Home Attualità Civitanova Marche liberata dai Polacchi, il 75° Anniversario

Civitanova Marche liberata dai Polacchi, il 75° Anniversario

Civitanova Marche liberata dai Polacchi, il 75° Anniversario
171
0

Civitanova Marche ricorda il 75° anniversario della Liberazione della città da parte dei soldati polacchi con un programma di eventi, promosso da George Dernowski insieme ad Alvise Manni del Centro studi civitanovesi, con la collaborazione dell’Assessorato ai Gemellaggi del Comune, della sede locale dell’Archeoclub d’Italia, dell’Accademia di Oplologia e Militaria di Ancona, Biblioteca comunale Silvio Zavatti, Consolato polacco di Ancona e la Associazione italo-polacca Nuova delle Marche. Per l’occasione, l’Amministrazione comunale ha invitato una delegazione polacca di Skawina, città gemellata con Civitanova Marche. Alcuni Comuni limitrofi, tra i quali Porto Recanti, Montegranaro, Montecosaro, Potenza Picena, hanno previsto manifestazioni per onorare i soldati che si sacrificarono per la nostra libertà.

Il programma si apre sabato 29, ore 9 nella sala conferenze della Biblioteca comunale “Silvio Zavatti”, con la proiezione di un filmato a cura del Comitato di quartiere Santa Maria Apparente. Alle 9.45 inizio del Convegno sulla Liberazione di Civitanova Marche, moderato da Alvise Manni, e presentazione dei relatori con i saluti delle autorità presenti, per il Comune l’assessore Pierpaolo Borroni e il sindaco di Skawina Norbert Rzepisko per la rappresentanza italo-polacca.

Alvise Manni illustrerà il periodo storico e la situazione in cui versava Civitanova Marche nel 1944. Seguirà Claudio Bernacchia con la presentazione del suo libro “E venne la guerra…” riguardante la liberazione delle Marche da parte delle truppe del II Corpo Polacco (il volume sarà distribuito al pubblico fino a esaurimento copie). Maria Radozycka, dell’Associazione italo-polacca Nuova delle Marche, illustrerà la tragica battaglia sul fiume Chienti che precedette di qualche giorno la liberazione di Civitanova Marche. Infine, Fiorenzo Piangerelli presenterà la memoria degli eroi dimenticati, i Polacchi nelle Marche, in particolare attraverso la raccolta fotografica nel libro “Loro nel Noi”.

Durante il convegno sarà aperta una mostra di Memorabilia della WWII con rievocatori storici.

Nel pomeriggio, sono previste adunate in alcuni luoghi simbolici con deposizione di una corona, saluti di rappresentanti istituzionali e militari, associazioni combattentistiche e non, presente la Banda Cittadina Gioventù di San Gabriele: ore 16 a Santa Maria Apparente, unitamente all’Anpi; ore 16.45 Monumento ai Caduti sul Lungo Mare Sud; ore 17.30 Monumento agli sfollati vicino alla Pescheria. A seguire, nei giardini di piazza Gramsci, verrà scoperta una lapide in memoria alle truppe del II Corpo Polacco, comandate dal Generale Władysław Anders.

Domenica 30 mattina, la delegazione di Skawina sarà a Loreto per visitare la Santa Casa e il Cimitero Polacco. Nella serata, alle 19 la delegazione assisterà alla santa Messa in Piazza della Libertà a Civitanova Alta per celebrare la Festa di San Paolo.

Alle ore 21.15, il Teatro Annibal Caro ospiterà il concerto di musiche Polacche “I Papaveri Rossi”, con il mezzo soprano Laura Marzola e il pianista Danilo Torquati. Il concerto sarà preceduto dal Canto “Gaude Mater Polonia” interpretato da Dawid Kownacki e Aneta Kownacka. Durante l’intervallo del concerto gli stessi interpreti intoneranno il Canto “Czerwone Maki Na Monte Cassino”.

(171)

LEAVE YOUR COMMENT