Home Sport Mantova-Maceratese 3-1, la Rata da trasferta questa volta non funziona

Mantova-Maceratese 3-1, la Rata da trasferta questa volta non funziona

Mantova-Maceratese 3-1, la Rata da trasferta questa volta non funziona
43
0

Non c’è stata l’attesa inversione di tendenza sul campo, dopo una settimana difficile dal punto di vista emozionale. La Maceratese torna da Mantova senza punti e con 3 reti al passivo, bilancio pesante in casa biancorossa che dall’inizio del torneo fa del pacchetto difensivo l’arma migliore. Troppo approssimativa la manovra, poco incisivi in zona gol, i biancorossi, che sono tornati al biancoceleste commemorativo, riescono a far decollare una formazione che trascendentale, con tutto il rispetto, non lo è. Virgiliani per la prima volta in stagione autori di un tris di marcature in 90’ e con due prime volte: Vinetot e Renny Smith. C’è poco da salvare della gara di oggi pomeriggio per la Rata. Da dimenticare subito!

mantova 5

Primo tempo

Mantovani disposti dall’ex ariete biancorosso Graziani con il 3-4-2-1, Maceratese con il classico 4-3-3, con il ritorno di Petrilli dal primo minuto nel tridente d’attacco, insieme a Colombi e Turchetta e con Franchini disposto alla destra di Malaccari, vice Quadri (il capitano non ce l’ha fatta ad assorbire il malanno al polpaccio), con De Grazia alla sinistra. Dietro torna Marchetti nella linea difensiva esperta, con Ventola in panchina.

Dopo un minuto e mezzo di gara, primo calcio d’angolo per la Maceratese con cross troppo profondo dalla sinistra di Turchetta.

3’: secondo corner procurato da Turchetta, infruttuoso.

6’: palla pericolosa in area mantovana, poi spazzata, a seguito di un calcio di punizione dalla tre quarti della Maceratese, poi terzo calcio d’angolo in favore dei biancocelesti. Buon inizio della Rata.

8’: Guazzo non controlla una palla profonda davanti a Forte, ma era comunque in fuorigioco.

9’: Colombi se ne va di forza fra tre avversari ma, al momento di puntare l’area, perde il controllo della sfera.

13’: Guazzo vicino all’area di porta si gira e batte, Forte reagisce da campione deviando in angolo, il primo per i biancorossi lombardi.

14’: Cittadino, numero 7 del Mantova, accusa problemi all’inguine ma sembra poter continuare.

16’: dopo un affondo di Petrilli che viene scaraventato a terra di spalla al limite dell’area, secondo l’arbitro in maniera regolare, capovolgimento di fronte con Caridi, lanciato da Vinetot, che galoppa, entra in area dalla sinistra e serve Guazzo il quale, liberissimo, non ha difficoltà a realizzare: 1-0.

L'1 a 0 di Guazzo
L’1 a 0 di Guazzo

Intanto Cittadino non ce la fa e viene sostituto da Salifu.

22’: calcio di punizione profondo dai 25 metri destri di Turchetta con tentativo al volo di piede di Gattari sul secondo palo. Il numero 6 biancoceleste ci arriva sbilanciato e non riesce a tenere bassa la battuta.

26’: su angolo dalla sinistra di Donnarumma, Vinetot prova di testa, sfiorando il montante.

Al 31’, per un fallo subìto da De Grazia, la Maceratese batte con Turchetta un calcio di punizione che frutta il quarto tiro dalla bandierina sugli sviluppi del quale Petrilli viene disarcionato all’ingresso dell’area con primo cartellino giallo a danno di Salifu. Poi viene ammonito anche De Grazia per fallo su Caridi dopo il calcio piazzato di Turchetta liberato dalla difesa virgiliana.

35’: altro fallo di Salifu, che rischia, su Petrilli. Punizione per la Maceratese dai 22 metri. Dal piede di Turchetta palla in area con il Mantova che si rifugia in calcio d’angolo, il sesto per la formazione di Giunti, con traversone successivo di Petrilli in area per Marchetti che non riesce a impattare di testa come vorrebbe davanti a Tonti. Occasione per il pareggio fallita dalla Rata.

39’: De Grazia fermato fallosamente ai 18 metri sinistri. Calcio piazzato per i biancocelesti battuto a giro da Petrilli, deviato in corner dalla barriera.

41’: Colombi atterrato al limite dell’area, per l’arbitro è addirittura simulazione: “giallo” per il numero 9 della Maceratese.

44’: ottavo calcio d’angolo per la Maceratese, battuto da Petrilli, ma anche stavolta la difesa virgiliana ha la meglio.

La prima frazione vede il Mantova terminare avanti di un gol, con la Maceratese incapace di far male da palla inattiva. Si sente in questo fondamentale l’assenza di capitan Quadri.

Secondo tempo

8’: Franchini prova la botta dal limite, palla alta.

12’: Allegretti per Petrilli. Il numero 15 biancoceleste cerca di rendersi subito pericoloso in area, ma la sua conclusione viene ribattuta.

Intanto anche il nono calcio d’angolo in favore della Maceratese non sortisce effetti.

15’: Caridi realizza, ma dopo aver buttato a terra il diretto avversario.

Ventola per Marchetti.

19’: l’austriaco Renny Smith per il numero 8 Raggio Garibaldi.

