Home Sport Matelica, la sconfitta di Mantova e il rilancio della DG Nocelli

Matelica, la sconfitta di Mantova e il rilancio della DG Nocelli

Matelica, la sconfitta di Mantova e il rilancio della DG Nocelli
70
0

Il Matelica è tornato dalla trasferta di Mantova con 5 gol sul groppone rispetto ai solo 2 fatti. Una sconfitta non da poco, dovuta in particolare a 10 minuti di sbandamento nel secondo tempo, che però la società biancorossa saggiamente mette in conto per crescere.

Poi domenica prossima con l’Arezzo all’Helvia Recina ci sarà anche l’occasione per rifarsi e sistemare la classifica, già buona per una matricola, con il supporto dei tifosi grazie alle autorizzazioni ottenute per riaprire le porte al pubblico.

Sono proprio le parole della DG Roberta Nocelli ad ammortizzare la disavventura mantovana e a rivendicare il carattere che deve avere la squadra per affrontare un campionato come la serie C.

matelica
Roberta Nocelli

“Un risultato pesante – ha dichiarato la Nocelli – ma le ferite fanno bene, soprattutto quelle profonde. Aiutano a capire che qua si lotta fino alla morte senza guardare in faccia a nessuno, senza sconti. Non siamo di certo una squadra che cerca alibi, quindi senza frignare più di tanto si volta pagina, se ne prende una bianca pronta per scrivere da subito la prossima partita. Forza ragazzi!”.

“Siamo contenti – ha continuato la DG – di poter tornare a ricevere il sostegno e il calore dei nostri tifosi che comunque anche negli scorsi mesi non hanno mai mancato di farci sentire il loro affetto e che negli scorsi anni ci erano vicini anche durante gli allenamenti. Speriamo che domenica i ragazzi scendano in campo come sanno, con il giusto atteggiamento, per riscattarsi prontamente e portare a casa un risultato positivo. Ieri abbiamo pagato carissimi alcuni minuti di black-out dopo che avevamo meritato il pareggio e siamo stati severamente puniti dai nostri avversari. Il calcio è anche questo, voltiamo pagina e pensiamo già al prossimo impegno”.

“Colgo l’occasione – ha poi concluso la Roberta Nocelli – per ringraziare tutte le autorità e le persone che in questi giorni hanno collaborato  e si sono messe a disposizione per permetterci di compiere questo ulteriore passo importante nel nostro cammino in Serie C. Lo abbiamo ripetuto più volte, il calcio senza pubblico secondo noi era privato di una parte troppo importante della sua bellezza e del suo agone. Siamo felici per tutti quei tifosi biancorossi che domenica, in sicurezza e nel rispetto di tutte le normative sanitarie, potranno tornare a godersi e a sostenere i propri beniamini allo stadio. Saremmo ancora più contenti se riusciremo a ripagarli con una bella prestazione come i nostri ragazzi ci hanno abituato”.

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B” 6ª GIORNATA

MANTOVA – MATELICA 5-2

matelica

MANTOVA (4-3-1-2): 1 Tozzo; 2 Bianchi, 5 Checchi, 21 Milillo, 4 Zanandrea (27’ st 18 Esposito), 8 Zibert (18’ st 19 Mazza), 16 Gerbaudo (16’ st 6 Militari), 30 Lucas; 33 Di Molfetta (31’ st 11 Rosso); 29 Cheddira, 9 Ganz (27’ st 24 Vano). A disposizione: 12 Bertolini, 22 Tosi, 3 Silvestro, 15 Tosi, 17 Saveljevs, 19 Mazza ,32 Cortesi. Allenatore Emanuele Troise.
MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 2 Fracassini (16’ st 24 Masini), 14 Cason, 4 De Santis (16’ st 18 Magri), 3 Di Renzo; 5 Bordo (16’ st 19 Calcagni), 8 Puzzutelli, 11 Balestrero; 7 Volpicelli, 10 Leonetti (1’ st 23 Franchi), 17 Moretti (21’ st 9 Rossetti). A disposizione: 22 Martorel, 28 Puddu, 6 Barbarossa, 13 Santamarianova, 16 Baraboglia, 21 Peroni, 26 Ruani, 27 Maurizii. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Eugenio Scarpa della sezione di Collegno.
ASSISTENTI: Sig.ri Franck Loic Nana Tchato della sezione di Aprilia e Ivan Catallo della sezione di Frosinone.
QUARTO UOMO: Sig. Roberto Lovison della sezione di Padova.
RETI: 13’ pt, 7’ st (rig.) e 12’ st (rig.) Ganz, 3’ st Volpicelli, 17’ st Di Molfetta, 30’ st Calcagni, 49’ st Cheddira.
NOTE: spettatori 479, incasso Euro 5520,00; locali in divisa blu con pantaloncini blu e calzettoni blu e portiere nero; ospiti in divisa biancorossa, pantaloncini rossi, calzettoni rossi e portiere giallo, pantalone nero e calzettone nero; corner 3-8; ammoniti Balestero, Checchi, Cardinali, Zibert e De Santis; recupero: 1’ pt, 7’ st.

