Home Turismo Recanati, “Giornata del Panorama” FAI all’Orto sull’Infinito

Recanati, “Giornata del Panorama” FAI all’Orto sull’Infinito

Recanati, “Giornata del Panorama” FAI all’Orto sull’Infinito
20
0

Domenica 13 settembre, l’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati offre l’occasione di ammirare lo splendido panorama che si presenta al visitatore. E’ quanto propone il FAI-Fondo Ambiente Italiano per la settima edizione della “Giornata del Panorama”, invitando il pubblico a “guardarsi intorno” con attenzione e ad apprezzare con maggiore consapevolezza la bellezza dei paesaggi.

L’Orto recanatese è uno dei nove Beni FAI proposti nella giornata in sette regioni italiane: Castello e Parco di Masino a Caravino (TO); Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI); Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP); Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD); Bosco di San Francesco ad Assisi (PG); Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA); Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA); Batteria Militare Talmone a Punta Don Diego, Palau (SS). A questi luoghi si aggiunge l’Oasi Zegna a Trivero (BI), grande progetto di valorizzazione ambientale e sociale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI.

E’ un panorama grandioso quello che si può apprezzare all’Orto sul Colle dell’Infinito, nella cui atmosfera silenziosa, con il limite di una siepe e un orizzonte senza fine, il poeta Giacomo Leopardi ambientò nel 1819 la sua lirica più celebre, L’Infinito. Ancora oggi, come allora, è possibile passeggiare nella quiete di questo giardino e sedersi a mirare, al di là del muro dell’antico Convento di Santo Stefano, il sorprendente scenario delle dolci colline marchigiane e dei Monti Sibillini, imponente massiccio montuoso dell’Appennino Umbro-Marchigiano e teatro delle leggende della mitica Sibilla Cumana. Nel cuore di queste montagne si trova Visso, piccolo comune dove, dal 1868, viene custodito un corpus di 27 manoscritti autografi leopardiani, tra cui anche L’Infinito.

A Recanati sono previste visite guidate alle ore 11.30, 16.30 e 18.30 che daranno al pubblico gli strumenti per leggere al meglio questo eccezionale paesaggio italiano che spazia dalla Maiella al Gran Sasso, dai Monti della Laga fino alla Catria, tutti visibili in giornate particolarmente terse.

Info: www.giornatadelpanorama.it

(20)

LEAVE YOUR COMMENT