Home Attualità Treia, donato un grande forno per pizza dall’Associazione Regina Elena

Treia, donato un grande forno per pizza dall’Associazione Regina Elena

Treia, donato un grande forno per pizza dall’Associazione Regina Elena
71
0

Dopo i ripetuti eventi sismici, il cammino verso la normalità è lungo e difficile. A renderlo più sereno i gesti generosi di tanti amici lontani.

L’ultimo, in ordine di tempo, viene dalla Associazione Internazionale Regina Elena che, come segno di amicizia e sostegno alle Comunità colpite dal sisma, ha donato al comune di Treia un grande forno per pizza.

L’Associazione è stata fondata in Francia nel 1985, la delegazione italiana è attiva dal 1989, prima nella sede di Torino e poi dal 1998 a Modena. Insignita di oltre 30 riconoscimenti stranieri, questa associazione ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti anche in Italia per le sue attività benefiche.

Sabato mattina, 8 aprile, dopo una cerimonia svoltasi di fronte allo storico Castello di Formigine, alla presenza del Sindaco di Formigine Maria Costi, dei dirigenti del Sodalizio, del Parroco che ha impartito la benedizione, di Aldo Pavesi e Sauro Paciotti, il forno, del peso di 13 quintali, di un valore di 8.174 euro, prodotto dalla Ditta Pavesi di Corlo di Formigine (MO), ha iniziato il viaggio verso le Marche, a bordo di un Fiat Ducato condotto da Sauro Paciotti.

Il viaggio, compiuto sabato mattina, una bellissima giornata di primavera, a simboleggiare il grande desiderio di rinascita, è terminato a Treia, nella splendida Piazza della Repubblica, al centro della città.

Ad accogliere questo dono il Sindaco Franco Capponi, il padre guardiano del SS. Crocifisso, padre Luciano Genga, il coordinatore regionale della Protezione Civile Mauro Perugini e una delegazione della protezione Civile di Santa Maria Nova di Ancona, guidata dal Coordinatore Graziano Refi che ha messo in contatto la Comunità Treiese con l’Associazione AIRH.

forno2

Dopo il saluto di benvenuto, il forno è stato trasportato a destinazione, presso il Convento dei Frati minori, al Santuario del SS. Crocifisso, in una atmosfera di particolare gioia.

Il forno, che ha i colori del Comune di Modena, gli stessi del Comune di Treia, sarà utilizzato nelle iniziative della Comunità dei Frati, dei giovani della GI.FRA. (Gioventù francescana) e della numerosa Comunità Francescana delle Marche, oltre che per la tradizionale sagra della Bio-Pizza.

Questo è l’ottavo intervento dal 24 agosto 2016 dell’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus per le popolazioni terremotate. L’intervento del sodalizio si inserisce nell’ambito dei numerosi aiuti partiti da Modena e da tutta l’Emilia Romagna.

Il comune di Treia ha tenuto a inviare un ringraziamento speciale al presidente nazionale dell’Associazione Internazionale Regina Elena, Gr. Uff. Ilario Bortolan, e al referente modenese Domenico Iannetta.

L’associazione, che ha festeggiato 31anni di attività, opera in 56 paesi occupandosi di beneficenza e promuovendo l’educazione, la cultura, la tutela dell’ambiente e del patrimonio e la pace.

(71)

LEAVE YOUR COMMENT