Home Sport Overtime, a Macerata il festival per chi allena il corpo e la mente

Overtime, a Macerata il festival per chi allena il corpo e la mente

Overtime, a Macerata il festival per chi allena il corpo e la mente
23
0

E’ iniziato a Macerata Overtime, festival nazionale del racconto e dell’etica sportiva dedicato a chi allena il corpo e la mente, in programma fino a domenica 10 settembre.

Tra incontri, mostre e spettacoli interverranno personaggi importanti dello sport, del giornalismo e della cultura.

La prima giornata, mercoledì 6 settembre, si è aperta all’insegna di legalità ed etica sportiva con l’incontro, all’ITE Gentili, rivolto ai giovani con il vice questore Edoardo Polce e i giocatori della Nazionale Italiana di Rugby e delle Fiamme Oro, Carlo Canna e Giovanni D’Onofrio.

overtime
Carlo Canna e Giovanni D’Onofrio

Nel pomeriggio inaugurazione ufficiale al Polo Pantaleoni dell’Università di Macerata. Ospite di eccezione il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, rappresentante di un movimento che ha vinto 69 medaglie alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, ma soprattutto che consente a tantissimi ragazzi diversamente abili di praticare sport. Una tematica a cui Overtime è sempre stata legata, fin dalla sua nascita 11 anni fa.

Pancalli, collegato online, ha presentato una lectio magistralis dal titolo Il movimento paralimpico italiano, un mondo di successi sportivi e di una grande rivoluzione culturale.

overtime
Luca Pancalli

Il suo intervento è stato anticipato dalla illustrazione del Corso di perfezionamento in “Comunicazione Sportiva” di Unimc.

Sono intervenuti il Rettore Francesco Adornato, i docenti Unimc Giacomo Gistri e Catia Giaconi, il vice presidente del Comitato Italiano Paralimpico Marche Roberto Novelli, l’arciere paralimpico Stefano Travisani, vincitore della medaglia d’argento nella specialità mista in coppia con Elisabetta Mijno e Federica Sileoni, nazionale italiana di paradressage.

Quattro le mostre in programma durante la manifestazione. Tre presso la Galleria Antichi Forni: Socrates. L’immortalità della rivolta a cura di Marco GK Gnaccolini e Cosimo CZM Miorelli; Azzurro. Cercando l’Europa. Unavita a fotografare gli eroi della Nazionale, progetto a cura di NFC Edizioni, con fotografie di Alberto SabattiniAzzurri, storia della Nazionale in figurine dalla collezione di Gianni Bellini. A completare il quadro Match Point, con illustrazioni a cura di Daniele Simonelli presso Koiné in Corso Matteotti.

La seconda giornata  di Overtime, giovedì 7 ottobre, porta a Macerata Piero Chiambretti, Beppe Signori, Mauro Berruto.

Prima dei “big”, si parte alle 9 nella Biblioteca Mozzi Borgetti con la presentazione del progetto europeo GEOpard e del progetto GeoLAB, con le progettiste Chiara Spinato ed Erica Milic. A seguire la proiezione e premiazione di cortometraggi e documentari sociali sullo sport, nell’ambito della rassegna cinematografica Overtime Film Festival, con i registi e gli autori delle opere. A causa delle misure restrittive per contrastare la diffusione del Covid-19, l’evento è riservato agli studenti del Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei di Macerata.

In contemporanea alle 9, nella sala Cesanelli allo Sferisterio proiezione e premiazione dei video promozionali di canditura a Regione/Città/Comuni/Isola/Comunità europee dello Sport. L’evento, ideato da Aces Italia, delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, vede la presenza del sindaco Sandro Parcaroli, dell’assessore allo sport Riccardo Sacchi e del giornalista Dario Ronzulli.

Il pomeriggio sportivo inizia alle 16 con una doppia presentazione di libri presso Spiriti conviviali, in piazza della Libertà. Prima “Tonfi e trionfi. Lo sport come sarebbe potuto andare e come è andato” con Mauro Berruto, l’autore Flavio Vanetti e Stefano Vegliani; poi “I cavalieri della favola rotonda” con l’autore Furio Zara. Previste degustazioni gratuite di vini della cantina La Giuva – Azienda agricola Malesani; modera Marta Elena Casanova e Cesare Lapadula (Delegato Ais Macerata).

