Home Sport Lega Pro, spettacolo Rata. Maceratese-Rimini finisce 3 a 0

Lega Pro, spettacolo Rata. Maceratese-Rimini finisce 3 a 0

Lega Pro, spettacolo Rata. Maceratese-Rimini finisce 3 a 0
79
0

Continua il buon momento della Maceratese. I biancorossi fanno un sol boccone del Rimini e consolidano il terzo posto in classifica. Inizio abbottonato delle due squadre con una leggera supremazia degli ospiti che sfruttano il possesso palla. La Rata prova a scardinare la difesa avversaria già al 4° con un cross dalla destra di Impararto ma il traversone è sbagliato. Cinque minuti dopo è il Rimini a rispondere su punizione ma la palla si prerde sul fondo.

Ancora un giro di lancette ed ecco il primo sussulto della partita: Karkalis mette al centro in area, Bariti tocca con la mano e l’arbitro indica il dischetto del rigore. Sulla palla va Kouko. L’ivoriano calcia debole sulla destra del portiere che intuisce e trattiene senza problemi. Si rimane sullo 0-0. E’ l’episodio che cambia la faccia alla partita: da questo momento, infatti, la Maceratese inizia a crescere prendendo in mano il pallino del gioco. Al 14° Buonaiuto crossa in area da calcio d’angolo ma Kouko di testa non ci arriva. Passano tre minuti ed è ancora la Rata a farsi pericolosa con Imparato che cerca Buonaiuto in area, l’attaccante in mezza rovesciata spedisce la palla di poco alta. Al 18° si fa vedere il Rimini con una punizione di Di Molfetta che termina al lato. I romagnoli faticano a tenere il ritmo della Maceratese che si mantiene costantemente in attacco.

La spinta della Rata viene premiata al 22° quando Kouko lancia per Colombi che di sinistro in diagonale spedisce il pallone alle spalle di Anacoura per l’1-0. Il Rimini accusa il colpo e la Maceratese ne approfitta. Al 27° Kouko scatta sul filo del fuorigioco sulla tre quarti campo avversaria entra in area e serve Buonaiuto che tutto solo sigla il 2-0.

mcrimini2
Il rigore del 3 a 0 realizzato da Kouko

I biancorossi giocano sul velluto e al 37° arriva anche il tris. Colombi, innescato da Imparato, tocca per Kouko che viene atterrato in area: secondo rigore per la Maceratese. Dagli undici metri si ripresenta Kouko che questa volta non sbaglia e sigla il 3-0. Il Rimini prova a sfruttare un calcio di punizione al 42° con Varuti che pesca in area Leonetti ma di testa manda alto sopra la traversa. E’ l’utimo squillo del primo tempo.

Al rientro in campo il Rimini si butta in attacco alla ricerca del goal della bandiera ma la Maceratese riesce a contenere le offensive degli ospiti. Al 48° i romagnoli provano su punizione ma Varutti spedisce alto. Al 55° sono ancora loro a sfruttare un altro calcio piazzato ma la palla finisce al lato. E’ un monologo degli ospiti che provano in tutti i modi a rendersi pericolosi ma inutilmente. La Rata amministra senza rischiare e si rivede in area avversaria solo al 72° con D’anna che spara debole tra le mani di Anacoura. Il tempo scivola via veloce sino al fischio finale che dopo tre minuti di recupero sancisce una bella vittoria per i ragazzi di mister Bucchi.

 

MACERATESE: Forte, Imparato, Karkalis, Giuffrida, Fissore (70’ Altobelli), Faisca, D’Anna (75’ Potenza, Foglia, Colombi, Kouko (79’ Talamo), Buonaiuto. All. Bucchi

RIMINI: Anacoura, Pedrelli, Varutti, Esposito (69’ Sapucci), Signorini, Martinelli, Bariti, Torelli, Leonetti, Carcuro (12’ Albertini), Di Molfetta (70’ Kumih). All. Acori

ARBITRO: Rossi di Rovigo

RETI: 22’ Colombi, 27’ Buonaiuto, 37’ Kouko (rig)

AMMONITI: Carcuro (R), Fissore (M), Kouko(M), Torelli (R)

 

RISULTATI 21a GIORNATA LEGA PRO GIRONE B

L’Aquila Ancona 1-1
Santarcangelo Pistoiese 3-1
Savona Teramo 1-1
Maceratese Rimini 3-0
Siena Lucchese 2-1
Pisa Arezzo 2-0
Lupa Roma Prato 1-2
Tuttocuoio Carrarese 0-1
Spal Pontedera 1-0

CLASSIFICA

Spal p.47; Maceratese p.37; Pisa p.35; Ancona p.34; Siena e Carrarese p.33; Pontedera p.29; Arezzo p.27; Tuttocuoio, Lucchese e Teramo p.24; Prato p.23; Santarcangelo p.20; Pistoiese p.19; Rimini p.18; L’Aquila p.15; Lupa Roma p.12; Savona p.10.

Penalizzazioni: Savona e L’Aquila -14; Teramo e Santarcangelo -6; Pisa -1.

(79)

LEAVE YOUR COMMENT