Home Sport Maceratese-Prato 1 a 0. Fioretti entra e segna il gol decisivo

Maceratese-Prato 1 a 0. Fioretti entra e segna il gol decisivo

36
0

Un rigore di Fioretti e la Rata torna a volare. Su un campo ai limiti della praticabilità i ragazzi di Bucchi stendono il Prato e agguantano il Pisa al secondo posto in classifica in attesa del match dei nerazzurri contro la Robur Siena.

Gara che inizia con 25 minuti di ritardo per permettere agli addetti di rifare le linee di gioco ed è subito Maceratese con due punizioni in rapida successione dall’esito poco fortunato. Al 7°

mcpratotirr
Il minuto di silenzio per le vittime in Belgio e Spagna

Sabato s’invola sulla fascia mette al centro ma la difesa avversaria spazza lontano. I toscani subiscono la pressione dei locali e si affidano ai calci piazzati: al 10° ci provano con un colpo di testa da calcio d’angolo ma la palla esce sul fondo. Passano tre minuti ed è Colombi ad avere l’occasione giusta con un tiro potente da fuori area ma il portiere avversario è attento e respinge.

 

La Maceratese attacca e al 15° sfiora il vantaggio: lo stesso Colombi riceve in area e da due passi spara addosso a Rossi, sulla ribattuta è lesto Kouko a concludere a botta sicura ma la sfera colpisce il palo. Gli ospiti faticano ad imbastire azioni offensive e si rivedono dalle parti di Forte solo al 26° con una girata in area di Moncini che termina fuori. I biancorossi provano a fare la partita ma il campo pesante rende difficile la manovra. Al 41° ci prova ancora Colombi ma la difesa avversaria è attenta. L’ultima emozione del primo tempo la riserva il Prato con una conclusione in area neutralizzata dal portiere.

Il secondo tempo si apre con un episodio molto dubbio: sponda di Sabato che di testa smarca Buonaiuto, l’attaccante riceve e mette dentro ma l’arbitro annulla per un presunto fallo del difensore maceratese. Al 7° è Faisca a sfruttare un calcio d’angolo ma la sua incornata termina fuori di poco. E’ un monologo dei biancorossi che si rendono sempre più pericolosi. Al 15° Giuffrida prova a sorprendere Rossi con una conclusione dal limite dell’area ma il numero uno è bravo a deviare in corner. Tre minuti più tardi un lancio in profondità lancia Colombi che però si fa anticipare dall’estremo difensore del Prato. Al 24° Kouko conclude sul fondo dal limite dell’area. L’ivoriano si ripete poco dopo con una girata al volo che solo un miracolo di Rossi riesce a disinnescare. Al 28° Buonaiuto tenta il supergoal con una conclusione da venti metri che s’infrange sulla traversa.

Fioretti
Il gol di Fioretti

 

Passano quattro minuti e il portiere del Prato stende Kouko in area: rigore sacrosanto. Dal dischetto si presenta Fioretti che si fa ipnotizzare ma sulla ribattuta il bomber biancorosso non perdona e ribadisce in rete per l’1-0 della Maceratese. I toscani provano a reagire ma restano in dieci per l’espulsione di Cavagna: fallo su Kouko e doppio giallo. C’è ancora il tempo per una conclusione di Fioretti da lontano che finisce sopra la traversa. Poi, dopo quattro minuti di recupero, può iniziare la festa dell’Helvia Recina per una vittoria molto importante ottenuta con il cuore da Faisca e compagni.

fioretti 2

MACERATESE: Forte, Imparato, Sabato, Giuffrida (83’ Potenza), Altobelli, Faisca, Foglia, Togni (55’ Alimi), Colombi (70’ Fioretti), Kouko, Buonaiuto. All. Bucchi

PRATO: Rossi, Catacchini, Eguelfi, Cavagna, Ghinassi, Ghidotti, Corvesi (54′ Capello), Brander, Ogunseye, Serrotti (85′ Boni), Moncini (67′ Gagliola). All. Malotti

ARBITRO: Prontera di Bologna

RETE: 79’ Fioretti

AMMONITI: Ogunseye (P), Capello (P), Ghidotti (P), Foglia (M), Rossi (P), Sabato (M)

ESPULSO: 82′ Cavagna (P)

RISULTATI 28a GIORNATA LEGA PRO GIRONE B

Maceratese Prato 1-0
Lupa Roma Santarcangelo 0-0
Teramo L’Aquila 2-1
Pistoiese Pontedera 1-3
Tuttocuoio Ancona 1-0
Rimini Carrarese 1-1
Lucchese Arezzo 0-0
Siena Pisa 0-0
Spal Savona 4-0

CLASSIFICA

Spal p.61; Pisa p.53; Maceratese p.52; Ancona p.46; Carrarese p.40; Pontedera p.39; Siena p.38; Arezzo e Teramo p.37; Tuttocuoio p.33; Lucchese p.31; Pistoiese, Rimini e Santarcangelo p.29; L’Aquila p.28; Prato p.26; Lupa Roma p.21; Savona p.11.

Penalizzazioni: Savona -14; L’Aquila -7; Santarcangelo -6; Teramo -3; Pisa -1.

(36)

LEAVE YOUR COMMENT