Alle 16.30, alla biblioteca Mozzi Borgetti, l’arbitro Juan Luca Sacchi, la manager Solidea Vitali e il mental coach Gabriele Bani, moderati dalla dott.ssa Romina Leombruni, parlano di “Leadership e comunicazione, eleMenti per vincere nello sport”; evento in collaborazione con Minerva Srl.

Altro libro alle 17, questa volta da Koiné, in corso Matteotti, dove è anche allestita la mostra Match Point, con illustrazioni a cura di Daniele Simonelli: “Qatar 2022. Un mistero mondiale” con l’autore Gianluca Mazzini e Valerio Calzolaio. Alle 18, al Teatro della Filarmonica, Cinque cerchi di separazione. Storie di barriere di genere infrante nello sport di Federico Greco in collaborazione con il Consiglio delle Donne del Comune di Macerata; segue la presentazione di Lorenzo Migliorelli, La mia difesa personale, e il dibattito La libertà delle donne passa dalla cultura, ma anche dal prendersi cura della mente e del corpo” con Elisa Giusti (resp. Servizi antiviolenza della Coop. Il Faro), la psicologa e psicoterapeuta Francesca Pigliapoco; modera la prof.ssa Sabrina De Padova (pres. Consiglio delle Donne Comune Macerata) e interviene la giornalista Francesca Cipolloni.

Dalle 18.30 i tre eventi più attesi, a partire da Beppe Signori. A Overtime, l’ex bomber di Lazio e Bologna ripercorre la sua straordinaria carriera sportiva e la battaglia legale che l’ha visto, suo malgrado, coinvolto. Appuntamento al Teatro Lauro Rossi per l’incontro con il calciatore e l’avvocatessa Patrizia Brandi, moderati dal giornalista Gerardo De Vivo (Agenzia Area). L’occasione è propizia anche per presentare, con l’intervento del professor Stefano Pollastrelli, il Corso di Laurea in Diritto dello Sport dell’Università degli Studi di Macerata, la cui collaborazione con Overtime è sempre più radicata.

Piero Chiambretti

Alle 20 lo spettacolo teatrale Azzurro Tenebra. Un percorso fra sport, arte e letteratura, in omaggio a Giovanni Arpino che vede sul palco Mauro Berruto, l’allenatore che condusse la nazionale di volley maschile alla conquista del bronzo olimpico a Londra 2012. L’evento è in collaborazione con il Centro Commerciale Valdichienti. Chiusura con Dimmi un colore. Ti racconto una storia, l’incontro al Teatro Lauro Rossi alle 21.30 con Piero Chiambretti, autore e conduttore di famose trasmissioni televisive, tra cui Tiki Taka – La repubblica del pallone, intervistato da Marco Ardemagni di Caterpillar AM. All’esterno, sulla facciata della Chiesa di San Paolo il videomapping in collaborazione con PlayMarche srl e Luca Agnani Studio.

Aperte le tre mostre allestite nella Galleria Antichi Forni: Socrates. L’immortalità della rivolta a cura di Marco GK Gnaccolini e Cosimo CZM Miorelli, Azzurro. Cercando l’Europa. Unavita a fotografare gli eroi della Nazionale, progetto a cura di NFC Edizioni, con fotografie di Alberto Sabattini e Azzurri, storia della Nazionale in figurine dalla collezione di Gianni Bellini.

Overtime è un’idea di Pindaro Sports & Events, in collaborazione con Regione Marche, Comune di Macerata, Comune di Pollenza, UNIMC, CIP, CONI Marche, Società Filarmonica Drammatica, con il patrocinio di Polizia di Stato, Provincia di Macerata, Rai Sport, Rai Sociale, Rai Marche, Accademia di Belle Arti di Macerata.

Per maggiori info e programma completo: https://overtimefestival.it/.

(23)

LEAVE YOUR COMMENT