Home Sport Matelica-VirtusVecomp Verona 1-0, video/slideshow
  Previous Video La Med Store dei giovani: Lorenzo Pasquali e Andrea Cordano
  Next Video Recanati, luci per la Giornata Mondiale delle Malattie Rare

Matelica-VirtusVecomp Verona 1-0, video/slideshow

30
0

MATELICA-VIRTUSVECOMP VERONA 1-0, 22a GIORNATA SERIE C GIRONE B

MATELICA (4-3-3): 28 Vitali, 14 Tofanari (25’st 18 Magri), 9 Zigrossi, 4 De Santis, 3 Di Renzo; 5 Bordo (30′ st 30 Mbaye), 8 Pizzutelli, 11 Balestrero; 7 Volpicelli (25′ st 2 Fracassini), 17 Moretti (44′ st 21 Peroni), 10 Leonetti. A disposizione: 1 Cardinali, 22 Martorel, 2 Fracassini, 18 Magri, 23 Franchi, 27 Maurizii, 29 Alberti. Allenatore Gianluca Colavitto.
VIRTUSVECOMP VERONA (4-3-1-2): 1 Giacomel; 3 Mazzolo (1′ st 8 Delcarro), 4 Pessot (1′ st 14 Danieli), 23 Pellacani, 6 Daffara; 16 Cazzola, 7 Bentivoglio (24′ st 13 De Rigo), 30 Zarpellon (37′ st.21 Marcandella); 10 Danti; 9 Arma (24′ st De Marchi), 11 Pittarello. A disposizione: 12 Chiesa, 22 Sibi, 2 Pinto, 18 Iurato, 19 Paloka, 20 Carlevaris, 21 Marcandella, 28 Brighi. Allenatore Luigi Fresco.
ARBITRO: Dario Madonia (Palermo).
ASSISTENTI: Benedetto Torraca (La Spezia) ed Emanuele Ronzullo (Torre del Greco).
QUARTO UOMO: Cosimo Delli Carpini (Isernia).
RETE: 26′ pt Leonetti.
NOTE: gara a porte chiuse; locali in divisa bianca con riporti rossi, pantaloncini e calzettoni bianchi e portiere verde; ospiti in divisa rossoblu, pantaloncini e calzettoni blu e portiere giallo; corner 5-7; ammoniti Danieli, Balestero, Cazzola, Pittarello e Pessot; recupero 1′ pt, 4′ st.

Torna a sorridere e vincere il Matelica che, all’Helvia Recina di Macerata, dopo un mese dall’ultimo successo con la Triestina, grazie a un gol di Leonetti supera la VirtusVecomp Verona e sale a quota 36 punti in classifica.

Alle prese con diverse assenze (squalificato Visentin, al suo posto Pessot, infortunati Amadio e i difensori Manfrin e Lonardi) il presidente-allenatore degli scaligeri Luigi Fresco schierava i suoi con il consueto 4-3-1-2 con Arma (capocannoniere dei veneti con 8 centri) e Pittarello terminali avanzati, a centrocampo il fosforo dell’ex Juventus Bentivoglio e la tecnica di Zarpellon.

Mister Gianluca Colavitto, costretto a fare a meno di Calcagni squalificato, tornava a far ruotare gli effettivi rimettendo nell’undici iniziale Balestrero e Leonetti, lasciati a riposo nel match di Arezzo.

Era proprio Leonetti al 26′ pt a rompere l’equilibrio del match trafiggendo Giacomel dalla sinistra. Il Matelica avrebbe anche l’occasione di raddoppiare, ma su Volpicelli e il cross di Di Renzo faceva buona guardia l’estremo veneto.

Leonetti dopo il gol (Foto: Gianmaria Matteucci)

Nella ripresa la Virtus provava a spingere alla ricerca del pari, ma sull’incornata di Arma salvava Vitali mentre l’incrocio dei pali si opponeva a De Santis che, nel tentativo di rinviare la palla, rischia l’autogol.

Al 30′ st arrivava l’esordio stagionale di Mbaye, chiamato da mister Colavitto al posto di Bordo per dare man forte al centrocampo e aiutare i compagni.

La Virtus ci provava fino alla fine, il Matelica si compattava e sapeva soffrire, mantenendo la propria porta inviolata e portando a casa una vittoria pesantissima è fortemente voluta.

Grande soddisfazione ma testa già a mercoledì, quando nel turno infrasettimanale i biancorossi si recheranno a far visita ai giallorossi del Ravenna di mister Leonardo Colucci.

(30)

LEAVE YOUR COMMENT