Home Sport Maceratese-Samb 1-2. Esordio amaro e sfortunato per la Rata

Maceratese-Samb 1-2. Esordio amaro e sfortunato per la Rata

Maceratese-Samb 1-2. Esordio amaro e sfortunato per la Rata
80
0

La Maceratese subisce e reagisce nel corso del primo tempo, in cui raccoglie meno di quanto in proporzione abbia seminato, scatenando l’entusiasmo del pubblico dell’Helvia Recina, ma comincia male la ripresa, concedendo agli ospiti un calcio di rigore e vedendosi negato il 2-2 dalla bandierina del guardalinee sulla stoccata da sotto misura di Gattari. Nel finale di derby i biancorossi, in tenuta bianca, reagiscono d’orgoglio e sfiorano a più riprese il 2-2, anche se prestando il fianco alle pericolose ripartenze dei rivieraschi. Ma il gol non matura più per la gioia dei rossoblù di Palladini, che espugnano l’Helvia Recina, cancellando così il severo 3-1 di due stagioni orsono, maturato nel torneo di serie D, al termine di una gara perfetta dei biancorossi di allora.

salutotifosi

La Maceratese viene disegnata da Giunti, anche per le non perfette condizioni di alcune pedine, con un inedito 3-5-2 quando spinge, che si trasforma in 5-3-2 in fase difensiva. Schema provato con buoni risultati negli ultimi due giorni. Davanti a Forte, sulle fasce volano i giovani Ventola e Broli. In mezzo presidiano gli spazi gli esperti Marchetti, Gattari ed il nuovo acquisto Perna. Le operazioni di centrocampo sono a cura di capitan Quadri, ai cui lati ci sono Malaccari ed il guizzante De Grazia. Davanti Colombi è spalleggiato da Petrilli. La Samb risponde con il 4-4-2.

Al 9’ punizione per la Maceratese dai 25 metri. Ci prova capitan Quadri ma Pegorin risponde bene in presa aerea. Dopo l’uscita di Ntow per l’ingresso di Tortolano, Palladini lo pone all’ala sinistra, compagno di reparto di Sabatino e dell’ex Fioretti, in un 4-3-3 di fatto.

Colombi dà fastidio a Pegorin che sbaglia il rilancio, ma De Grazia, colto in controtempo, non ne approfitta, forse per la sorpresa, e spedisce sul fondo. 21’: Colombi schioda un sinistro potente da calcio piazzato dai 22 metri destri, Pegorin non trattiene goffamente, ma il tentativo in semirovesciata di Marchetti è viziato da outside.

24’: gran lavoro di De Grazia che guadagna il fondo sinistro e crossa radente, un difensore rossoblù spazza provvidenzialmente per i suoi, Colombi intercetta ed allunga dietro a Broli che fa partire un “tracciante” fuori di un soffio.

26’: sugli sviluppi di un corner della Samb dalla sinistra, Malaccari sembra ripartire ma non vi riesce, Tortolano ruba palla e saetta alla destra di Forte, fuori di poco.

Il match sale di intensità. 29’: Fioretti riparte bene a destra e serve Tortolano, libero dalla parte opposta. Questi si accentra e spara di sinistro all’angolo più lontano, centrandolo: 0-1. Nulla da fare per Forte.

Il rigore di Quadri
Il rigore di Quadri

31’: mani galeotta di Lulli in area rivierasca. Prontera indica il dischetto. Quadri (32’) perfetto con palla all’angolo basso alla destra di Pegorin che si tuffa alla sua sinistra: 1-1.

33’: Ventola brucia l’erba sulla corsia di destra e stanga in diagonale sfiorando l’immediato raddoppio. Sarebbe stato il colpo che avrebbe potuto cambiare definitivamente il match.

43’: insistita azione della Rata in area Samb che alla fine si salva. Si chiude sull’1-1 dopo una girandola di emozioni e con la Maceratese che torna negli spogliatoi non contenta del risultato.

La seconda frazione si apre ad handicap per i biancorossi. Al 3’, infatti, Marchetti in scivolata su Fioretti tocca in area il pallone con una mano. È calcio di rigore che l’ex Fioretti non sbaglia: 1-2.

Il rigore di Fioetti
Il rigore di Fioretti

6’: sugli sviluppi di un calcio di punizione di Quadri, Gattari infila Pegorin ma secondo il giudice di linea è in offside. Rete annullata. I dubbi restano.

9’: Quadri inquadra nel mirino l’avanzato Colombi che non riesce a coordinarsi al momento della deviazione davanti a Pegorin.

15’: su corner dalla destra della Samb la sfera carambola su un paio di teste per terminare fra le braccia di Forte. 16’: Tortolano fa partire stavolta un destro dal limite che dà l’illusione ottica del gol. 21’: Rata: dentro Franchini e Allegretti per Broli e Petrilli rispettivamente.

