Home Lifestyle Cupra Marittima, a lezione per “La mia scuola a Rifiuti Zero”

Cupra Marittima, a lezione per “La mia scuola a Rifiuti Zero”

Cupra Marittima, a lezione per “La mia scuola a Rifiuti Zero”
29
0

Lezioni ecologiche oggi e lunedì prossimo all’Istituto Comprensivo di Cupra Marittima per il progetto “La mia scuola a Rifiuti Zero”, organizzato dal Comune in collaborazione con l’associazione Marche a Rifiuti Zero.

E’ un mini-corso di formazione durante il quale i ragazzi delle scuole medie hanno modo di comprendere come sia possibile riusare o riciclare i materiali che non vengono più utilizzati, come si trattano i rifiuti e a cosa serve la raccolta differenziata.

Il progetto mira a mettere gli studenti in grado di capire l’importanza della prevenzione o riduzione del rifiuto alla fonte, grazie alla nuova e sempre più profonda attenzione alla progettazione e al design, all’ottimizzazione degli imballaggi, alla scelta dei materiali impiegati nella produzione dei beni.

Importante far scoprire la “filiera” del riutilizzo e del riciclo, attraverso le varie fasi di separazione e raccolta differenziata e le possibilità del recupero energetico (con impianti tecnologici come biodigestori, termovalorizzatori e nuovi processi pirolitici), fino a prendere in considerazione il tradizionale smaltimento in discarica come ultima soluzione, destinata a scomparire in futuro o, quantomeno, a subire una forte riduzione.

Partecipe del confronto l’Assessore all’ambiente Roberta Rossi, che ha voluto fortemente l’adesione del Comune di Cupra alla Strategia rifiuti zero, per affrontare insieme a tutti i cittadini la battaglia più importante, quella per l’ambiente, il territorio e il mare, che per la città rappresenta anche una grande risorsa economica.

Cupra Marittima viene premiata con la Bandiera Blu dal 1997, è una tra le non molte località in cui tale riconoscimento ha valore per l’intera lunghezza della spiaggia. Ma Bandiera Blu comprende molte tematiche e ha un grande significato: riguarda l’ambiente, la raccolta differenziata, i servizi ai disabili, le piste ciclabili, i servizi di salvataggio e numerosi eventi di sensibilizzazione sull’ambiente.

Per ottenere questo risultato, tutti devono concorrere con il loro contributo: Amministrazione comunale, cittadini, commercianti. L’Amministrazione comunale ha quindi già avviato numerosi progetti a tutela dell’ambiente, a partire dal progetto Cupra per l’ambiente, le giornate ecologiche, le campagne per la riduzione dei rifiuti e contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta in strada. “La mia scuola a Rifiuti Zero” si inserisce proprio nell’ambito di questa serie di iniziative.

Particolare contributo al corso è quello di Picenambiente che ha donato a ogni ragazzo un “FruttAlbum” da disegno, realizzato con carta colorata ottenuta da alghe, scarti di agrumi, kiwi, olive e fondi di caffè: un modo concreto per i ragazzi di “toccare con mano” il risultato del recupero dei materiali.

(29)

LEAVE YOUR COMMENT