Home Lifestyle Osimo, alla Lega del Filo d’Oro il Community day Whirlpool

Osimo, alla Lega del Filo d’Oro il Community day Whirlpool

Osimo, alla Lega del Filo d’Oro il Community day Whirlpool
231
0

Per un giorno i dipendenti Whirlpool hanno indossato altri abiti di lavoro e si sono dedicati al volontariato. Il “Community day” di Whirlpool Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) ha mobilitato centinaia di persone in supporto ad attività per chi ha bisogno di aiuto nell’ambito delle comunità in cui l’azienda opera. Nell’area di Fabriano sono 100 i dipendenti impegnati a fare 800 ore di utilità sociale, 60 di questi hanno scelto di svolgere volontariato presso la Lega del Filo d’Oro, nella struttura per sordociechi di Osimo.

Un compito eseguito con energia e sensibilità, come richiede la particolarità degli ospiti della Lega del Filo d’Oro, affiancando lo staff nelle varie mansioni di comunicazione sensoriale. Un’esperienza socialmente utile e piena di umanità che sicuramente rimarrà nella memoria e nel sentimento dei volontari.

A sottolineare il significato dell’iniziativa è intervenuto anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

“Un bel modo di fare impresa – ha detto Ceriscioli –, una bella iniziativa aziendale che mira a seguire persone in grave stato di bisogno. Un bel sostegno e un bel regalo a tante realtà, come il Filo d’Oro, che si occupano di persone in grave stato di bisogno, con una qualità di servizi e professionalità altissima. Sono convinto che siano esperienze che rimangano nel cuore dei lavoratori che l’hanno vissute, di grandissimo valore formativo. Ci insegnano a scoprire dimensioni nuove nel rapporto con gli altri, a vedere le cose diversamente con un semplice sguardo. È un’esperienza straordinaria vivere una giornata dentro il Filo d’Oro. È un momento in cui si dà molto, ma si riceve tanto. Un’eccellenza che si presta a incontrare e ospitare chi ha proposte così innovative”.

Alessandro Magnoni, Rossano Bartoli, Luca Ceriscioli. Nella foto in alto, il gruppo dei volontari

Alessandro Magnoni, direttore comunicazione e relazioni governative di Whirlpool, ha voluto ringraziare i dipendenti-volontari, spinti anche dalla precedente esperienza dello scorso anno, ed ha riaffermato la volontà di essere vicino alle comunità dove la multinazionale opera e di restituire il più possibile al territorio, anche attraverso iniziative come il “Community day”. Ha infine comunicato che l’azienda effettuerà una donazione alla Lega del Filo d’Oro.

Comunicazioni importanti anche da Rossano Bartoli, segretario generale della Lega del Filo d’oro, che ha fatto il punto sulla situazione edilizia della nuova struttura, coperta con il contributo della Regione di sette milioni e 300mila euro, annunciando la ripartenza dei lavori per il secondo lotto. Si arriverà a 80 posti per i ricoveri a tempo pieno e a 20 per il diurno, ampliamenti del centro diagnostico, nuovi ambulatori e laboratori, più spazi per foresteria e didattica, palestre e idroterapia. Inaugurazione prevista a maggio 2021.

L’occasione è servita al presidente Ceriscioli e al direttore Magnoni per scambiare qualche opinione sulla vertenza Whirlpool. A ottobre riprenderanno infatti le trattative al Ministero del Lavoro per il piano industriale della multinazionale in Italia che rischia di tagliare posti di lavoro negli stabilimenti marchigiani, evitabili solo con ammortizzatori sociali e investimenti.

Nel corso della giornata, i restanti dipendenti della Whirlpool (area Fabriano) che hanno svolto volontariato sono stati presenti nella Comunità La Buona Novella per il recupero di persone disabili e nella Casa Madonna della Rosa che aiuta gli individui più svantaggiati.

 

(231)

LEAVE YOUR COMMENT