MANTOVA – Trasferta amara in terra lombarda per il Matelica che torna, dopo la semifinale di Coppa Italia Serie D di due anni fa, al “Danilo Martelli” di Mantova per il secondo turno infrasettimanale del girone B.
Una gara equilibrata nella prima frazione, che invece nei secondi 45’, complici anche due penalty nel primo quarto d’ora, fa pendere l’ago della bilancia nei confronti dei padroni di casa. Ai biancorossi ospiti l’onore delle armi per aver provato a combattere fino all’ultimo istante. Esultano i virgiliani che, davanti al proprio pubblico, presente in buon numero sugli spalti, riscattano con 5 reti il 2-0 del “Riviera delle Palme” di domenica scorsa.
Moduli quasi a specchio per i due tecnici: in casa lombarda Di Molfetta agisce dietro le punte Ganz e Cheddira mentre Colavitto opta per dare continuità a Pizzutelli a centrocampo.
Prima frazione con continui capovolgimenti di fronte e due attacchi generosi a fare tanto movimento e cercare di imprimere il proprio sigillo alla gara. A riuscirci è il Mantova con il tap-in vincente al 13’ pt di Ganz dopo una precedente conclusione di Di Molfetta.
De Santis e compagni tentano subito di riacciuffare il pari, ma le conclusioni di Volpicelli, Leonetti e Balestrero trovano sempre un Tozzo attento a fare buona guardia tra i pali.
Nella ripresa Leonetti dal primo minuto lascia il posto a Franchi che si presenta subito dalle parti dell’estremo locale provando a far male. Ci riesce al 3’ st il numero 7 ospite che bissa la rete di sabato scorso, insaccando di testa su cross di Bordo dalla destra e riportando l’incontro in parità sull’1-1.
Un equilibrio che dura però poco, poiché dopo pochi giri di lancette lo specialista Cheddira si guadagna un penalty che Ganz insacca, facendo il bis sempre dagli undici metri dopo 5’. Al 17’ st Di Molfetta dalla distanza cala il poker, ma il Matelica è ancora vivo e a 15’ dal termine è il neo entrato Calcagni ad accorciare le distanze e siglare il 4-2.
In pieno recupero è il marchigiano Cheddira a finalizzare un contropiede per il definitivo 5-2.

matelica

La cronaca

Primo tempo
3’ pt fuorigioco Mantova
5’ pt recupera palla Pizzutelli, che lascia a Volpicelli. Il suo suggerimento per il taglio di Leonetti è delizioso, il numero 10 viene fermato dalla bandierina del fuorigioco
7’ pt Ganz centrale, Cardinali c’è
9’ pt punizione Zibert respinta dalla barriera
12’ pt combina bene il Mantova sull’out di destra
13’ pt GOL!! Cardinali non riesce a trattenere la conclusione di Di Molfetta, da due passi Ganz insacca il vantaggio locale
16’ pt Volpicelli strozza la conclusione su Tozzo da buona posizione
19’ pt spinge il Matelica ma il Mantova fa buona guardia
23’ pt buona chiusura di De Santis su Ganz
30’ pt Leonetti e Balestrero pericolosi davanti a Tozzo
37’ pt gara aperta con molti capovolgimenti di fronte
42’ pt ottimo break di Gerbaudo poi l’azione sfuma

Secondo tempo
1’ st subito pericoloso Franchi
3’ st GOL! Testa di Volpicelli su cross di Bordo e pari
7’ st GOL!! Cheddira viene atterrato in area , rigore per il Mantova, dal dischetto Ganz riporta avanti i padroni di casa
12’ st GOL!! Tripletta per Ganz che dal dischetto ancora una volta batte Cardinali
17’ st GOL!! Il poker è griffato Di Molfetta con una splendida rete dalla distanza
23’ st entrambi i tecnici operano diversi cambi
25’ st buono spunto personale di Cheddira che prima calcia a lato poi si fa murare da Cardinali
30’ st GOL!! Accorcia le distanze Calcagni
42’ st dalla distanza ci prova Di Renzo
43’ st Balestrero alto
49’ st GOL!! Contropiede e Cheddira sigla il 5-2

Risultati 6ª giornata Serie C Girone B

Arezzo-Padova 0-5 , Legnago-Perugia 0-2 , Mantova-Matelica 5-2 , Sudtirol-Carpi 3-0 , Vis Pesaro-Triestina 0-1, Cesena-Fano 3-0, Imolese-Sambenedettese 1-1, Modena-Feralpisalò 0-0, Ravenna-Virtus Verona 2-0, Fermana-Gubbio 2-1.

Classifica
Sudtirol 14; Triestina 12; Imolese, Sambenedettese e Padova 11; Matelica, Feralpi Salò, Cesena, Modena, Carpi e Perugia 10; Mantova e Legnago 9; Virtus Verona 7; Ravenna 6; Vis Pesaro 5; Fermana 4; Fano 3; Gubbio 2; Arezzo 1.

Prossimo turno

Carpi-Cesena (sabato alle 15), Fano-Mantova (domenica alle 15), FeralpiSalò-Ravenna (domenica alle 15), Gubbio-Legnago (domenica alle 15), Sambenedettese-Modena (domenica alle 15), Triestina-Virtus Verona (domenica alle 15), Imolese-Fermana (domenica alle 17.30), Matelica-Arezzo (domenica alle 17.30), Padova-Sudtirol (domenica alle 17.30), Perugia-Vis Pesaro (domenica alle 17.30).

(70)

LEAVE YOUR COMMENT