Home Cultura Macerata, la musica e il valore educativo di suonare insieme

Macerata, la musica e il valore educativo di suonare insieme

Macerata, la musica e il valore educativo di suonare insieme
53
0

Venerdì 7 settembre a Macerata, due importanti appuntamenti sul tema Le orchestre e i cori come centri di formazione ed educazione, promossi dalla Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio e dal Comune di Macerata per sottolineare il valore educativo e formativo dell’imparare a suonare insieme come strumento di integrazione e prevenzione del disagio giovanile.

La giornata prevede alle ore 15 un convegno all’auditorium dell’ex Asilo Ricci e un concerto al Teatro Lauro Rossi alle ore 19 con ingresso gratuito, eseguito da una rappresentanza dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Giuseppe Sinopoli del Sistema Italiano e quella dell’Orchestra Giovanile Vozes di Barcellona.

Al convegno sugli aspetti educativi offerti dalla musica e dal fare musica insieme interverranno: Roberto Grossi, presidente del Sistema dei Cori e delle Orchestre Giovanili ed Infantili in Italia; Stefania Monteverde, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Macerata, consigliere della Filarmonica Orchestra Marchigiana; Silvia Cappellini Sinopoli pianista, consigliere del CDA del Sistema dei Cori e delle Orchestre Giovanili ed Infantili in Italia; Pablo Gonzàlez Martinez Sistema Venezuelano fondatore e direttore di Vozes di Barcellona; Carla Delfrate direttore d’orchestra e responsabile artistico dell’Orchestra Giovanile Cherubini di Piacenza; Adolfo Vannucci, presidente del Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma; Giuseppe Laudani, fondatore e direttore dell’Orchestra Giovanile Diego Valeri di Campolongo Maggiore (Ve); Paolo Masini, coordinatore Nazionale Festa della Musica Mibact.

“Suonare insieme fa crescere bene. Siamo molto orgogliosi di avere a Macerata l’Orchestra Giovanile El Sistema nella Scuola Civica di Musica – afferma l’assessore alla cultura Stefania Monteverde. – È una realtà molto bella da conoscere. In questi anni abbiamo visto crescere tantissime bambine e bambini con un violino in mano, suonare insieme felici senza chiedere da quale parte del mondo si arriva. Investire sulle orchestre dei giovani, sostenevano il maestro Abreu e il maestro Claudio Abbado, è sempre una risposta positiva per la prevenzione del disagio dei ragazzi e per l’integrazione”.

A Macerata la Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio rappresenta una realtà importante per la crescita della cultura musicale tra le nuove generazioni.

Da 5 anni la sede è all’Asilo Ricci e continua l’opera meritoria per cui lo storico edificio di Macerata è stato fondato nel 1841, quando il benefattore Domenico Ricci volle creare un luogo di formazione per sottrarre alla povertà bambine e bambini. Oggi la Scuola Civica di Musica, voluta dall’Amministrazione comunale nel 2013 e gestita grazie al un bando pubblico dell’associazione Ut-Re-Mi onlus, offre formazione musicale a più di 200 allievi da 3 a 20 anni che imparano a suonare pianoforte, chitarra, violino, viola, violoncello, contrabbasso, canto, flauto, tromba, clarinetto, batteria, percussioni.

Fiore all’occhiello della scuola è l’Orchestra dei Bambini e delle Bambine El Sistema, 80 bambini che in 4 anni a Macerata hanno imparato a suonare uno strumento musicale insieme all’esperienza straordinaria di suonare insieme agli altri. Sono ora in cantiere anche progetti speciali con il maestro Francesco Lanzillotta, direttore musicale del Macerata Opera Festival, e collaborazioni con l’Associazione Sferisterio. È aperta a tutti fin dall’età di 4 anni, lezioni e strumenti sono gratuiti per le famiglie che hanno i redditi bassi, perché lo scopo è superare qualsiasi barriera economica per lo sviluppo e la crescita.

In questi giorni, fino al 7 settembre si sta svolgendo un Campus di formazione orchestrale insieme a  una rappresentanza dell’Orchestra Sinfonica Giovanile “Giuseppe Sinopoli” del Sistema Italiano e una rappresentanza dell’Orchestra Giovanile “Vozes” di Barcellona, sotto la direzione del Maestro Carla Delfrate. Il campus ha in programma W.A. Mozart: Ouverture da “Le nozze di Figaro”; W.A. Mozart: Concerto n^5 per violino e orchestra in La Magg. K219 (solista: Elisa Scudeller); L. V. Beethoven: Ouverture “Coriolano” op.62; F. Schubert: Sinfonia n^ 8 in si minore “Incompiuta” D759.

Dal 19 al 21 settembre un altro speciale appuntamento: il seminario di formazione e aggiornamento al metodo formativo del maestro Abreu con Susan Siman, co-fondatrice del sistema venezuelano, e la sua assistente Karen Velazquez, in collaborazione con il nucleo di Macerata. Un’occasione speciale per conoscere il valore di una realtà formativa internazionale che ha messo radici a Macerata.

“Macerata Campus di formazione è una delle linee di sviluppo del progetto culturale di Macerata Estroversa con cui Macerata è stata selezionata tra le dieci finaliste a Capitale Italiana della Cultura 2020. Investire sulla formazione culturale e sulle educazione significa far crescere il benessere sociale. Cultura e qualità della vita crescono insieme”, ricorda l’assessore Monteverde.

Il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia,  nato nel dicembre del 2010 grazie al Maestro Claudio Abbado e ispirato al modello de “El Sistema” venezuelano fondato dal Maestro Josè Antonio Abreu, sta cambiando radicalmente il metodo educativo delle nuove generazioni, con l’obiettivo di diffondere l’educazione musicale come risposta alle difficoltà che gravano sul mondo giovanile, come prevenzione e cura delle psico-sociali, attraverso una nuova capacità di progettare il futuro, una rinnovata scala di valori umani, contribuendo al contempo allo sviluppo economico e sociale delle aree di riferimento. La musica come “leva” per l’inclusione dei disabili, come strumento di integrazione per affrontare il disagio sociale, le crescenti problematiche legate all’immigrazione. “È una rivoluzionaria azione di sistema volta ad offrire l’opportunità di accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi, configurandosi come una preziosa opportunità per scoprire il valore della musica d’insieme”, ricorda Abreu invitando amministratori, associazioni e famiglie a sostenere con forza il progetto di educazione musicale con le orchestre El Sistema.

Per informazioni, prenotazioni e iscrizioni: Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio, tel. 320 9184169 – aperta da lunedì a venerdì dalle 15.30 alle 19.00 – musicamaceratacivica@gmail.com.

(53)

LEAVE YOUR COMMENT