Home Cultura Recanati, i racconti di Simone Veil per il “Giorno della Memoria”

Recanati, i racconti di Simone Veil per il “Giorno della Memoria”

Recanati, i racconti di Simone Veil per il “Giorno della Memoria”
34
0

Mercoledì 27 gennaio, Recanati per il sesto anno consecutivo ricorda il “Giorno della Memoria” con un intenso programma di eventi incentrati sulla lettura del libro Simone Veil, Alba a Birkenau.

A settantasei anni dall’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, l’iniziativa è promossa dall’Assessorato alle Culture del Comune di Recanati con la consulenza dell’Istituto Storico di Macerata e la collaborazione dell’Anpi e del Circolo del Cinema.

Dall’alba al tramonto  tante generazioni di recanatesi si passeranno il testimone di lettori e custodi della memoria per ricordare le vittime della Shoah e la liberazione del più grande campo di sterminio nazista.

recanati

Nel libro Simone Veil racconta l’esperienza del lager insieme alle vicende della famiglia, il periodo successivo alla guerra, con le scelte e le battaglie portate avanti, prima come magistrato e successivamente come Ministro della Repubblica francese e come Presidente del Parlamento Europeo nel 1979, prima donna a ricoprire questo prestigioso incarico.

Sopravvissuta al lager, Simone Veil opera costantemente per la costruzione dell’Unione europea, per tessere di nuovo i legami civili che tengano insieme i popoli che si erano avversati e combattuti.

I testi del libro sono stati raccolti dal regista David Teboul nel corso di numerosi incontri con Simone Veil.

Mercoledì  27 gennaio,  nonostante i forti condizionamenti dovuti al perdurare della situazione pandemica, gli eventi inizieranno al mattino quando in orario scolastico, gli studenti di tutti gli istituti  recanatesi attiveranno spazi di lettura e di riflessione sul libro di Simone Veil e nelle scuole dell’infanzia e primaria verranno proposti  percorsi narrativi legati all’educazione ai rapporti e alla diversità. Non mancheranno proiezioni cinematografiche sul tema, grazie alle proposte che il Circolo del Cinema Recanati ha inviato nelle settimane precedenti alle scuole della città.

Sulla scia dell’edizione 2020, quando la maratona di lettura era entrata  nel Centro residenziale dell’I.R.C.E.R, dove gli anziani stessi  avevano letto, in un pomeriggio di grandi emozioni e intensità, le pagine di Liliana Segre, quest’anno una rappresentanza di studentesse e studenti dell’Istituto professionale Bonifazi leggerà alcuni passi del libro di Simone Veil nel giardino della casa di riposo IRCER Assunta per spezzare idealmente l’isolamento in cui,  a causa del  Covid, sono costretti a vivere gli ospiti della struttura.

Nel pomeriggio dalle ore 16,30 in diretta streaming dall’Aula Magna del Comune di Recanti, si terrà una staffetta di lettura del libro che coinvolgerà sia una rappresentanza degli istituti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, sia adulti e rappresentanti di associazioni e istituzioni recanatesi.

Nel corso dell’evento, che potrà essere seguito sul canale YouTube del Comune di Recanati recanationline  e sulle pagine facebook recanatiperlamemoria, #recanatibellezzainfinita, avrà un suo piccolo ma significativo spazio l’omaggio a Nedo Fiano, uno degli ultimi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz e recentemente scomparso a 95 anni . Nedo Fiano nel 2000 aveva incontrato presso la Multisala Sabbatini centinaia di studenti recanatesi e ne aveva catturato il cuore e le menti con la sua narrazione drammaticamente bella e coinvolgente

Le iniziative del Calendario Civile proseguiranno in occasione del “Giorno del Ricordo” sabato 13 febbraio, con l’intervento via streaming del professor Fabio Todero dell’Istituto Regionale per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia, sulle complesse vicende dei confini orientali italiani, con particolare attenzione alla presenza e all’incrocio dei totalitarismi nella prima metà del Novecento.

recanati

(34)

LEAVE YOUR COMMENT