Home Spettacolo Spettacolo per Barbara Giuggioloni e il Progetto B

Spettacolo per Barbara Giuggioloni e il Progetto B

Spettacolo  per Barbara Giuggioloni e il Progetto B
93
0

Un evento per celebrare la nascita di un’associazione, Progetto B, fondata da un gruppo di maceratesi, con l’obiettivo di tutelare i diritti fondamentali di tutti cittadini, malati cronici o terminali, di coloro che subiscono ogni forma di violenza o discriminazione, ma anche dedicato a Barbara Giuggioloni gravemente malata di SLA.

Si tratta del Gran Galà Spettacolo di Beneficenza “Progetto B”, patrocinato dal Comune di Macerata,   in programma al Teatro Lauro Rossi il 10 giugno, alle ore 21 presentato nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte l’assessore alla Cultura, Stefania MonteverdeAlessandro Massarini, ideatore dei progetti benefici su Barbara Giuggioloni e Presidente Associazione di Volontariato Progetto B, Carlo Ranzuglia, marito di Barbara Giuggioloni,  Fernanda Re, mamma di Barbara Giuggioloni, Susanna Giovanni , componente del direttivo associazione Progetto B,  Laura Ricci, socia ordinaria e avvocato di fiducia no profit dell’associazione Progetto B,  Roberto Pignataro , assistente sul set di Alessandro Massarini  e uno dei soci fondatori dell’associazione Progetto B, Alessandro Panicciari, produttore discografico e esperto di musicoterapia  e Franco Capponi, sindaco di Treia.

“E’ un progetto – ha detto l’assessore Monteverde – che abbiamo incontrato lo scorso anno quando Alessandro Massarini è tornato a Macerata con un’idea straordinaria che ci è piaciuta moltissimo e abbiamo subito voluto condividere e che ha coinvolto tante realtà. Una iniziativa che è nata da una situazione di dolore e di difficoltà che conosciamo e di cui ci sentiamo parte e che speriamo con un progetto culturale Italian style di valorizzarne il lato bello”.

Le due iniziative portano la firma di Alessandro Massarini, maceratese da anni residente a Milano dove lavora come imprenditore nel mondo della moda che durante la conferenza ha raccontato la genesi del progetto e i suoi sviluppi.

Contattato un anno fa da Barbara attraverso il web, Massarini ha accolto la richiesta della giovane mamma maceratese di raccontare la sua vita in un libro.  E per lei Alessandro Massarini  ha realizzato il cortometraggio Inside of B prodotto dalla New Pro Video ed IT Magazine, con sigla di Alexander Hagelstein oggi considerato un re dell’animazione 3D, una mostra fotografica dal titolo Slart accompagnata da un album musicale esclusivo, colonna sonora dell’omonima mostra e infine il libro, scritto e fotografato, realizzato con lo sponsor di ben 100 marchi di moda che hanno aderito al progetto, dal titolo B, che racconta in chiave fantastica la storia di Barbara Giuggiolini dal giorno in cui si ammalò. L’introduzione a B è affidata al grande filosofo Corrado Ocone, che ha sviluppato La sua Teoria Liberale sulla Morte, per l’occasione.

progb1

Lo spettacolo maceratese sarà condotto da Alessandro Massarini, ideatore dello show che avrà al suo fianco in veste di madrina la più celebre fotografa di moda italiana Sofia Riva.

Lo spettacolo aprirà con la proiezione del film-documentario chiaramente ispirato a chi è afflitto da SLA, un’interpretazione di cosa accade alle cellule del corpo umano. Montato a quattro mani col noto Claudio Lionello (Sky, Mediaset, Rai), con Inside of B, il regista vuole mostrare come un’intera famiglia vive la quotidianità nell’avere e nel gestire un grave malato in casa, in questo caso la famiglia di Barbara Giuggioloni e alcuni suoi parenti. Inseriti singolarmente in una scatola nera, con una lampada puntata in viso, in pieno stile hitchcockiano, isolati dal resto del mondo, si confessano raccontando anche nello specifico la loro esperienza personale. Nel mentre si raccontano, in assoluto contrasto con la realtà raccontata, piombano sullo spettatore le prime incredibili immagini tratte dall’attesissimo libro, favola per adulti, dal titolo “B”, anticipandone parte dei contenuti dove la SLA è come se fosse un lontano ricordo e all’ammalata è restituita all’ennesima potenza, tutta la bellezza, la femminilità e la dignità che la malattia, suo malgrado, le ha crudelmente tolto. Le musiche del film sono tratte dall’esclusivo ed innovativo progetto discografico di matrice olistica  Slart che a sua volta è la colonna sonora dell’avanguardistica mostra d’arte di Alessandro Massarini.

