Home Attualità Weiden, delegazione di Macerata al Burgerfest

Weiden, delegazione di Macerata al Burgerfest

Weiden, delegazione di Macerata al Burgerfest
29
0

Una delegazione del Comune di Macerata è stata ospite nei giorni scorsi del Comune gemello di Weiden in occasione del Burgerfest 2018, la grande festa cittadina della città tedesca. A rappresentare Macerata, il sindaco Romano Carancini, l’assessore alle Politiche europee Federica Curzi e il consigliere comunale Ulderico Orazi.

A Weiden erano presenti anche delegazioni provenienti da Issy les Moulineaux (Francia), città gemellata anche con Macerata, Weiden Am See (Austria), Annaberg Bucholz (Germania), Marianske Lazne (Repubblica Ceca) e U.S. Army Garrison Bavaria.

Durante i tre giorni di permanenza, in cui le varie delegazioni si sono incontrate, è stato dato il via a un tavolo di lavoro tra amministratori e tecnici dei rispettivi uffici Europa che ha definito le linee guida e i dettagli per la produzione di due progetti rivolti alle scuole e ai giovani delle città coinvolte.

Il Comune di Macerata ha presentato il programma degli eventi che ha organizzato in occasione della visita dei comuni gemellati per la Festa di San Giuliano, in particolare il forum cittadino che si svolgerà il 30 agosto dal titolo “L’Europa è dei giovani. Partecipazione civica per il futuro dell’Unione”.

Tante le iniziative a cui la delegazione italiana ha partecipato a Weiden, tra cui il Burgerfest che è stato anche il momento dei saluti ufficiali dei capi delegazione. “Abbiamo il compito di batterci pubblicamente e concretamente – ha detto il sindaco Romano Carancini – per una idea che ha portato per oltre 70 anni la pace in Europa e la decisa volontà nostra e dei nostri figli di viaggiare, conoscersi, parlarsi, amarsi, mescolarsi nel segno del rispetto della vita e dell’altro.  Non è niente amministrare una città – diceva il grande sindaco di Firenze Giorgio La Pira – occorre darle un compito altrimenti muore. Noi abbiamo il compito di contribuire a fare l’Europa, l’Europa delle persone. Ecco, questo è il tempo del coraggio, della parola pubblica e della partecipazione dei nostri cittadini contro l’indifferenza, il personalismo, il ripiegamento su noi stessi, la discriminazione, il respingimento. Questo è il tempo dell’accoglienza e della integrazione in nome dell’Europa e dei valori fondanti sui quali è prosperata la pace e l’umanità. Non facciamoci vincere dalle paure perché quelle genereranno mostri e streghe che abbiamo già conosciuto. Non facciamolo per noi ma almeno per i nostri figli”.

Nel corso di uno dei tanti incontri che si sono susseguiti a Weiden il sindaco Carancini ha ricevuto in dono una guida di Macerata in lingua tedesca “Macerata. Der Reisefuhrer fur Jugendliche”, un percorso completo tra i monumenti, i luoghi, la gastronomia e gli eventi principali della nostra città, ideata e realizzata da alcuni studenti del liceo di Weiden.

(Nella foto, le delegazioni presenti a Weiden)

(29)

LEAVE YOUR COMMENT