Home Attualità Festa della Repubblica, a Macerata la celebrazione provinciale

Festa della Repubblica, a Macerata la celebrazione provinciale

Festa della Repubblica, a Macerata la celebrazione provinciale
56
0

Lo Sferisterio di Macerata illuminato per la Festa della Repubblica già da questa sera, con i tre colori della Bandiera Italiana, anticiperà le celebrazioni del 2 giugno.

Macerata e la celebre Arena saranno sede del principale appuntamento provinciale previsto dalla Prefettura per il 75° Anniversario della Repubblica.

festa

Mercoledì 2 giugno alle ore 8:30 vi sarà la deposizione di corona di alloro al Monumento ai Caduti da parte del Prefetto Flavio Ferdani e del Sindaco del Capoluogo Sandro Parcaroli, con la partecipazione limitata alle massime autorità civili, militari e religiose della provincia, oltre che alle rappresentanze delle Associazioni combattentistiche e d’Arma, nel rispetto delle misure per il contenimento della pandemia da Covid-19.

Alle 9:45, presso lo Sferisterio, seguirà la cerimonia di consegna dei diplomi dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” a 68 cittadini che hanno acquisito benemerenze verso la Nazione in vari campi professionali e sociali, nonché per segnalato servizio nelle carriere civili e militari.

In particolare, verrà riconosciuta l’attività svolta a beneficio della comunità durante l’emergenza sanitaria.

Nel corso della cerimonia saranno inoltre consegnate tre Medaglie all’Onore alla Memoria concesse con decreto del Presidente della Repubblica ai sensi della Legge 27 dicembre 2006 n. 296 ai familiari di cittadini militari deportati e internati in lager nazisti o destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

L’11 giugno, sempre nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Repubblica, il Comune di Macerata a Palazzo Buonaccorsi  terrà la cerimonia di consegna della Costituzione da parte del Sindaco Sandro Parcaroli ai neo diciottenni maceratesi. Un gesto simbolico voluto dal primo cittadino per ricordare alle giovani generazioni l’origine e la storia della democrazia in Italia.

(56)

LEAVE YOUR COMMENT