Home Sport CBF Balducci HR Macerata. Storani: “I tifosi ci stiano vicini”

CBF Balducci HR Macerata. Storani: “I tifosi ci stiano vicini”

CBF Balducci HR Macerata. Storani: “I tifosi ci stiano vicini”
12
0

La CBF Balducci HR Macerata ha parzialmente fallito l’operazione salvezza della trasferta a Perugia, sabato scorso, diretta concorrente insieme a Pinerolo per continuare l’avventura in A1 anche la prossima stagione.

Il tie-break ha visto prevalere le umbre che erano andate in vantaggio di due set, poi recuperati con veemenza dalle maceratesi ma senza andare fino in fondo.

Qualche luce e molte ombre, non tanto a Perugia ma in tutto il girone di andata, per un organico che si è dimostrato non sufficiente a competere nel campionato più difficile del volley femminile mondiale.

Bisogna dare atto alla società CBF Balducci di aver provato a dar fiducia a brave giocatrici ma digiune degli standard della A1, così come è da apprezzare l’arrivo per il girone di ritorno delle  tre valide straniere che si stanno inserendo e già hanno fatto evidenziare potenziali progressi.

Giorgia Quarchioni, Maurizio Storani, Francesca Napodano

Il direttore sportivo arancio-nero Maurizio Storani, archiviato il match di Perugia in chiave salvezza e le prime 15 gare della CBF Balducci HR Macerata in Serie A1, fa il punto della situazione quando mancano ancora 11 partite al termine della Regular Season e tre giorni all’appuntamento casalingo della terza giornata di ritorno contro la Reale Mutua Fenera Chieri (domenica 22 gennaio, ore 17.00 al Banca Macerata Forum, diretta streaming su volleyballworld.tv).

La sconfitta al tie-break a Perugia ha lasciato un po’ di amarezza ma ha anche regalato un punto in classifica. Come si vive questo momento in casa arancio-nera?

“Le difficoltà sono tantissime, tutti siamo coscienti degli ostacoli che stiamo incontrando. Non è nemmeno un momento fortunato, visto che una partita importantissima come quella di Perugia è stata affrontata in condizioni molto precarie per via di una serie di ragazze che avevano un virus influenzale e sono andate in campo con l’aiuto di farmaci. Quindi dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno, nelle condizioni che ho appena detto e sotto 2 a 0 va considerato un risultato positivo aver rimontato e ottenuto un punto a Perugia. Sia chiaro che la squadra, la società e lo staff tecnico sono coscienti delle difficoltà attraversate ma siamo compatti per dare il massimo insieme ed ottenere quel risultato che tutti desideriamo, ovvero la salvezza”.

A Perugia gran numero di tifosi CBF Balducci HR, un sostegno che servirà anche nelle prossime gare?

“Chiediamo che tutto l’ambiente che ci circonda ci stia vicino, con meno critiche e più sostegno morale, ne abbiamo bisogno. Stiamo cercando di fare il possibile, analizzando il fatto di come abbiamo dovuto costruire la squadra in estate, ovvero in maniera non ottimale per via del ritardo sul mercato rispetto alle altre squadre, ora abbiamo aggiunto elementi validi alla rosa dimostrando che la società ci crede, fa sacrifici e sforzi economici. Voglio dire a tutti coloro che ci sostengono che da qui in avanti abbiamo ancora 11 partite da affrontare che per noi saranno 11 finali”.

cbf balducci

Undici gare in cui bisognerà fare più punti possibile per evitare la retrocessione.

“Esatto, non ci devono essere partite in cui ci sentiamo sconfitti in partenza o ci diciamo a prescindere che non c’è possibilità di fare punti, dobbiamo provarci contro tutti. Per ottenere il risultato della salvezza ci vuole unità da parte nostra, ed è garantito, ma anche sostegno dai tifosi. A Perugia ci hanno seguito in trasferta in oltre 100, avremmo voluto regalare a loro un bel risultato. Da sottolineare la prova maiuscola dei nostri avversari, a dimostrazione della difficoltà assoluta del campionato di Serie A1, che impone che non ci sia mai un passaggio a vuoto”.

Il match con Chieri al Banca Macerata Forum può essere già una svolta?

Domenica prossima giocheremo con una delle migliori squadre del campionato, quinta in classifica ma giudicando il roster e il livello di gioco posso dire che si tratta di uno dei top team, che può mettere in difficoltà anche le primissime della graduatoria. L’ostacolo è difficile ma già domenica le nuove arrivate potranno dare di più dopo un’altra settimana di allenamento insieme al gruppo e mi auguro che le nostre ragazze stiano meglio fisicamente rispetto al match di Perugia, un aspetto non secondario. So per certo che da parte di squadra e staff c’è la volontà assoluta di ottenere un risultato positivo e ci aspettiamo tanti tifosi al palas a sostenerci”.

(12)

LEAVE YOUR COMMENT