Home Attualità Treia, nuova apparecchiatura alla Casa della Salute

Treia, nuova apparecchiatura alla Casa della Salute

Treia, nuova apparecchiatura alla Casa della Salute
141
0

Inaugurata alla Casa della Salute di Treia la nuova apparecchiatura DEXA per la prevenzione e la cura dell’osteoporosi. Hanno presenziato alla cerimonia il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il direttore dell’Area Vasta n. 3 Alessandro Maccioni, il sindaco di Treia Franco Capponi e il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari.

La DEXA (Dual Energy X ray Absorbtiometry) rappresenta attualmente l’attrezzatura più utilizzata per valutare la densità minerale delle ossa, risultando particolarmente utile nella diagnosi e nel monitoraggio dell’osteoporosi. La densitometria ossea permette, infatti, di scoprire se una persona sia affetta da osteoporosi e di stabilirne il livello di gravità, può inoltre quantificare il rischio futuro di sviluppare la patologia e aiuta a valutare l’efficacia delle terapie intraprese.

La nuova apparecchiatura DEXA. Sopra, amministratori e operatori sanitari all’inaugurazione

L’indagine densitometrica è particolarmente indicata per le donne ultrasessantacinquenni, mentre non esiste orientamento unanime sull’età alla quale gli uomini dovrebbero essere sottoposti a questo tipo di esame.

La densitometria ossea utilizza una piccolissima dose di raggi X per stabilire quanti grammi di calcio e altri minerali siano presenti nel segmento osseo esaminato, con irradiazioni minime, per preservare ulteriormente la salute del paziente, in tempi rapidissimi. E’ un esame indolore e ad altissima precisione. Al termine della procedura il paziente può quindi riprendere normalmente le comuni occupazioni. Si tratta, pertanto, di una delle tecniche in questo campo con il migliore rapporto costi/benefici.

Luca Ceriscioli, Franco Capponi, Alessandro Maccioni, Antonio Pettinari

E’ un momento molto significativo per la comunità treiese, poiché la prevenzione e la diagnosi precoce sono strumenti fondamentali per la tutela della salute. Avere a disposizione strumenti moderni, minimamente o per nulla invasivi, anche nelle strutture sanitarie periferiche e poter contare su servizi sanitari di grande qualità rappresenta un obiettivo da perseguire con determinazione.

La nuova diagnostica va, quindi, a completare l’offerta di alta specializzazione che presenta la Casa della Salute di Treia, all’avanguardia nella Riabilitazione (Dipartimento diretto dal Dr. Giorgio Caraffa) e nelle Cure intermedie. Un luogo di vero e proprio coordinamento delle politiche di salute per l’anziano verso un programma di Longevità attiva e trattamento delle principali malattie senili.

(141)

LEAVE YOUR COMMENT