Home Spettacolo Appignano, presentata la nuova stagione del Teatro Gasparrini

Appignano, presentata la nuova stagione del Teatro Gasparrini

Appignano, presentata la nuova stagione del Teatro Gasparrini
13
0

La nuova stagione del Teatro “Giuseppe Gasparrini” di Appignano è stata presentata e il cartellone prevede spettacoli di prosa, cultura e musica fino a maggio 2023.

Il sindaco Mariano Calamita, il vice sindaco Stefano Montecchiarini e l’assessore alla Cultura Federica Arcangeli hanno illustrato il programma di eventi in apertura dello spettacolo “Cose dell’Addru Munnu” della Compagnia Teatrale Terra dei Fioretti.

L’organizzazione della stagione è affidata all’Associazione Culturale, Musicale e Artistica “Gli Stronati” di Macerata.

“Con soddisfazione – ha dichiarato il sindaco di Appignano Mariano Calamitaapriamo la nuova stagione teatrale di Appignano che si compone di ben 16 date in programma tra prosa, concerti, appuntamenti culturali e spettacoli per famiglie e bambini. Quest’anno abbiamo puntato su un programma ricco di eventi appetibili per tutti i gusti e per tutte le fasce di età che possa accontentare i diversi desideri dei nostri concittadini. Un impegno importante per il Comune che offrirà eventi di cultura, di divertimento e di svago, ma anche di riflessione nel nostro teatro cittadino, tra i principali luoghi di socialità e di scambio di pensiero della nostra città”.

appignano-teatro

Gli spettacoli in abbonamento debutteranno sabato 3 dicembre con “S’andava al cinema” un omaggio al cinema italiano. Protagonisti due artisti di eccezione, il maestro Marco Santini al violino e la sand artist Paola Saracini, creatrice di straordinarie performance con la sabbia. Lo spettacolo è diretto da Francesca Loreti e prodotto da Filodiffusione.

Il 28 gennaio sarà il turno de I Swing per caso in “Che cos’è l’amor”, concerto/spettacolo  di musica swing italiana dagli anni ’30 fino ai giorni d’oggi, intervallato da una stand-up comedy leggera e divertente.

Il 18 marzo la Compagnia Proscenio metterà in scena “Goal 1986” di e con Stefano Tosoni. “Avevamo tredici anni e mettevamo il calcio sopra ogni cosa…si giocava ovunque, ricoperti di sudore e di polvere, dalla mattina alla sera…il Dio del calcio era il nostro Dio e il mister il nostro profeta”. Un viaggio narrato a due voci, quella di Stefano Tosoni e quella strumentale ed eseguita live dal Maestro Lucio Matricardi, due menestrelli moderni che raccontano una favola dei nostri tempi. Il testo, scritto da Stefano Tosoni, è tratto dal romanzo di Cristiano Cavina “Un’ultima stagione da esordienti”.

Lucio Matricardi tornerà al Teatro Gasparrini l’1 aprile con la presentazione del suo nuovo album “Non torno a casa da tre giorni”, un’immersione poetica in un viaggio fuori dal se che racconta il limbo, la precarietà e l’instabilità delle emozioni umane.

appignano-teatro

Gli spettacoli in abbonamento prevedono anche una rassegna di tre titoli dedicata al teatro dialettale, il primo sarà il 4 marzo con “Nun je dà retta Roma” dell’attore Matteo Canesin. Dal carcere di Regina Coeli all’osteria, da Rugantino, Marco Aurelio alle serenate sotto le finestre delle belle fanciulle. Un viaggio nel suggestivo e poetico mondo romano tra le pieghe dello spazio e del tempo tra serietà, comicità e follia.

Gli altri due appuntamenti dialettali, in collaborazione con Federgat Marche Gruppo Attività Teatrali, si terranno il 15 aprile, “Boeing Boeing” della Compagnia Teatrale Gli Amici del Teatro di Loro Piceno, e il 6 maggio, “Da Giovedì a Giovedì” del Gruppo Teatrale Il Focolare di Loreto, brillanti commedie rispettivamente di Marc Pamoletti e Aldo De Benedetti.

Altri due spettacoli sono dedicati a famiglie e bambini, fuori abbonamento. Domenica 18 dicembre andrà in scena “Tutti pazzi per Disney”, concerto/spettacolo della Compagnia Gli Stronati con le meravigliose musiche del mondo della Disney.

Seguirà il 26 febbraio “Taro e la tartaruga” del Gruppo Teatrale Sorabutai, uno show basato  sulla fusione della cultura italiana con quella giapponese.

In programma al Teatro Gasparrini anche eventi a ingresso libero, tra cui rappresentazioni dedicate allo scottante tema della violenza sulle donne.

appignano-teatro

Venerdì 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, (dopo la messa in scena domenica scorsa di “Mariposas 3.0” della Strana Compagnia El Duende, scritto e diretto da Lucia De Luca) il sipario si aprirà ancora per “Tu danzavi per me” di Gigliola Santoro, un intenso spettacolo della compagnia CTR di Macerata con un testo ricavato da testimonianze ricevute di prima mano dall’autrice in qualità di avvocata-collaboratrice dell’associazione “Donne e Giustizia” di Ancona. A concludere, un incontro con testimonianze a cura del CAV S.O.S. DONNA di Macerata.

appignano-teatro

Appuntamenti dedicati alla lettura, “Per Amore dei Libri”, venerdì 18 novembre con Piero Massimo Macchini che presenterà il libro “Manifesto Radical Grezzo”, trascritto in un italiano comprensibile dal compagno radical-grezzo Matteo Engels Berdini, e sabato 19 novembre con Cesare Catà e il libro “Il mare colore del vino – I racconti delle Sirene, di Scilla e delle Vacche Sacre del dio Helios”.

Domenica 4 dicembre verrà presentato in anteprima “Ombre nere. 1969-1980. Il racconto delle stragi in Italia” (Jaca Book, collana Contastorie), il nuovo libro del giornalista e scrittore Daniele Biacchessi che insieme a Claudia Pinelli e Manlio Milani sarà protagonista del pomeriggio organizzato dall’ ANPI.

Il 4 gennaio l’appuntamento musicale aperto al pubblico sarà con i Vociferando Live Music, un gruppo nato dalla passione per la musica live che offrirà un repertorio di musica leggera con le cover di famosi brani nazionali e internazionali.

Info: www.teatrogasparrini.com; tel. 3920777456; abbonamenti e biglietti disponibili sul  circuito ciaotickets.

(Nella foto in alto: Mariano Calamita, Stefano Montecchiarini e Federica Arcangeli sul palco del Teatro Gasparrini)

(13)

LEAVE YOUR COMMENT