Home Attualità Macerata, individuati responsabili di abbandono rifiuti

Macerata, individuati responsabili di abbandono rifiuti

Macerata, individuati responsabili di abbandono rifiuti
50
0

I controlli della Polizia locale di Macerata, coordinati dal comandante Danilo Doria, nei giorni scorsi hanno permesso di identificare i responsabili dell’abbandono di rifiuti avvenuto in zona Montanello, più precisamente nelle adiacenze della strada comunale Orti di Trodica.

La Polizia locale, dopo aver identificato i responsabili, sta ora valutando se ci sono gli estremi per una sanzione non solo di tipo amministrativo ma anche penale. Se infatti l’abbandono dei rifiuti avviene per mano di una ditta privata o se un cittadino abbandona rifiuti classificati come pericolosi si rischia di incorrere in questo ultimo tipo di sanzione.

«È facoltà dell’Amministrazione comunale controllare questo tipo di fenomeni per contrastarli – ha detto l’assessore alla Sicurezza e al decoro Paolo Renna – e non ci sarà tolleranza per chi non rispetta le semplici regole della raccolta differenziata e per chi deturpa l’ambiente e il decoro della città. Un ringraziamento va ai cittadini che con la loro collaborazione e con le puntuali segnalazioni sono stati determinanti nello sviluppo delle indagini. Ricordo che la centrale operativa della Polizia locale è sempre disponibile per raccogliere eventuali segnalazioni al numero 0733-256346».

macerata

«Visti i risultati che stiamo acquisendo con questa tipologia di accertamenti gli stessi, nel 2021, saranno aumentati per garantire sempre di più il decoro dell’ambiente e, al contempo, un servizio importante alla città – ha commentato il comandante della Polizia locale Danilo Doria -. Incrementeremo quindi i controlli sia in divisa che in borghese per far sì che episodi del genere non si verifichino più».

Durante il 2020 la Polizia locale del Comune di Macerata ha notificato circa 180 verbali di contestazione (mediamente un controllo su tre porta a far emergere illeciti) per l’abbandono di rifiuti, segno che l’attività sul tema è continua e pressante.

(50)

LEAVE YOUR COMMENT