Home Spettacolo Musicultura, Davide Zilli con “Coinquilini” è il vincitore assoluto

Musicultura, Davide Zilli con “Coinquilini” è il vincitore assoluto

Musicultura, Davide Zilli con “Coinquilini” è il vincitore assoluto
45
0

Davide Zilli è il vincitore assoluto della 29^ edizione di Musicultura con la canzone ‘Coinquilini’. “E’ un premio che non mi aspettavo perché i cantautori sono per DNA abituati a soffrire. Ho sviluppato un po’ con gli anni il pessimismo di Giacomo Leopardi… da domani farò solo tormentoni estivi in spagnolo”, ha detto l’ironico e irriverente professore di italiano al mattino all’Itis Da Vinci di Parma, cantautore pianista classico e jazz la sera, commentando la sua vittoria decretata dal voto del pubblico.

Davide Zilli ha anche dedicato il brano “Coinquilini” agli studenti universitari che si trovano a vivere in quella sorta di “comunismo coatto”, che è l’appartamento condiviso. “Né fratelli né cugini, siamo coinquilini” la sua divertente riflessione sulla vita universitaria. A lui, oltre al Premio per il miglior testo dell’Università di Macerata e Camerino, vanno i 20mila euro del Premio UBI Banca di Musicultura che userà per preparare il suo nuovo disco. Il cantautore romano Marco Greco con ‘Abbiamo vinto noi’ si è aggiudicato il Premio della critica.

La serata ha registrato il sold out all’Arena Sferisterio di Macerata, quasi 150.000 persone che hanno assistito alle dirette su Facebook tramite le pagine di Rai3 e Rai Radio1. La conduzione dei tre brillanti presentatori Gianmaurizio Foderaro, John Vignola di Radio 1 Rai e Metis Di Meo, ha affascinato il grande pubblico del Festival nella sfida finale tra i quattro super finalisti di Musicultura dove Davide Zilli ha avuto la meglio su Pollio, Daniela Pes e Marco Greco.

Mirkoeilcane, l’omaggio a Frizzi. Sopra, la premiazione di Davide Zilli

Mirkoeilcane, il vincitore della scorsa edizione di Musicultura, è tornato come ospite. La sua esibizione si è aperta nel ricordo di Fabrizio Frizzi che sullo stesso palco un anno fa, lo ha proclamato vincitore assoluto del Festival 2017.  Metis Di Meo ha letto il commovente messaggio che Mirko ha pubblicato su facebook il giorno della scomparsa dell’amato conduttore. Mirkoeilcane ha intonato le note della canzone con cui ha vinto Musicultura, ‘Per Fortuna’, dedicandola a Fabrizio Frizzi. “Mi sembra di non essere mai sceso da questo palcoscenico, – ha detto – qui c’è qualcosa di magico, mi sono accadute un sacco di cose nell’ultimo anno, posso dire con certezza che sono successe per merito di Musicultura.”

Il cantautore romano accompagnato dai suoi musicisti ha offerto al pubblico del Festival ‘Stiamo tutti bene’, la canzone che lo ha portato alla ribalta al Festival di Sanremo si è aggiudicandosi il secondo posto nella categoria Nuove Proposte e il prestigioso Premio della Critica. Ha chiuso con un brano del suo nuovo disco Secondo me, ‘Se ne riparla a settembre’.

Brunori Sas

Atmosfere suggestive e toccanti quelle regalate da Brunori Sas, sia al piano che alla chitarra, con note cariche di emozioni tangibili. Il cantautore calabrese, tra i membri del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura, ha proposto ‘Canzone contro la paura’, ‘L’uomo nero’ (il brano premiato da Amnesty International per la sensibile tematica in difesa dei diritti umani), ‘Lamezia Milano’ e ha chiuso tra gli appalusi con la sua struggente ‘La verità’.

Malika Ayane con la sua straordinaria voce ha ammaliato il pubblico del Festival con un inedito e suggestivo ritratto della poetica di Jacques Brel, a quaranta anni dalla scomparsa del grande chansonnier belga. Ad aprire l’esibizione la lettura della poesia di Brel “Conosco delle barche” eseguita dall’attore Piero Piccioni. Ha interpretato in italiano ‘La chanson des vieux amants’’ e in francese ‘Le Prochain Amour’ accompagnata dall’ ottetto di archi dell’Accademia della Libellula con un incantevole arrangiamento per corde. Una meravigliosa interpretazione che ha toccato il cuore dei presenti. “Brel è stato un ambasciatore dei sentimenti che abbiamo dentro, – ha dichiarato Malika Ayaneda lui mi piacerebbe imparare a tradurre le emozioni in parole e musica”.

Malika Ayane

La raffinata ed eclettica cantante, applauditissima, ha chiuso l’esibizione con una versione acustica del suo nuovo singolo “Stracciabudella” che fa parte dell’album Domino in uscita nell’ autunno prossimo, accompagnata al pianoforte da Carlo Gaudello e da Daniele Parsiani al violino.

Partner sociale di Musicultura 2018 è SOS Villaggi dei Bambini, organizzazione internazionale che opera da oltre 60 anni in 135 Paesi del mondo per far crescere bambini e ragazzi che non hanno il sostegno della loro famiglia. La Presidente Maria Grazia Lanzani al termine del festival ha voluto sottolineare il valore del connubio: “Il binomio musica-adolescenti è vincente, ringrazio Musicultura di aver creato per noi la canzone “No child should grow up alone”, i cui proventi andranno a sostegno dei bambini. Un messaggio molto forte per tutte le nostre organizzazioni nel mondo”.

Musicultura andrà in onda su RAI 3 il prossimo 19 agosto alle ore 23,15; Rai Radio 1 trasmetterà sabato 23 giugno “Speciale Musicultura”, dalle 21 alle 23, con il meglio delle serate finali con interviste e contributi dei grandi ospiti.

Info: www.musicultura.it.

La conferenza stampa di chiusura

(45)

LEAVE YOUR COMMENT