Home Sport Maceratese a casa della capolista Bassano. Giunti: “Ripetere la partita con il Parma”

Maceratese a casa della capolista Bassano. Giunti: “Ripetere la partita con il Parma”

Maceratese a casa della capolista Bassano. Giunti: “Ripetere la partita con il Parma”
38
0

Federico Giunti, allenatore della Maceratese, presenta l’incontro di stasera alle 18.30 a Bassano del Grappa e le oggettive difficoltà del confronto con la leader in campo avverso.

“Ogni partita di questo girone ha un livello di difficoltà elevato. Quella con il Bassano ancora di più. Non dobbiamo commettere alcun errore se vogliamo uscire dal “Rino Mercante” con un risultato positivo”.

Tuttavia dopo il Bassano arriveranno anche altri avversari più alla mano.

“Dobbiamo ragionare sulla data del recupero con il Lumezzane. La settimana successiva avremo di sicuro l’impegno di Coppa con l’Ancona. Vedremo poi quale sarà la data migliore, d’accordo con la società nostra avversaria. Io, però, non voglio distogliere l’attenzione dalla partita di Bassano. Con la Reggiana, se ci avessero convalidato il gol di Palmieri, avremmo potuto ottenere un risultato positivo; con il Parma abbiamo dimostrato che restando concentrati per tutto il match si può evitare la sconfitta. Contro il Bassano non dobbiamo partire battuti”.

La penalizzazione?

“Abbiamo messo in preventivo la possibilità di una decurtazione di punti in classifica, ma noi pensiamo al campo. I ragazzi sono bravi a concentrarsi solo sul fattore tecnico. Rimarco comunque il bel feeling che si è instaurato tra i miei giocatori ed il pubblico che ci è stato sempre vicino”.

Il passaggio di consegne?

“Non abbiamo avuto situazioni difficili da gestire con la presidentessa Tardella e speriamo di poter continuare ad avere una situazione positiva con chi verrà, quando sarà il momento”.

La formazione?

“Ci siamo allenati in settimana per ripetere la partita con il Parma. Loro vorranno giocare con la palla a terra e noi dovremo essere bravi a tentare di pungere al momento opportuno”.

Tutti disponibili?

“Sì, compreso capitan Quadri che sabato scorso ho tenuto a riposo perché aveva difficoltà addirittura a respirare per il riacutizzarsi del dolore alla costola. Ora lo ha smaltito. Vedrò domani se e come utilizzarlo”.

Come si può creare problemi al Bassano?

“I nostri avversari sono una squadra diversa dal Parma. Più fisici e con maggiori punti di riferimento davanti i crociati, con meno punti di riferimento i nostri prossimi avversari le cui mosse dovremo essere capaci di leggere in anticipo. Loro sono molto bravi nell’uno contro uno. Mi aspetto molte meno palle aeree che i nostri tre centrali (Gattari, Perna e Marchetti, ndr) contro i gialloblù avevano neutralizzato bene. In particolare Minesso sarà da controllare da vicino. È un mancino imprevedibile. Anche in difesa sono molto bravi, ma per il fatto di giocare ogni pallone possono lasciare qualcosa all’avversario. Non dovremo concedere spazi, ma tentare anche di ripartire”.

Si bada da parte tua a preservare i diffidati?

“Non posso pensare già al match con il Forlì. Scende in campo chi è più in forma. Chi gioca dà sempre ampie garanzie. Abbiamo validissime alternative in panchina”.

I convocati per il match con il Bassano Virtus

1)Moscatelli, 2)Gremizzi, 3)Broli, 4)Bondioli, 5)Marchetti, 6)Gattari, 7)De Grazia, 8)Quadri (Cap), 9)Colombi, 10)Turchetta, 11)Petrilli, 12)Cantarini, 13)Marco Massei, 14)Ventola, 15)Allegretti, 16)Palmieri, 17)Amedeo Massei, 19)Malaccari, 20)Mestre, 21) Bangoura, 22)Forte, 23)Franchini, 24)Perna, 25) Ramadani.

Il numero 18 Erwin Quadrini è stato convocato nella formazione Berretti.

(38)

LEAVE YOUR COMMENT