Home Attualità Civitanova ha celebrato la Giornata dell’Unità nazionale

Civitanova ha celebrato la Giornata dell’Unità nazionale

Civitanova ha celebrato la Giornata dell’Unità nazionale
55
0

Civitanova Marche ha voluto ricordare e celebrare la Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera, una ricorrenza istituita di recente con la legge 23 novembre 2012 n. 222. L’Amministrazione ha scelto di farlo tramite un Consiglio comunale in seduta aperta, coinvolgendo le scuole medie della città, rinnovando così lo schema degli altri due appuntamenti finora organizzati in questo anno per commemorare la Shoah e le Foibe. La seduta è stata anche l’occasione per provare il nuovo sistema elettronico e impianto dell’aula, completamente rinnovato.

A salutare ragazzi e docenti è intervenuto il presidente Ivo Costamagna che ha proposto alcune sue riflessioni sui valori di cittadinanza e di identità nazionale auspicando la formazione di una nuova classe dirigente che svolga un ruolo di servizio per il bene della comunità e di un’Europa unita. “L’Italia non ha ultimato il suo processo di costruzione – ha detto il presidente Costamagna – ma la costruzione non può e non deve essere asettica, occorre metterci l’anima e in particolare voi giovani ce la dovrete mettere. La costruzione deve vivere di emozioni collettive, che ci uniscano. Proviamo noi qui oggi ad emozionarci insieme ascoltando l’Inno di Mameli e sventolando il Tricolore”.

Una volta ascoltato l’Inno ha preso la parola l’insegnante Maria Stefania Silenzi, che ha portato i saluti del dirigente scolastico del circolo didattico via Ugo Bassi Antonella Marcatili assente a causa dell’influenza. Gli alunni della 3D della scuola secondaria Annibal Caro si sono resi protagonisti di numerose riflessioni sulla nascita della nostra identità costituzionale, attraverso video, canzoni e slide e le performance dell’ormai conosciutissimo e bravissimo Samuele Lattanzi, elogiato pubblicamente per il suo impegno eccezionale a scuola, che ha intonato le canzoni che corredavano le immagini scelte.

Gli alunni, dopo aver ripercorso la nascita dell’inno di Mameli e altri avvenimenti storici tra cui anche la festa dell’8 marzo e la proclamazione nel 1861 dell’Unità d’Italia, hanno posto alcune domande al presidente Costamagna sul funzionamento e ruolo di sindaco e assessori, del Consiglio comunale, sulla cittadinanza, sulla Costituzione.

civ2

Al Consiglio comunale erano presenti, oltre a consiglieri di maggioranza e minoranza e agli assessori Postacchini, Balboni, Cecchetti, anche una rappresentanza delle scuole Mestica, Pirandello e Ungaretti dell’ist. comprensivo Sant’Agostino, e rappresentanti delle forze dell’Ordine. In sala anche il capitano dei Carabinieri Enzo Marinelli e i rappresentanti dell’associazione Marinai d’Italia.

Come ricordo simbolico di questa giornata il Comune ha consegnato ad ogni scuola una copia anastatica della Costituzione e una Bandiera.

(55)

LEAVE YOUR COMMENT