Home Economia Macroregione Adriatico-Ionica, integrazione e condivisione obiettivi

Macroregione Adriatico-Ionica, integrazione e condivisione obiettivi

Macroregione Adriatico-Ionica, integrazione e condivisione obiettivi
54
0

La Camera di Commercio di Macerata partecipa, in questi giorni, alla 1^ edizione del “Joint Fora Adriatic and Ionan Macroregion” a Olympia, in Grecia, l’evento organizzato congiuntamente dai tre Fora della Macroregione Adriatico Ionica (Camere di Commercio, Comuni, Università), con la collaborazione del Segretariato Permanente dell’Iniziativa Adriatico e Ionio e le Camere di Commercio greche di Ilia, Patrasso e Agrinio.

Una presenza, quella della Camera di Commercio, che affida a Giuliana Medei, componente del Consiglio camerale nonché membro del Comitato per l’Imprenditoria Femminile, supportata dalla funzionaria Lorenza Natali, responsabile dell’Area Promozione, il compito di testimoniare l’impegno dell’Ente camerale, in qualità di socio del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio, in questa  prima fase attuativa della “Strategia Europea per la Regione Adriatico Ionica”, che necessita di una forte sinergia tra settore pubblico e privato per supportare l’implementazione del suo piano di azione.

“Si tratta di dare avvio alla strategia in maniera operativa tra i territori e le Regioni”, afferma Giuliana Medei, “e per fare questo è necessario che le Camere di Commercio siano leader nella gestione del rapporto di un network tra settore pubblico e coinvolgimento del settore privato affinché la strategia già pianificata diventi finalmente operativa”.

Secondo Lorenza Natali “è necessario un metodo improntato sulla flessibilità, lo scambio, il confronto e le integrazioni delle iniziative in corso di realizzazione: si deve intervenire con efficienza dando priorità a pratiche già acquisite, per non perdere altro tempo prezioso. L’obiettivo è di attuare strategie già sperimentate, offrire un know-how che permetta di riportare le best-practice in progetti transnazionali”.

Un dibattito molto ricco, quello che si sta svolgendo ad Olympia, come affermato dal vice ministro greco secondo cui è necessario l’ampliamento e il sostegno al settore produttivo per favorire la crescita dei territori, ma senza trascurare azioni strategiche coordinate anche per intervenire su un altro piano, quello sociale e umano dei profughi, che tocca tutte le zone coinvolte.

L’interesse della Camera di Commercio in questo ricco programma conferma ancora una volta il ruolo dell’Ente come parte attiva e propositiva su tematiche di stretta attualità, tale da far auspicare il riconoscimento di un ruolo di guida come in termini di aggregazione e attuazione delle politiche, come leader tra i partner e gli stakeholder del territorio.

(54)

LEAVE YOUR COMMENT