Home Economia Fabriano, “The Best Economic Forum” Umbria e Marche

Fabriano, “The Best Economic Forum” Umbria e Marche

Fabriano, “The Best Economic Forum” Umbria e Marche
59
0

Venerdì 10 maggio si terrà a Fabriano la decima edizione del ‘The Best Economic Forum ESG89 – Umbria e Marche’, appuntamento ideato da ESG89 Group che presenterà le analisi e gli approfondimenti sulle migliori performance imprenditoriali delle regioni di Umbria e Marche. Dalle ore 9.30, al Resort Il Marchese del Grillo, i lavori saranno dedicati alla conoscenza delle società più performanti invitate a confrontarsi in un contesto partecipativo aperto a tutti gli attori del panorama economico nazionale e internazionale.

ESG89 Group offrirà l’analisi esclusiva sulle Best Companies di Umbria e Marche, con il contributo e la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali, associazioni di categoria industriali e artigiane, docenti universitari, imprenditori e dei sindacati.

Si discuterà sul futuro economico del territorio e sulle dinamiche legate al miglioramento delle infrastrutture materiali ed immateriali come imprescindibile volano di sviluppo. In particolare, il Forum si concentrerà su alcuni temi strategici: infrastrutture materiali e immateriali; importanza della sub-fornitura della meccanica e le strategie per offrire i propri talenti a livello globale; i Fondi Europei per un nuovo modello di sviluppo economico; Start-up e Best Companies, a confronto i nuovi imprenditori con quelli di successo.

L’evento è stato presentato in conferenza stampa dal sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli, dall’assessore Barbara Pagnoncelli e dal Ceo ESG89 Giovanni Giorgetti. La partecipazione al Forum è aperta a tutti e il Comune di Fabriano ha invitato a intervenire anche le scuole.

Nelle sessioni della mattina, il programma prevede l’argomento Infrastrutture materiali e immateriali con un focus particolare sulla questione della Quadrilatero e sui collegamenti fra Umbria e Marche.

A seguire verrà trattato il tema, molto sentito nel territorio, della Sub-fornitura della meccanica e delle strategie per offrire i propri talenti a livello globale.

Nel pomeriggio la sessione dei lavori riprenderà alle 15 con i I Fondi Europei per un nuovo modello di sviluppo economico e Start-up e Best Companies, con un interessante confronto tra nuovi imprenditori e quelli di successo per superare gli ostacoli dei primi anni di vita dell’impresa.
Sono stati invitati gli Assessori regionali allo Sviluppo Economico di Marche e Umbria, Manuela Bora e Fabio Paparelli, l’Amministratore Unico dell’Agenzia di Sviluppo delle Marche SVIM SpA Gianluca Carrabs e alcuni top manager e imprenditori di Umbria e Marche che si confronteranno con i giovani talenti.

Barbara Pagnoncelli, Gabriele Santarelli, Giovanni Giorgetti

Siamo oramai tutti consapevoli – afferma Giovanni Giorgetti, Ceo di ESG89 Group e coordinatore dei lavori – che i territori sono il motore di sviluppo per l’economia e, partendo proprio da questa premessa, che bisogna investire e premiare quegli imprenditori che continuano ad investire in Umbria e Marche. Sono ancora, però, troppo poche le imprese che lo fanno e questa sarà la grande sfida del futuro anche in queste aree. E’ necessario difendere l’interesse nazionale e non l’italianità. E’ necessario contrastare gli investimenti predatori di aziende estere che puntano a sottrarre i nostri asset, i nostri brevetti, per poi tornarsene all’estero. Difendere l’interesse nazionale però non dovrà significare contrastare gli investimenti esteri in Italia. Ma stabilire e far rispettare le regole. Un altro tema caldo che sarà affrontato durante il Forum da alcuni docenti universitari sarà quello del credito alle PMI di Umbria e Marche. Si sta assistendo, infatti, ad una sempre più forte concentrazione fra gli istituti di credito ed a una difficoltà quasi insormontabile da parte delle Pmi ad accedere a finanziamenti per la propria attività. Le banche nazionali e internazionali presenti, infatti, non avendo un radicamento sul territorio, hanno difficoltà a percepire le esigenze delle piccole realtà che continuano a costituire, comunque, il tessuto economico fondante delle due regioni. Quali potranno essere le prospettive future? Quali le soluzioni per sostenere la crescita e lo sviluppo delle pmi e delle startup? Cercheremo – termina Giorgetti – durante il The Best Economic Forum ESG89 – Umbria e Marche di dare risposte concrete anche con il supporto dei tanti esperti che saranno presenti”.

(59)

LEAVE YOUR COMMENT