Home Sport Roana CBF perde con la capolista Trento e chiude un bel 2019
  Previous Video UniMC, su Rai Storia l'archeologia dell'ateneo in Grecia
  Next Video CAEM "Scarfiotti", il programma delle manifestazioni nel 2020

Roana CBF perde con la capolista Trento e chiude un bel 2019

53
0

La Roana CBF gioca bene e lotta ma cade 1-3 in casa con la fortissima capolista Delta Informatica Trentino, chiudendo onorevolmente un bellissimo 2019 che ha portato la promozione in A2.

Alla Marpel Arena il primo inizia con la formazione ospite subito sull’1-6 che induce Paniconi a chiamare time-out. La capolista trova il vantaggio massimo sul 7-14, ma Macerata inaspettatamente riduce il divario con due errori consecutivi di Trento e con 2 break points di Martinelli (attacco e muro). 14-16 e Bertini corre ai ripari con il primo time out. Fondriest trascina Trento al 16-20 e Paniconi getta nella mischia Tajè per Elisa Rita. La Roana CBF resta in scia ma sul 20-21 Trento piazza il break decisivo con Melli e Furlan e la veloce out di Tajè porta avanti la Delta Informatica.

Trento fa sul serio anche nel secondo parziale ma stavolta Macerata non fa prendere margine alle avversarie, pareggia sul 7-7 con Smirnova e con l’errore di Piani passa in vantaggio. I turni al servizio di Lancellotti prima e di Pomili poi permettono alle padrone di casa di allungare grazie alla crescita di Mazzon. Set che sembra ormai appannaggio della Roana CBF sul 21-14. Fondriest e Berasi riportano la capolista in linea di galleggiamento ma la difesa di Trento si sgretola sotto i colpi di Smirnova (25-22).

La Delta Informatica straripa ad inizio terzo set, trascinata da Piani e Fondriest. Paniconi chiama subito time out sull’1-6 e la Roana CBF si scuote. Smirnova suona la carica, Pomili riacciuffa le ospiti sul 10-10 prima dell’ace di Martinelli per il primo vantaggio locale. Tajè sbarra la strada alla pipe di Piani, ma non basta. Entra Barbolini (salutata dall’applauso della Marpel Arena prima della partita) e la Delta Informatica allunga. Sul 13-17 rientra Rita per Tajè.  Trento tiene il passo fino al 20-24. Rita e Smirnova annullano 2 set ball prima che Piani trovi il muro out di Mazzon.

È proprio Mazzon ad aprire il quarto set con una gran diagonale in un quarto set giocato punto a punto. Melli e Piani permettono a Trento di allungare sul 7-10. La Roana CBF non si dà per vinta e ricuce il divario sull’11 pari. Due break points di Rita a muro e Smirnova in attacco fanno sperare la Marpel Arena (16-14) ma subito Piani e Melli rimettono tutto in parità. Un attacco di D’Odorico e un ace di Barbolini fanno pensare di nuovo il set dalla parte di Trento. Macerata rimane in scia fino a pareggiare con l’ace di Martinelli (22-22). È però di nuovo Piani a chiudere la sfida con due attacchi vincenti che chiudono il match.

ROANA CBF HELVIA RECINA MACERATA-DELTA INFORMATICA TRENTINO 1-3

ROANA CBF HELVIA RECINA MACERATA: Pomili 13, Martinelli 8, Spitoni ne, Lancellotti, Giubilato ne, Mazzon 14, Peretti, Smirnova 16, Pericati (L), Rita 6, Nonnati ne, Tajè 4. All. Paniconi.

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Piani 23, Cosi, Moro (L1), Fondriest 14, D’Odorico 14, Barbolini 3, Furlan 6, Melli 15, Vianello (L2), Giometti ne, Berasi 3. All. Bertini.

ARBITRI: Chiriatti-Di Bari

PARZIALI: 20-25 (25′), 25-22 (26′), 22-25 (28′), 23-25 (30′).

NOTE: Roana CBF 4 errori in battuta, 3 aces, 11 muri vincenti, 52% ricezione positiva (29% perfetta), 29% in attacco; Delta Informatica 12 errori in battuta, 5 aces, 13 muri vincenti, 62% ricezione positiva (34% perfetta), 34% in attacco.

(53)

LEAVE YOUR COMMENT