Home Cultura Lo Specchio, a Porto Recanati talk con Francesco G. Capitani

Lo Specchio, a Porto Recanati talk con Francesco G. Capitani

Lo Specchio, a Porto Recanati talk con Francesco G. Capitani
66
0

“Dizionario dell’Abbandono” è il  nuovo libro di Francesco G. Capitani, presentato domenica scorsa a Porto Recanati per la rassegna “Talk conversazioni letterarie per autori indipendenti” dell’Associazione Culturale Lo Specchio.

Francesco G. Capitani, già avvocato, ora scrittore e apprendista fotografo, ha da poco pubblicato la sua opera con l’editore Scatole parlanti. Nella Pinacoteca Moroni del Castello Svevo di Porto Recanati l’autore è stato intervistato da Giancarla Lorenzini, fotografa e delegata nazionale FIAF, e da Aurora Foglia.

Vanni Semplici ha introdotto l’incontro, preceduto da una videoproiezione delle esplorazioni che Capitani ha condotto in Italia e in Europa.

lo specchio

Il “Dizionario dell’Abbandono” infatti tratta di esperienze, di esplorazioni in luoghi abbandonati, da cui l’autore ha estratto più rappresentazioni fotografiche, generalmente catalogate nel genere Urbex (fotografare luoghi o relitti abbandonati dall’uomo, solitamente introducendosi senza permesso in aree interdette, facendoli rivivere con l’esplorazione e le immagini).

Capitani in realtà alza il tiro dell’analisi e tenta di indagare anche le categorie umane e psicologiche dell’abbandono, fra spiritualità e materia, e sonda un registro letterario in parte saggistico e speculativo in parte affine alla narrativa di viaggio.

Le cose abbandonate (ex ospedali, manicomi, intere città) non meritano la brutta fama del degrado. C’è una linea sottile fra un passato di memoria, un presente di rovina e un futuro di decadenza e fallimento, ma può anche rivelarsi l’opportunità di riscatto e liberazione.

I luoghi abbandonati divengono allora depositari di significati trascendenti la comune cognizione del tempo, che pretende cose e persone sempre ferme a se stesse, immobili e fedeli.

Francesco G. Capitani, esplorando l’abbandono, cerca di cogliere i dettagli di un passato che continua a raccontarsi fra travi rotte, scale putrescenti e stanzoni di ville inghiottite da incuria e rampicanti.

Ma è solo un’apparenza, l’abbandono rivisto e riletto diviene genetica di vita diversa, vita nuova, non più vita esaurita. E forse dell’abbandono può dirsi dell’altro.

Un invito a tutti, ma anche una lezione per tutti, di percepire e capire quanto nascosto da una visione superficiale della realtà.

lo specchio
La presentazione a Porto Recanati. Nella foto in alto: Francesco G. Capitani

“Talk conversazioni letterarie per autori indipendenti” è un progetto di Lo Specchio che si propone di offrire iniziative, novità e collaborazioni legate alla cultura e al patrimonio del territorio.

Talk” è pensato come format per creare un momento di approfondimento e crescita per il lettore, interessare il potenziale fruitore, offrire un momento di confronto tra editori, autori/artisti e pubblico. “Talk” è soprattutto incontro tra storie e lettori.

Per informazioni: info@associazionelospecchio.it.

(66)

LEAVE YOUR COMMENT