Home Spettacolo Marche inVita, spettacoli a Loro Piceno e San Ginesio

Marche inVita, spettacoli a Loro Piceno e San Ginesio

Marche inVita, spettacoli a Loro Piceno e San Ginesio
93
0

Doppio appuntamento nel cratere, sabato 10 marzo a Loro Piceno e domenica 11 a San Ginesio, con “Marche inVita. Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma”, progetto dell’associazione Appassionata iniziato con un primo evento a Camerino.

Sabato 10 marzo ore 21 al Teatro comunale di Loro Piceno va in scena la prima di una nuova produzione incentrata sulla figura di Bob Dylan. Si intitola “Anche il fantasma non era una persona soltanto” ed è un dialogo in forma teatrale su Robert Zimmerman, vero nome del menestrello vincitore del premio Nobel. Da un’idea di Andrea Trettaccone, salgono sul palcoscenico Clara Galante e Luca Damiani, autore dei testi. La voce storica di Rai Radio3, giornalista scrittore e critico musicale, e l’attrice, che ha all’attivo una lunga serie di prestigiose performance dirette da Luca Ronconi, Alessio Pizzech, Vittorio Gasmann, Giorgio Albertazzi e Marco Bellocchio fra gli altri, ripercorreranno insieme al pubblico la vita, le canzoni e le parole del celebre cantautore americano. Lo spettacolo è realizzato con il patrocinio del Comune di Loro Piceno.

Domenica 11 marzo ore 17 all’ostello comunale di San Ginesio si tiene il concerto di due giovani talentuosi del pianoforte, Caterina Dionisi (di Porto San Giorgio, classe 2000, iscritta al Conservatorio Pergolesi di Fermo) e Massimo Natali (nato nel 1994 a Rieti ma marchigiano d’adozione, allievo al Conservatorio Rossini di Pesaro).

Massimo Natali, Nella foto sopra, Clara Galante

Il programma del concerto è incentrato sulla musica di Ludwig van Beethoven: Caterina Dionisi esegue la Sonata n.13 in mi bemolle maggiore, op.27 n.1; Massimo Natali esegue la Sonata n.30 in mi maggiore, op.109.

Il primo brano è stato indicato dallo stesso compositore come ‘quasi una fantasia’ ad attestarne il carattere volutamente più libero rispetto alla tradizione formale della Sonata; l’op.109 è capolavoro della tarda produzione beethoveniana e attesta un passo decisivo nel percorso di rigenerazione stilistica del pianismo ottocentesco.

Il concerto è patrocinato dal Comune di San Ginesio ed è realizzato grazie alla collaborazione con l’Associazione musicale Selìfa e del suo presidente Mario Baldassarri.

La rassegna, con tutti gli appuntamenti a ingresso gratuito, è realizzata in coproduzione con l’Associazione Arena Sferisterio e sostenuta dall’accordo fra MiBACT e Regione Marche, con il coordinamento del Consorzio Marche Spettacolo.

(93)

LEAVE YOUR COMMENT