Home Attualità Vigili del Fuoco, a Macerata “Pompieropoli” per Santa Barbara

Vigili del Fuoco, a Macerata “Pompieropoli” per Santa Barbara

Vigili del Fuoco, a Macerata “Pompieropoli” per Santa Barbara
124
0

Lunedì 4 dicembre ricorre la festività di Santa Barbara, protettrice dei Vigili del Fuoco, e anche quest’anno il Comando di Macerata celebra la giornata con una funzione religiosa officiata dal Vescovo monsignor Nazzareno Marconi presso la chiesa di Santa Croce alle ore 9.30.

In sede centrale inoltre, alle ore 15, a cura della Associazione Nazionale VVF si terrà la manifestazione “Pompieropoli”, particolarmente apprezzata dai bambini ogni volta che viene riproposta.

“Pompieropoli” ha l’obiettivo, attraverso un percorso ludico a misura di bambino, di insegnare cos’è il rischio attraverso il gioco. Consiste in un percorso in miniatura che simula le attività effettuate dai Vigili del Fuoco in caso di emergenza e di incendi, in modo da sviluppare il senso di auto protezione dai rischi e, attraverso il percorso, la capacità di riconoscere e affrontare alcuni dei pericoli che più comunemente si possono incontrare.

I bambini indosseranno protezioni di sicurezza come quelle dei Vigili del Fuoco, un elmetto e una pettorina, e al termine del percorso con un idrante spegneranno un vero incendio.

In provincia, altre funzioni religiose in occasione di Santa Barbara si svolgeranno a Camerino (ore 11.30), Civitanova Marche (ore 17.30) e a Tolentino (ore 19) presso le rispettive sedi dei distaccamenti locali; a Visso alle ore 17 presso il container parrocchiale.

La festività è anche opportuna per fare il punto sulle attività effettuate e sui risultati conseguiti dal Comando dei Vigili del Fuoco di Macerata, in una situazione particolarissima dovuta al terremoto e alle problematiche del post terremoto.

Da tre mesi il nuovo comandante è Pierpaolo Patrizietti, già in passato a Macerata con il ruolo di vicario, sei anni poi in Emilia Romagna, ora a capo di un organico tecnico-operativo e amministrativo competente e disponibile, cui vengono riconosciuti attaccamento al lavoro e spirito di sacrificio.

Pierpaolo Patrizietti

Nella sua prima Santa Barbara da comandante, Patrizietti elenca dati impressionanti che danno il volume e l’importanza delle funzioni svolte dai Vigili del Fuoco. In provincia di Macerata, il comando e i distaccamenti territoriali arriveranno per fine anno ad aver compiuto oltre 50mila interventi, di cui più di 27mila legati all’emergenza sisma.

Una media di trenta interventi giornalieri che riguardano soccorsi (emergenza neve, incendi, incidenti stradali, salvataggi vari), prevenzione incendi e servizi di vigilanza.

Rilevante anche il profilo amministrativo e logistico che il comando maceratese ha dovuto assumere rispetto alle mansioni ordinarie, cui si sono aggiunte quelle dell’emergenza terremoto, con l’aggravio dei danneggiamenti sismici subiti da alcune sedi.

A Visso il distaccamento stagionale è diventato permanente e per questo potenziato di personale e mezzi. Adeguamenti strutturali sono in corso nelle varie sedi, compreso il comando provinciale. Il parco automezzi si è ampliato e ammodernato con ulteriori 16 unità.  

A Macerata è stato istituito un Comando Operativo Avanzato (COA) che comporta procedure e tecnologie gestionali più snelle e innovative.

Nonostante la situazione emergenziale, non è mancata l’attività formativa sia interna che per le idoneità degli addetti antincendio presso attività ad alto rischio.

Infine, particolare evidenza al centinaio di volontari dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco che con entusiasmo e attaccamento cura i progetti nelle scuole e l’organizzazione di “Pompieropoli”.

Annunciate le concessioni di benemerenze: diploma di lodevole servizio e “Croce di anzianità” ai vigili a riposo Giancarlo Bajocco e Massimo Stocchi; diploma di benemerenza con medaglia al capo squadra Fabio Cestarelli.

(124)

LEAVE YOUR COMMENT