Home Economia A Treia il Festival della Soft Economy e il Seminario di Symbola

A Treia il Festival della Soft Economy e il Seminario di Symbola

A Treia il Festival della Soft Economy e il Seminario di Symbola
29
0

Si è aperta a Treia la sesta edizione del Festival della Soft Economy promossa dalla Fondazione Symbola in collaborazione con le Università di Macerata, Camerino e la Politecnica delle Marche. Gli incontri della prima giornata hanno riguardato i temi della rigenerazione territoriale e della ricostruzione post terremoto, per la prima volta con il punto di vista delle aziende che lo hanno vissuto sulla propria pelle. Fino a giovedì 5 luglio si discuterà di aree interne come laboratori di sperimentazione di sviluppo sostenibile e green community, identità e cultura, l’antica vocazione a produrre valore e bellezza a partire dai territori e dalle comunità.

Come da tradizione il Festival anticipa il Seminario Estivo di Symbola – intitolato quest’anno “Coesione è Competizione. Sfidare paure, solitudini e diseguaglianze per costruire il futuro” – che si terrà, sempre nel comune marchigiano, presso il Teatro Comunale di Piazza Arcangeli, venerdì 6 e sabato 7 luglio.

Arrivato alla sua XVI edizione il Seminario Estivo si è affermato come uno degli appuntamenti di riferimento per la riflessione sui temi della sostenibilità, dello sviluppo, della competitività e del posizionamento strategico del Paese. Luogo di confronto e di elaborazione che interroga la politica, la società e l’economia, il Seminario rappresenta una delle principali e più originali piattaforme di incontro/scambio/narrazione delle qualità italiane tutte: dalla meccanica all’agroalimentare, della ricerca al terzo settore, dal cultura alla manifattura. Il Seminario Estivo è promosso da Fondazione Symbola, Unioncamere e Camera di Commercio di Macerata, e con la Regione Marche e il Comune di Treia.

«Produrre visioni in grado di mobilitare energie migliori per il futuro del Paese guardando alla nostra identità e orgoglio, combattendo paure e disuguaglianze» – ha commentato il Presidente di Symbola Ermete Realacci – «in queste ore in cui festeggiamo la nomina di Ivrea come 54esimo sito italiano Unesco, che favorì la rivoluzione industriale del nostro Paese, grazie anche alla coesione sociale che ispirò Adriano Olivetti, che aveva ben chiaro come alla base dell’impresa c’era il rapporto con i lavoratori, la comunità e il territorio».

Il Seminario estivo sarà inaugurato venerdì 6 luglio mattina con i saluti del Sindaco di Treia Franco Capponi, del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del Vescovo di Macerata Nazzareno Marconi e del Presidente di Confindustria Macerata Gianluca Pesarini.

A presiedere Ermete Realacci, Presidente della Fondazione Symbola, le riflessioni introduttive invece saranno a cura di Fabio Renzi, Segretario generale della Fondazione Symbola, e proseguirà con la presentazione del rapporto della Fondazione Symbola e Unioncamere.

A presentare il rapporto “COESIONE È COMPETIZIONEsarà Giuseppe Tripoli, Segretario generale di Unioncamere, mentre alla discussione parteciperanno: Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia; Sonia Cantoni, Consigliere della Fondazione Cariplo; Mauro Magatti, Professore dell’Università Cattolica di Milano,  Stefano Micelli, Professore dell’Università Ca’ Foscari; Roberto Moncalvo, Presidente della Coldiretti; Giovanna Melandri, Presidente Human Foundation; Nando Pagnoncelli, Chief Executive Ipsos; Carlo Montalbetti, Direttore del Consorzio Comieco, Alberto Vacchi, Presidente Ima S.p.a. e Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo.

Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 19, si prosegue con la sessione “L’Italia della Responsabilità Sociale” All’incontro parteciperà Giovanni Corbetta, Direttore generale del Consorzio Ecopneus, che porterà i suoi saluti. La relazione introduttiva sarà a cura del Presidente del Forum Symbola Franco Pasquali, mentre a coordinare i lavori saranno il Direttore di Symbola Domenico Sturabotti e il Presidente di Unioncamere Ivan Lo Bello. Sono stati invitati a intervenire: Mirta Barbeschi, Fondatrice Biblioteca Bilancio Sociale; Davide Bollati Presidente Davines; Francesca Fiore della Divisione Corporate governance di Consob, Cesare Fumagalli, Segretario generale di Confartigianato; Francesco Ferrante, Vicepresidente Kyoto Club; Sergio Silvestrini, Segretario generale di CNA; Sabrina Florio, Presidente di Anima per il sociale nei valori di impresa; Marco Frey, Presidente del Comitato Scientifico di Symbola; Sabina Ratti, Direttrice Fondazione Eni Enrico Mattei; Domenico De Masi, sociologo; Elena Salda, Vicepresidente del Gruppo C.M.S. spa; Veronica Tonini, Chief risk officer & sustainability Coordinator Ferragamo;  Paolo Venturi, Direttore Aiccon; Filiberto Zovico, Editore ItalyPost; Giovanni Zucchi, Vicepresidente Oleificio Zucchi. Le conclusioni di questa sessione saranno affidate a Padre Enzo Fortunato, Direttore Sala Stampa del Convento di Assisi.

Nella sessione finale del Seminario estivo sabato 7 luglio, dalle 9.30 alle 13.00, si terrà la tavola rotonda dal titolo Sfidare paure, solitudini e diseguaglianze per costruire il futuro”, condotta dalla giornalista Claudia Terracina. Dopo i saluti di Giuliano Bianchi, Presidente Camera di Commercio Macerata, interverranno: Catia Bastioli, Amministratore delegato Novamont; Vincenzo Boccia, Presidente nazionale Confindustria; Aldo Bonomi, Direttore Aaster; Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati; Maria Letizia Gardoni, Presidente nazionale Coldiretti Giovani; Francesco Starace, Amminstratore delegato di Enel, Paolo Gentiloni, parlamentare ex presidente del Consiglio, ed Enrico Giovannini, Portavoce ASVIS Alleanza Italiana Sviluppo Sostenibile. Le conclusioni saranno affidate al Presidente di Symbola, Ermete Realacci.

Info e programma integrale: www.symbola.net.

(29)

LEAVE YOUR COMMENT