Giunti sposta Ventola a sinistra per sfruttare meglio Franchini lungo l’out destro, mentre Allegretti affianca Colombi. Due angoli consecutivi ininfluenti per gli ospiti.

25’: Tortolano si accentra ma spara alle stelle con il destro. Un minuto dopo esce fra i fischi l’ex Fioretti per far posto a Sorrentino. 31’: Ferrario per Mori nelle file Samb.

32’: Malaccari slaloma in area dalla destra, saltando come birilli bene tre avversari, ma calcia col sinistro soltanto a sfiorare il secondo palo. Sarebbe stato un gol spettacolare…

34’: Bangoura per Ventola. 35’: grosso rischio corso dalla difesa biancorossa su una puntata offensiva del solito Tortolano, smarcato a sinistra da Mancuso. Il 10 rossoblù trova l’opposizione congiunta proficua di un difensore e di Forte che chiude lo specchio della porta.

40’: provvidenziale salvataggio di Franchini su un traversone dalla destra. Il subentrato numero 23 evita anche il calcio d’angolo.

42’: l’arbitro espelle per doppia ammonizione Lulli e sventola un altro paio di cartellini gialli dopo la punizione conquistata da Allegretti che però Quadri calcia, seppur di poco, alta.

47’: sui sponda di testa di Colombi, Allegretti gira di sinistro di prima intenzione fuori di un soffio.

48’: assalto alla baionetta della Rata con Allegretti e Di Grazia che non riescono a calciare da sotto misura. Poi l’arbitro ferma il gioco con palla lontana per consentire i soccorsi all’infortunato Pegorin.

Si continua a giocare ben oltre gli iniziali 4’ di recupero concessi dall’arbitro.

Al 52’ c’è il tempo per l’ultimo assalto: tutta la Rata, Forte compreso, entra in area sulla punizione conquistata da Bangoura sulla sinistra, ma non basta. Pegorin blocca alto e s’impone di misura la Samb, lasciando alla Rata solo l’applauso del pubblico che ha apprezzato la vena gladiatoria della formazione di Federico Giunti, battuta ma mai doma!

MACERATESE-SAMBENEDETTESE 1-2

MACERATESE (5-3-2): Forte, Ventola (34’ st Bangoura), Marchetti, Gattari, Perna, Broli (21’ st Franchini); Malaccari, Quadri (Cap), De Grazia; Petrilli (21’ st Allegretti), Colombi. (A disp. Moscatelli, Gremizzi, Bondioli, Turchetta, Cantarini, Marco Massei, Palmieri, Amedeo Massei, Mestre). All. Federico Giunti

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Pegorin, Di Filippo, Ntow (18’ Tortolano), Berardocco, Di Pasquale, Mori (30’ st Ferrario), Lulli, Sabatino, Fioretti (26’ st Sorrentino), Mancuso, Pezzotti (Cap) (A disp. Frison, Raccichini, Crescenzo, Douabi, Di Massimo, Tavanti, Mattia, Vallocchia, Damonte). All. Ottavio Palladini

ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna (Assistenti Giuseppe Maccadino di Rimini e Lorenzo Biasini di Cesena)

RETI: 29’ Tortolano, 32’ Quadri (rig), 4’ st Fioretti (rig)

Note: espulso per doppia ammonizione Lulli al 42’ st; ammoniti Di Pasquale, Marchetti, Lulli, Gattari, Allegretti; presente in tribuna il presidente della Lega, Gabriele Gravina; spettatori 1818; recupero 1’+8’.

RISULTATI  2A GIORNATA LEGA PRO GIRONE B

Alma Juventus Fano-Santarcangelo 0-2
Feralpisalò-Modena 1-0
Forlì-Pordenone 0-2
Gubbio-Sudtirol Alto Adige 1-0
Maceratese-Sambenedettese 1-2
Mantova-Venezia 0-0
Padova-Albinoleffe 1-1
Parma-Lumezzane 1-0
Reggiana-Ancona 4-0
Teramo-Bassano 1-1

CLASSIFICA

Santarcangelo 6; Bassano, Gubbio, Parma, Pordenone e Venezia 4; Feralpisalò, Lumezzane, Reggiana, Sambenedettese* e Sudtirol Alto Adige 3; Mantova 2; Albinoleffe *, Ancona, Modena, Padova * e Teramo 1; Alma Juventus Fano, Forlì e Maceratese * 0.
* Una gara in meno

PROSSIMO TURNO, 3a GIORNATA sabato 10 settembre 2016

Albinoleffe-Alma Juventus Fano ore 16.30)
Ancona-Bassano Virtus Ore 20.30
Lumezzane-Gubbio Ore 16.30
Modena-Maceratese Ore 20.30
Padova-Forlì Ore 20.30
Pordenone-Teramo Ore 18.30
Samb-Mantova Ore 16.30
Santarcangelo-Parma Ore 18.30
Sudtirol Alto Adige-Feralpisalò Ore 16.30
Venezia-Reggiana Ore 18.30

(80)

LEAVE YOUR COMMENT