Home Spettacolo Macerata, allo Sferisterio il Festival Internazionale del Folklore

Macerata, allo Sferisterio il Festival Internazionale del Folklore

Macerata, allo Sferisterio il Festival Internazionale del Folklore
45
0

Venerdì 20 agosto, ore 21 all’Arena Sferisterio di Macerata, appuntamento con il Festival Internazionale del Folklore “Incontro di Cultura Popolare”, giunto quest’anno alla 27a edizione, organizzato dall’associazione di promozione sociale Li PistacoppiGruppo Folklorico “Città di Macerata” in collaborazione con il Comune di Macerata.

Sarà uno spettacolo pieno di colori e musiche all’insegna dell’interculturalità con gruppi provenienti da Oradea (Romania – Associatia Folklorica “Nuntasii Bihorului”), Kranj (Slovenia –  Folklore Group SAVA) e da Pontelandolfo (Italia – “Ri Ualanegli” Italia). Naturalmente si esibirà anche il gruppo folk maceratese Li Pistacoppi, mentre interverrà come ospite il musicista ed etnomusicologo Ambrogio Sparagna.

“Macerata ha l’onore di ospitare, nella splendida cornice dello Sferisterio, una manifestazione importante – afferma l’assessore comunale agli Eventi Riccardo Sacchi – che unisce intorno ai valori della tradizione diverse realtà del mondo, in un rinnovato spirito di amicizia e di conoscenza reciproca. Una serata all’insegna della fraternità fra popoli diversi e lontani, che mai come oggi  sentiamo tanto il bisogno di riaffermare e che va ad arricchire il già nutrito calendario degli eventi che anima l’estate maceratese.”

Il Festival Internazionale del Folklore proseguirà sabato 21 agosto in Piazza della Libertà a Civitanova Alta con la partecipazione, nelle vesti di ospite, del gruppo teramano di musica popolare “I Vivo Folk”, poi domenica 22 agosto, ore 10.30 nel quartiere di Collevario a Macerata, verrà celebrata all’aperto, nello spazio verde sovrastante la parrocchia del Buon Pastore (area di ingresso al parco urbano), una messa con il vescovo Monsignor Nazzareno Marconi.

macerata

“Il 27° Festival Internazionale del Folklore – interviene il presidente dell’associazione Li Pistacoppi Maria Assunta Evangelista – rappresenta il festival della ‘rinascita’, dopo le innumerevoli difficoltà che il gruppo ha dovuto attraversare negli ultimi 18 mesi a causa della pandemia. Non è stato affatto scontato organizzare questa edizione del festival, un festival che rappresenta il modo per condividere con i paesi di tutto il mondo le nostre tradizioni e poter andare oltre le differenze di lingua, razza, religione. La musica, la danza sono linguaggi universali e dopo un lungo periodo in cui ci è stato chiesto, per giusti motivi, di tenere la distanza dagli altri, non c’è modo migliore per tornare a sentirsi vicini e uniti nelle differenze. Abbiamo bisogno ora più che mai del sostegno di tutta la popolazione maceratese e marchigiana, della nostra Amministrazione che ci ha aiutato a realizzare questo obiettivo, che in questo anno acquista un significato ancora più profondo”.

L’Associazione Culturale Li Pistacoppi da sempre svolge una funzione costante di conservazione e promozione della cultura popolare maceratese attraverso numerose e diversificate attività sul territorio, partecipa a festival nazionali e internazionali, in cui promuove scambi culturali, amplia la conoscenza e la convivenza reciproca tra popoli appartenenti a tradizioni molto diverse tra loro.

Per lo spettacolo del 20 agosto all’Arena Sferisterio l’ingresso è con Green pass e biglietto (5 euro con diritto di assegnazione del posto) da prenotare e ritirare alla Biglietteria dei Teatri in piazza Mazzini 10, aperta dal martedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 19.30 (tel. 0733 230735).  Lo spettacolo del 21 agosto a Civitanova Alta è con entrata gratuita.

Per informazioni gli interessati possono telefonare ai numeri 0733.34800 o 380.3228171.

(45)

LEAVE YOUR COMMENT