Home Spettacolo Lorenzo Di Bella e il Romanticismo tedesco al Teatro Annibal Caro

Lorenzo Di Bella e il Romanticismo tedesco al Teatro Annibal Caro

Lorenzo Di Bella e il Romanticismo tedesco al Teatro Annibal Caro
65
0

Domenica 12 marzo, alle 17.30, viaggio notturno nel Romanticismo tedesco per l’appuntamento di Civitanova Classica Piano Festival. La rassegna curata da Lorenzo Di Bella porta al Teatro Annibal Caro di Civitanova Alta un evento dalla grande originalità, in cui la bellezza della musica si sposa alla letteratura e alla filosofia.

È proprio Lorenzo Di Bella che interpreta Kreisleriana Op.16, un ciclo di pezzi per pianoforte solo, scritto da Robert Schumann nel 1838, una raccolta di otto “fantasie” ispirate al personaggio immaginario Johannes Kreisler, creato dallo scrittore Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, definita come l’opera chiave della poetica romantica tedesca e pubblicata con la dedica “all’amico F. Chopin”.  

Prima dell’intervento pianistico sono previsti approfondimenti e analisi sulla poetica musicale, filosofica e letteraria connessi al periodo del Romanticismo. Di rilievo i nomi degli intellettuali che partecipano all’iniziativa: il linguista Massimo Arcangeli, il filosofo Cesare Catà e il musicologo Nicolò Frizzi.

Arcangeli è un amico di Civitanova Marche e tra i coordinatori di Futura Festival. Critico letterario, sociologo della comunicazione, è professore ordinario di Linguistica italiana presso l’Università di Cagliari, collabora con l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, con radio, tv e varie testate quotidiane e periodiche. 

Cesare Catà è professore a contratto nella Facoltà di Scienze della Comunicazione di Macerata e Dottore di ricerca in filosofia, scrittore, insegnante, performer teatrale; è ideatore e interprete del format teatrale Magical Afternoon, in cui si mescolano didattica e recitazione.

Nicolò Frizzi è un musicologo di formazione cremonese che, nel corso dei propri studi accademici, si è dedicato con particolare interesse alla musica pianistica russa. Ha fatto parte a Milano del direttivo scientifico della casa editrice Clarius Audi (poi Ergo Diesis), come responsabile di progetto per collane di saggistica musicale. È stato Maestro di palcoscenico e collaboratore del Segretario artistico musicale al Teatro lirico “A. Ponchielli” di Cremona.

L’evento è in collaborazione con Unitre di Civitanova che festeggia il suo 25° anno di attività. Civitanova Classica Piano Festival viene realizzato grazie al contributo del Comune e dell’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il sostegno della regione Marche e di partner privati. La serata è resa possibile grazie alla ditta Bastianelli sas di Ancona.

Biglietti disponibili su vivaticket.it e nelle biglietterie AMAT, da 8 a 15 euro. Anche per Civitanova Classica Piano Festival sono a disposizione 10 ingressi per i cittadini dei comuni terremotati ospitati nelle strutture civitanovesi.

(65)

LEAVE YOUR COMMENT