Home Sport Med Store Macerata ai play off, Gabbanelli: “Conta solo vincere”

Med Store Macerata ai play off, Gabbanelli: “Conta solo vincere”

Med Store Macerata ai play off, Gabbanelli: “Conta solo vincere”
27
0

Iniziano i play off per la Med Store Macerata. Domenica 11 aprile alle 19 al Banca Macerata Forum scenderà la Sa.Ma. Portomaggiore nella prima giornata degli ottavi di finale A3.

La squadra emiliana è riuscita ad agganciare la settima posizione grazie alla vittoria contro il Volley Team San Donà di Piave e spezzare il trend di due sconfitte raccolte nelle gare precedenti.

I biancorossi maceratesi invece si sono aggiudicati il terzo posto in campionato conquistato grazie a una seconda parte di stagione dove la squadra è stata quasi inarrestabile. La posizione ha permesso ai ragazzi di coach Adriano Di Pinto di avere una settimana extra di preparazione in vista di questa sfida, che si gioca al meglio di tre partite.

Simone Gabbanelli

“Intanto la settimana in più ci ha dato modo di recuperare sia fisicamente che mentalmente dopo il rush finale – commenta il libero della Med Store Simone Gabbanelli -. Poi ci ha permesso, insieme allo staff tecnico, di analizzare nel dettaglio le ultime gare di campionato. Abbiamo avuto la possibilità di lavorare ancora sui nostri punti deboli e prepararci nel migliore dei modi alla gara contro Portomaggiore”.

Ora per la Med Store Macerata si apre la nuova avventura dei play off, un’opportunità molto sentita da squadra e società.

“Ora non contano più i punti, conta solo vincere – dice Gabbanelli –. Conosciamo Portomaggiore dopo averli incontrati nel corso della stagione, sappiamo che avremo di fronte una buona squadra che arriverà al Banca Macerata Forum con il coltello tra i denti, decisa a giocarsi tutto. Sarà così anche se riusciremo a proseguire, tutte le partite che verranno saranno delle finali, non si può sottovalutare nessuno. I play off offrono sfide avvincenti con un livello di difficoltà che va ad aumentare man a mano nel corso dei turni. Dobbiamo essere concentrati sulla vittoria perché ora non si può più sbagliare”.

(27)

LEAVE YOUR COMMENT