Home Spettacolo Artemigrante, festival di circo contemporaneo e teatro di strada

Artemigrante, festival di circo contemporaneo e teatro di strada

Artemigrante, festival di circo contemporaneo e teatro di strada
83
0

Con Macerata d’estate torna il tradizionale appuntamento con Artemigrante, il Festival internazionale di circo contemporaneo e teatro di strada, giunto alla 17^ edizione.

Dal 9 all’11 settembre, ogni giorno, domenica compresa con gran galà finale in piazza della Libertà alle 22, nelle piazze del centro storico, acrobati, giocolieri, cabarettisti e artisti di strada coinvolgeranno il pubblico nelle loro coloratissime performance mentre per le vie riecheggerà la musica della Marching Band.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione I Benandanti e sostenuta dal Comune di Macerata e che vedrà la partecipazione di numerosi artisti e gruppi internazionali con spettacoli di alto livello, è stata presentata in una conferenza stampa cui hanno partecipato il vicesindaco e assessore alla Cultura, Stefania Monteverde, il direttore artistico Marco Cecchetti affiancato da Cecilia Ferraro e Fabiana Ruiz de I Benandanti e Gianni Sbrascini dell’associazione Homeless.

Gianni Sbrascini, Stefania Monteverde, Marco Cecchetti
Gianni Sbrascini, Stefania Monteverde, Marco Cecchetti

“Artemigrante è un appuntamento importante – ha detto l’assessore Monteverde -. Parlare di teatro di strada, oggi più che mai, è essenziale per richiamare ai valori dello spettacolo che è direttamente in contatto con il pubblico. L’anima anarchica e imprenditoriale di Marco Cecchetti è riuscita anche quest’anno a coinvolgere tutte le migliori realtà nel campo. In questo fine settimana, grazie alla concomitanza di tanti eventi, animiamo le piazze con tempi diversi e proposte diverse. Sarà un weekend di fermento e creatività, che nasce dal basso ed esce per strada creando opportunità per tutti”.

artemigr1

Con Artemigrante sarà possibile vivere veri momenti di magia offerti dalla compagnia teatrale Madame Rebine, con le sue storie impregnate di una profonda coscienza ironica che gli permette di giocare con le debolezze dell’essere umano senza mai mancargli di rispetto, da Circosottovuoto, con cabaret e momenti di condivisione artistica con il favoloso popolo fatto da attori, circensi, danzatori, musicisti, clown, liberi pensatori, poeti e “pazzi del villaggio”. Ma Artemigrante sarà anche gli equilibrismi di Sblattero con la sua ruota tedesca, i Nani Rossi e la loro specialità “mano a mano”. E ancora Anima Equal, il gruppo di musicisti del Senegal che ci faranno ascoltare le loro sonorità afrosoul fatte di musica ethno, blues reggae e funky, i Bucket Buckters un duo di percussionisti formato da Marco Zaninello e Luca Leone e i loro strumenti musicali non convenzionali come secchi, padelle e parti di metallo e, infine, Robert Tiso, musicista eclettico che suona una serie di calici di cristallo che costituiscono un raro strumento chiamato cristallofono.

Ma Artemigrante – come ha sottolineato il direttore artistico della manifestazione, Marco Cecchetti “porterà in piazza non solo artisti internazionali ma anche tanta maceratesità con l’animazione della Fabbrica delle formiche e dell’Asino bus. Insieme ai festeggiamenti per i dieci anni dell’Homeless Rock Fest che sabato in piazza Cesare Battisti presenterà alcuni dei gruppi che negli anni passati hanno partecipato al concorso di musica indipendente.  E poi Ratatà che sarà presente con la mostra in grande formato delle grafiche nate dalla collaborazione con Artemigrante intitolata Macro Cecchetti e ancora il Laboratorio di arti circensi Equilibri di coppia e di gruppo curati dalla compagnia Nanirossi ai giardini Diaz. La manifestazione è entrata nel cuore dei maceratesi e la riprova sta nella grande partecipazione di persone ai vari appuntamenti e nel fatto che quest’anno molti esercizi commerciali del centro storico hanno deciso, durante i giorni dell’evento, di prolungare l’orario di apertura oltre il consueto”.

Informazioni, programma dettagliato e orari di svolgimento di Artemigrante disponibili nel sito www.artemigrante.com.

(83)

LEAVE YOUR COMMENT