Home Attualità Treia, il saluto del Comune ai ragazzi del Servizio Civile

Treia, il saluto del Comune ai ragazzi del Servizio Civile

Treia, il saluto del Comune ai ragazzi del Servizio Civile
62
0

La Città di Treia ha salutato e ringraziato i ragazzi del Servizio Civile Nazionale che hanno svolto, nell’anno appena trascorso, la loro esperienza nella comunità treiese.

Nella particolare cornice del parlatorio nel Monastero della Visitazione, in cui hanno sede i servizi sociali, sono stati ricevuti dal sindaco Franco Capponi e dell’assessore ai Servizi Sociali Luana Moretti, insieme ai Responsabili dei settori “Affari Generali ed Istituzionali – Risorse umane – Servizi Demografici ” Liliana Palmieri e “Servizi alla Persona” Orazio Coppe, nei cui rispettivi ambiti i volontari hanno prestato servizio.

treia

Una esperienza molto costruttiva per i ragazzi, che hanno avuto la possibilità di vivere da vicino la realtà professionale all’interno del Comune, per vocazione istituzionale l’Ente più vicino al cittadino. Un’esperienza preziosa anche per l’Ente ospitante, che con il sorriso e la grinta dei volontari ha avuto una ventata di freschezza.

Il servizio ha coinvolto 8 volontari. Alcuni di loro hanno operato presso l’Ufficio Cultura di Treia, prestando la loro preziosa collaborazione anche alla Pro Loco, per accogliere i tanti turisti che nella scorsa estate hanno scelto i piccoli Borghi. Altri invece hanno dato  supporto all’ufficio dei servizi sociali e alla casa di riposo, affiancando il personale dipendente e portando un contributo prezioso e costruttivo.

Il sindaco Franco Capponi ha ringraziato i volontari per il prezioso aiuto, ricordando loro  come l’esperienza del Servizio Civile sia una buona opportunità di formazione per i giovani perché permette loro di intraprendere i primi passi nel mondo del lavoro ma, soprattutto, di entrare in contatto con la comunità locale e di conoscerne anche i bisogni e le necessità.

treia

Nel salutarli, con l’augurio di aver dato loro gli strumenti giusti per capire quale strada intraprendere nel futuro, il sindaco ha donato ai volontari un acquerello dipinto a mano, con gli scorci più belli della Città di Treia e la riproduzione delle parole emblematiche del grande poeta e scrittore indiano Rabindranath Tagore: “Sognai, e vidi che la vita è gioia; mi destai, e vidi che la vita è servizio. Servii, e vidi che nel servire c’è gioia”.

Per un periodo che si conclude, già se ne avvia un altro. Infatti, il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato il nuovo bando per il Servizio civile universale rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni che aspirano a diventare operatori volontari. Il bando scade il prossimo 8 febbraio.

Tutte le informazioni sono consultabili nel sito istituzionale del Comune di Treia.

(62)

LEAVE YOUR COMMENT