Home Sport Galà dello Sport lunedì sera al Teatro Don Bosco di Macerata

Galà dello Sport lunedì sera al Teatro Don Bosco di Macerata

Galà dello Sport lunedì sera al Teatro Don Bosco di Macerata
92
0

Sesta edizione del Galà dello Sport, lunedì 14 al Teatro Don bosco, evento che presenta al grande pubblico atleti che si sono contraddistinti per tenacia, risultati e capacità.

Non solo coloro che raggiungono risultati eccellenti in sport rinomati ma anche chi è poco conosciuto o pratica sport che rimangono all’ombra della fama nazionale.

 La manifestazione è organizzata dall’associazione culturale Pindaro dei fratelli Spagnuolo in collaborazione con Comune di Macerata, Provincia di Macerata e Dipartimento Dipendenze Patologiche Macerata.

Durante la serata si scoprirà chi fra gli sportivi della provincia inseriti in nomination da una giuria di qualità (composta da giornalisti, presidenti di federazioni, assessori allo sport) avrà raccolto il maggior numero di preferenze dopo i sette giorni di votazioni effettuate fino al 7 marzo. Sono 12.000 i voti pervenuti, in netto aumento rispetto all’ultima edizione.

Si contenderanno il premio come miglior atleta uomo dell’anno il calciatore del Milan Giacomo Bonaventura, il campione del mondo di nuoto di fondo Simone Ruffini, Federico Melchiorri e Daniel Kouko, attaccanti di Cagliari e Maceratese; come miglior donna la pallanuotista Martina Budassi, la tennista Camila Giorgi, la nazionale di Softball Elisa Grifagno e la maratoneta Denise Tappatà; come miglior giovane il tennista Peter Buldorini, il campione di Downhill Federico Monzoni, il marciatore Michele Antonelli e Sokhona Kebe, atleta della Sacen Corridonia.

La miglior squadra sarà scelta tra Lube Volley, Maceratese, Virtus Pasqualetti Macerata ed Helvia Recina Calcio; il miglior settore giovanile tra Amatori Rugby Macerata, Lube Volley, Matelica Calcio e Rotellistica Settempeda. La miglior realtà emergente tra Cus Camerino Rugby, Montalbano Volley, Gruppo Ciclistico Matelica e Volley ’79 Civitanova.

Verrà decretato il miglior allenatore tra Alberto Giuliani, ex coach della Lube, Cristian Bucchi della Maceratese, Fabrizio Castori, artefice del “miracolo Carpi”, Corrado Croceri, maestro di Judo della Dojo Kenshiro Abbe Corridonia; il miglior dirigente tra Rolando Mozzoni degli ARM, Angelo Scocco, presidente provinciale della Federazione Bocce, Maria Francesca Tardella, presidente della Maceratese e Stefano Bianconi, protagonista dell’ascesa del beach tennis in Italia. L’evento sarà scelto tra Campionato Italiano Vela di altura a Civitanova, European Universities Volleyball Championship a Camerino, Mille Miglia e la 4a tappa del Giro d’Italia 2015 Indicatore – Castelraimondo.    

Riconoscimenti speciali: Premio Giuria di Qualità, Premio alla Carriera, Premio Pindaro, Premio Giuria Popolare Cronache Maceratesi e Premio Artista del Fuoco, a cura  di Nazareno Rocchetti, per anni fisioterapista di tanti campioni dello sport e oggi affermato scultore e pittore. Il tradizionale Premio Etica Sportiva andrà a Federica Lisi, la vedova del pallavolista Igor “Bovo” Bovolenta morto per un tragico malore in campo proprio a Macerata, per l’amore dimostrato per lo sport, la famiglia e la vita nonostante tutto.

Gradito ospite sarà Marco Meoni, bandiera e simbolo della nazionale italiana e della Lube Volley, con cui ha vinto tra il 1996 e il 2003 due Coppe Italia, una CEV e una Champions League.

A nobilitare la serata le spettacolari esibizioni della Virtus Acrobatic Team con protagoniste Veronica Mariani e Maria Clara Ruani.

La serata, condotta da Riccardo Milletti, volto noto del TG3 Marche, avrà inizio alle ore 21 con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Tutti i premi sono stati realizzati da Daniele Ripani, in arte Genius, vignettista ed illustratore del Guerin Sportivo, a sancire la volontà di legare lo sport al mondo della cultura.

Gli allestimenti presso il Teatro Don Bosco saranno a cura della Cooperativa Meridiana di Macerata, sostenitrice di tutte le iniziative organizzate a Macerata dalla Pindaro.

(92)

LEAVE YOUR COMMENT