Home Economia Civitanova Marche, presentato l’economic forum Umbria Marche

Civitanova Marche, presentato l’economic forum Umbria Marche

Civitanova Marche, presentato l’economic forum Umbria Marche
23
0

A Civitanova Marche si è svolta la conferenza stampa di presentazione del BLUE GREEN REGION ECONOMIC FORUM ESG89 UMBRIA MARCHE, “iniziativa di carattere economico ideata da ESG89 che verrà realizzata a Civitanova Marche il prossimo 20 settembre, all’Hotel Cosmopolitan, con la finalità di mettere in connessione le aziende umbro-marchigiane e proiettarle verso l’internazionalizzazione e accompagnarle all’Expo di Dubai 2020”, ha premesso Salvatore Piscitelli, Senior Advisor per l’Internazionalizzazione di ESG89, aprendo l’incontro.

Alla conferenza stampa hanno preso parte Ali Al Nuaimi Consigliere per gli Affari Economici dell’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti, Maika Gabellieri Assessore comunale alla Crescita Culturale, Roberto Luciani Dirigente della Regione Marche per la competitività e internazionalizzazione dell’impresa agricola e agroalimentare, Giovanni Giorgetti CEO di ESG89 Group, Riccardo Strano del Distretto Turistico dell’Appennino Umbro-Marchigiano e Vice Presidente del consorzio Grotte di Frasassi.

Nell’evento del 20 settembre si metterà al centro del dibattito importanti temi economici e si parlerà in particolare di infrastrutture quale volano di sviluppo, di sostenibilità e di relazioni internazionali e di Made in Italy con un focus sul prossimo EXPO Dubai 2020, ponendo in relazione le realtà imprenditoriali, associative ed istituzionali di Marche ed Umbria con un sguardo sul mercato globale.

“E’ per noi un onore ricevere oggi il Consigliere dell’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Civitanova Marche Ali Al Nuaimi – ha detto Maika Gabellieri –, la nostra città è impegnata a sostenere le imprese marchigiane e anche quelle umbre, grazie anche nuovo collegamento infrastrutturale rappresentato dalla superstrada 77, che hanno grandi potenzialità e competenza, è giusto costituire una rete comune di imprese per affrontare il futuro. Ogni nostro prodotto, sia esso marchigiano che umbro, ha una grande storia familiare, di passione di valori in più rispetto ad altre realtà imprenditoriali. Da soli si fa fatica a confrontarsi con il mercato globale pertanto questa iniziativa che fa da raccordo e vuole coinvolgere tutte le aziende è per noi la benvenuta. Quella del Gruppo ESG89 è un’opportunità che le nostre imprese devono cogliere per fare squadra, tutte insieme”.

“L’unione delle due forze e delle due regioni che abbraccia la fascia interna per arrivare alla costa è un’opportunità – ha affermato Riccardo Strano –. Un unicum Umbro-Marchigiano, e non è casuale il titolo dell’iniziativa che lanciamo oggi che si aggancia ai nostri colori ‘blu e green’, il blu del mare di Civitanova Marche come comune più importante delle Marche e il verde delle colline dell’Umbria. Perché vogliamo parlare anche di turismo come volano della nostra economia. Civitanova ormai è collegata fino al Tirreno e le Grotte di Frasassi, sede nazionale di tutte le grotte italiane, ben si colloca all’interno del distretto turistico. Una connessione importante fra le bellezze naturali del nostro territorio e la sua parte economica con i nostri prodotti di alta qualità e con suo ‘buon vivere’. In questo senso è importante la presenza del nostro amico Ali Al Nuaimi che oggi è qui con noi e che ci sostiene”.

Da sinistra: Roberto Luciani, Giovanni Giorgetti, Maika Gabellieri, Ali Al Nuaimi, Riccardo Strano, Salvatore Piscitelli

“Porto i saluti della Regione Marche e un ringraziamento particolare al Consigliere Ali Al Nuaimi, che ci ha onorati della sua presenza – ha esordito Roberto Luciani –. Devo fare un apprezzamento a ESG89 per aver messo in piedi questa organizzazione rivolta alle imprese che ha una valenza molto significativa per le modalità che sta mettendo in campo per portare le due Regioni, sia sotto il profilo produttivo che culturale, all’Expo di Dubai 2020. La competitività e l’internazionalizzazione delle imprese agro-alimentari della nostra Regione si stanno intensificando in vista dell’Expo 2020. Le nostre imprese manifatturiere e agro-alimentari hanno bisogno di rivolgersi ai mercati internazionali. Si stanno sempre più specializzando verso prodotti di alta gamma molto richiesti dal mercato estero compreso quello degli Stati Arabi. Il programma triennale e anche quello annuale di internazionalizzazione vede impegnate 40Mila aziende che si stanno specializzando in prodotti di alto valore e di qualità. Non ci rivolgiamo solo ai Paesi tradizionali occidentali ma si stanno aprendo anche ai mercati asiatici. Ci stiamo preparando per la partecipazione all’Expo di Dubai con missioni di sistema individuando modalità tecnologiche e comunicazionali innovative”.

“Lo scorso anno in un’occasione pubblica realizzata nelle Marche abbiamo capito che c’era bisogno di un gruppo di aggregazione di tutte le aziende delle due regioni – ha sostenuto Giovanni Giorgetti –. Noi lavoriamo in squadra per questo abbiamo voluto unire le due regioni e abbiamo individuato in Civitanova Marche la sede ideale per l’incontro fra tutti gli imprenditori. Imprenditori seri, che sanno fare, che sanno comunicare, però, un po’ meno. Oggi dobbiamo dire che il mercato è completamente cambiato. Oggi abbiamo un importante esponente degli Emirati Arabi Uniti, loro, gli Arabi, sono qui a scoprire le nostre eccellenze e noi andremo verso di loro, verso la loro terra. Noi abbiamo uno slogan: ‘il futuro non si può prevedere ma si può preparare’, ecco credo che questo sia fondamentale per il futuro dei nostri figli e delle giovani generazioni che, purtroppo, troppo spesso se ne vanno via dal nostro bel Paese. Invece le nostre aziende chiedono giovani preparati, ma spesso non li trovano. I giovani sono il nuovo petrolio del mondo. Questo per noi è l’obiettivo: coinvolgere i giovani in questa sfida. Dopo l’evento di settembre a Civitanova ne realizzeremo un altro a Perugia. E’ importante che la stampa partecipi a queste iniziative perché oltre che informare deve anche formare i cittadini e i lettori. Noi stiamo visitando aziende marchigiane una per una, le Marche fanno squadra e devono insegnare a noi umbri ad essere più aperti, noi non siamo molto capaci. Stringiamo due regioni che prima erano in concorrenza. Da oggi dobbiamo fare squadra”. “Ringrazio le due regioni per aver focalizzato l’evento del 20 settembre sull’Expo di Dubai 2020”.

Ha concluso il diplomatico Ali Al Nuaimi: “Siamo aperti a condividere l’esperienza del nostro Paese a Civitanova Marche, grazie anche a questa bella infrastruttura che oggi mi ha portato sin qui. Ho apprezzato moltissimo le vostre dolci colline e il vostro verde che va verso l’azzurro del mare. Noi non abbiamo verde. Le nostre colline sono arancioni, di sabbia. Questa esperienza mi ha aperto gli occhi verso importanti aziende delle due regioni e verso un paesaggio straordinario pieno di biodiversità. Noi abbiamo dovuto studiare strategie per creare biodiversità per rendere verde il nostro deserto. Perché l’agricoltura per noi rappresenta sopravvivenza”.

(23)

LEAVE YOUR COMMENT