22’: Ventola chiede il fallo, che ottiene invece Renny Smith. Batte Donnarumma, Caridi spizza e Vinetot in qualche maniera appoggia in rete: 2-0, con le proteste dei biancocelesti che non sortiscono l’effetto di far cambiare all’arbitro la sua opinione di gol regolare. Primo centro per Vinetot con la maglia del Mantova.

Il raddoppio di Vinetot
Il raddoppio di Vinetot

24’: l’undici padrone di casa approfitta di una errata ripartenza dei biancocelesti, Sabato non chiude su Renny Smith che triplica con il suo primo gol stagionale: 3-0. Mantova che non si era mai trovato in vantaggio di tre reti in stagione. È il colpo del k.o.

Renny Smith per il 3-0
Renny Smith per il 3-0

Bangoura per De Grazia. Quindi Boniperti per Guazzo.

34’: Turchetta entra in area dalla sinistra e opera il traversone a centro area, Siniscalchi devia ma l’intervento diventa un assist per Colombi che mette dentro a porta vuota: 3-1.

Colombi in gol
Colombi in gol

38’: Boniperti tenta il destro dalla distanza, ma Forte c’è.

39’: espulso per proteste Caridi, il capitano, in occasione di un fallo laterale reclamato dai biancorossi padroni di casa.

41’: su un invito dalla destra di Franchini due biancocelesti provano la conclusione a rete senza successo. Avrebbe potuto essere l’occasione per riaprire il confronto.

47’: contropiede ficcante di Bangoura che serve a sinistra Turchetta il quale cambia fronte. Sulla destra dell’area Gattari prova il destro (nella foto del titolo) ma colpisce solo l’esterno della rete.

Dopo 4’ di recupero la Maceratese esce dal Martelli a capo chino. Pesante la sconfitta in terra lombarda che rilancia i virgiliani nella lotta per la salvezza e soprattutto vede riavvicinarsi il gruppone delle inseguitrici. La zona calda è a 6 punti, ma c’è la spada di Damocle della penalizzazione per la vicenda stipendi…

MANTOVA-MACERATESE 3-1

MANTOVA (3-4-2-1): 22 Tonti, 3 Donnarumma, 7 Cittadino (18’ 16 Salifu), 8 Raggio Garibaldi (19’ st 14 Renny Smith), 10 Caridi (Cap.), 15 Vinetot, 17 Siniscalchi, 23 Cristini, 24 Regoli, 26 Di Santantonio, 32 Guazzo (25’ st 19 Boniperti) (A disp. 1 Bonato, 12 Maniero, 2 Bandini, 5 Bambo, 6 Haouhache, 20 Gargiulo, 21 Boccalari, 28 Diogo). All. Gabriele Graziani

MACERATESE (4-3-3): 22 Forte; 5 Marchetti (16’ st 14 Ventola), 6 Gattari (Cap.), 24 Perna, 31 Sabato; 23 Franchini, 19 Malaccari, 7 De Grazia (25’ st 21 Bangoura); 11 Petrilli (12’ st 15 Allegretti), 9 Colombi, 10 Turchetti (A disp. 1 Moscatelli, 2 Gremizzi, 3 Broli, 4 Bondioli, 8 Quadri, 13 Marco Massei, 16 Palmieri, 20 Mestre, 30 Ingretolli). All. Federico Giunti

ARBITRO: Nicola De Tullio di Bari (assistenti Federico Polo-Grillo di Pordenone e Davide Moro di Schio)

RETI: 16’ Guazzo, 22’ st Vinetot, 24’ st Renny Smith, 34’ st Colombi

NOTE: espulso al 39’ st Caridi per proteste; ammoniti Salifu, De Grazia, Colombi; angoli 4-10, spettatori 1.874, di cui 1.412 abbonati, per un incasso di 11.553,60 euro; rec. 1’+4’.

RISULTATI 27a GIORNATA LEGA PRO GIRONE B

Albinoleffe – Ancona 2-0 // 25′ Scrosta (A); 37′ Mastroianni (A)

Fano – Reggiana 0-2 // 7′ Guidone (R), 70′ Bovo (R)

Feralpisalò – Parma 0-1 // 8′ Calaio (P)

Forlì – Gubbio (sabato ore 14.40) 1-0 // 34′ Sereni (F)

Lumezzane – Santarcangelo 0-0

Mantova – Maceratese 3-1 // 18′ Guazzo (M); 68′ Vinetot (M); 71′ Smith (M); 80′ Colombi (MAC)

Padova – Teramo 1-0 // 72′ Dettori (P)

Pordenone – Bassano // lunedì ore 20.45

Sambenedettese – Venezia 1-3 // 52′ Geijo (V); 56′ Marsura (V); 90′ Moreo (V); 95′ Mancuso (S)

Sudtirol – Modena 1-0 // 62′ Gliozzi (S)

CLASSIFICA

Venezia 58 punti; Parma 55; Padova 52; Reggiana 50; Pordenone 45; Gubbio 43; Bassano 40; FeralpiSalò e Sambenedettese 38; AlbinoLeffe 37; Santarcangelo 33; Sudtirol e Maceratese 32; Forlì 29; Modena 28; Mantova 26; Teramo e Ancona 24; Lumezzane 23; Fano 20. Penalizzazioni: Maceratese -2.

(43)

LEAVE YOUR COMMENT