L’album “SLART” sarà omaggiato ai possessori dei biglietti A del Gran Galà, tutti gli altri lo potranno acquistare al termine della serata. Dal 13 Giugno sarà in vendita anche su iTunes, nei canali web dedicati alla vendita e  nei principali negozi di dischi, sia in Italia che all’estero.

Il primo illustre ospite della serata è il grande filosofo Corrado Ocone. Lo spettacolo prosegue con la prima performance canora della serata. Lo styling e quindi i costumi delle esibizioni live dei cantanti, è curato a quattro mani da Alessandro Massarini insieme a Flavia Cavalcanti, nota costumista di origini brasiliane che vive e lavora a Milano.

Arriva da Londra il primo cantante ad esibirsi sul palco, maceratese di nascita e inglese d’adozione, vinse Musicultura nel 2013. Massarini lo ha voluto tra i suoi ospiti perché fu il primo maceratese a creare arte a sostegno benefico e s’ispirò proprio alla sua musa Barbara Giuggioloni. Simone Cicconi scrisse e cantò il brano “Barbie Supernova”, nel testo descrive la Giuggioloni come una super eroina che lotta contro il male. Simone frequentava spesso la piccola pizzeria “Barbie & Charlie” che Barbara aveva col marito Carlo Ranzuglia a Villa Potenza. Parte dei ricavi furono devoluti alla AISLA, associazione di volontariato a favore dei malati di SLA. Sul palco si esibirà iniziando col suo ultimo brano “Simone s’è Incazzato” e a seguire “Barbie Supernova”. Il suo look per la performance, sarà curata dal team creativo Massarini-Cavalcanti.

Al Lauro Rossi anche l’esibizione del vivo di Aleryde, esperto di musicoterapia e musicista con cui Massarini ha realizzato la colonna sonora della mostra Slart che suonerà il brano di apertura dell’album Inevitable che traduce in suono la progressione della SLA. Sarà proiettato in anteprima anche il video in 3D che Massarini ha realizzato con Hagelstein.

Previsto l’intervento del grande scienziato e storico, curatore della Biblioteca Ambrosiana a Milano e uno dei massimi esperti di Leonardo Da Vinci al mondo, il professor Alberto Rocca, che racconterà le allegorie che uniscono le eccezionali location scelte da Massarini per fotografare “B” alla vita di Barbara. Rocca leggerà anche la poesia dedicata a Barbara per l’evento dal noto scultore ma anche accreditato poeta tolentinate, Rolando Sanpaolesi (pochi sanno che Sanpaolesi fu incaricato da Giani Versace di realizzare per lui la celebre “medusa”).

Il grande avvocato internazionale Mike Jolicoeur introdurrà ad un’altra ospite d’eccellenza arrivata appositamente da Londra. E’ la donna “più piccola” d’Inghilterra (appena 80cm),  Samantha Renke massima esponente e attivista della comunità dei portatori di handicap ed invalidi in UK, amica intima e supportata da Skin e George Michael, ma anche modella e attrice. Il suo ultimo spot televisivo prodotto da Channel 4 e BBC sarà proiettato per l’evento.

Nel corso della serata saranno poi presentati tutti i membri che comporranno il direttivo di “Progetto B” e le attività principali dell’associazione di volontariato che è stata già ribattezzata come l’associazione più glamour d’Italia.

Previsti numerosi esponenti delle 100 case di moda che hanno collaborato come sponsor alla realizzazione di “B”. Presenti i massimi esponenti, solo per citarne alcuni, della Versace, Giuseppe Zanotti Design, ma anche esponenti di aziende marchigiane Arena, Cesare Paciotti, Roberto Botticelli, Delsa, Trubbiani biciclette…

Lo spettacolo chiude con la super ospite internazionale, la cantante Ania J. di Fashion TV, che canterà live e in anteprima mondiale la canzone scritta da Massarini, dedicata a Barbara Giuggioloni dal titolo All in my eyes.

I biglietti per la serata saranno in vendita da lunedì 30 maggio alla Biglietteria dei Teatri di piazza Mazzini e sui circuiti web.

La serata sarà ripetuta sabato 11 giugno alle ore 19 a Treia con un cocktail organizzato in Piazza della Repubblica con evento a sorpresa e libero a tutti, offerto dal Comune di Treia. La serata proseguirà alle ore 21 con la replica in chiave ridimensionata dello spettacolo al Teatro Comunale di Treia.

(93)

LEAVE YOUR COMMENT