuntamenti in programma.

Lunedì 6 agosto, al giardino ex Chiesa di San Sebastiano di Belforte del Chienti spazio al tango con Giacomo Medici Tango Ensemble. Oltre ai grandi protagonisti – Piazzolla e Gardel – ci saranno rivisitazioni in salsa tango di brani popolari, da Dalla a Modugno.

Martedì 7 agosto, in piazza Santa Maria a Serrapetrona, il gruppo vocale Glissando proporrà Voci in libertà, con un repertorio pop italiano e internazionale.

Mercoledì 8 agosto, nella piazzetta SAE di Caldarola, nuovo luogo di aggregazione post sisma, la Salvadei Brass Ensemble suonerà Opera & Song, un concerto composto in due parti: la prima dedicata all’opera con le trascrizioni delle opere di Verdi, Mascagni, Puccini e Donizetti; la seconda con musiche popolari italiane da Morricone a Modugno.

Il progetto, sostenuto dall’intesa Mibact e Regione Marche e riservato ai Comuni che si trovano nella zona del cratere, si concluderà giovedì 9 agosto, nel giardino della parrocchia di San Marco di Camporotondo di Fiastrone. FORM Wind Quintet porterà gli spettatori in un Viaggio intorno al mondo, il cui filo conduttore sono le danze e i luoghi.

L’inizio dei concerti è alle 21.15, l’ingresso è libero.

Nella foto, la presentazione della rassegna, da sinistra: Leonardo Roselli (vicesindaco Camporotondo di Fiastrone), Stefano Migliorelli (consigliere Caldarola), Roberto Paoloni (sindaco Belforte del Chienti), Fabio Tiberi (direttore artistico FORM), Stefania Monteverde (consigliere FORM) e Silvia Pinzi (sindaco Serrapetrona)

(78)

LEAVE YOUR COMMENT