Home Sport Matelica e il caso di positività, in campo a Padova alle ore 20

Matelica e il caso di positività, in campo a Padova alle ore 20

Matelica e il caso di positività, in campo a Padova alle ore 20
101
0

Il Matelica è a Padova per incontrare la capolista nella 11a giornata del girone B della serie C. La partita in programma alle 15 ha subito il rinvio alle ore 20, perchè nell’ultimo ciclo di tamponi è emerso un caso di positività nel gruppo squadra del Matelica. La persona coinvolta è asintomatica.

Subito è stato avviato il protocollo di isolamento e quarantena. L’iter prevede la ripetizione del ciclo di tamponi per verificare la possibile insorgenza di ulteriori positività. Al momento, la partita avrà regolare svolgimento con fischio d’inizio posticipato alle ore 20.

L’esito dell’ulteriore ciclo di tamponi per verificare la situazione sarà noto solo nel tardo pomeriggio.

In attesa degli sviluppi, questa seconda trasferta consecutiva in terra veneta per il Matelica si presenta particolarmente difficile, per la forza del  Padova e la sua volontà di rifarsi dopo la pesante sconfitta con il Perugia (3-0), che così ha raggiunto i veneti in vetta alla classifica.

Il Padova ha raccolto 20 punti in 10 turni, frutto di 6 vittorie (Mantova, Fermana, Arezzo, SudTirol, Cesena, VirtusVecomp) e 2 pareggi (Fano e Legnago), 2 le battute d’arresto (Imolese e Perugia).

“Il Padova – ha dichiarato mister Gianluca Colavitto – è una corazzata, una squadra costruita per vincere, con giocatori di grande qualità ed elementi validi in ogni reparto. Noi veniamo da una doppia vittoria importantissima per morale e classifica. Sappiamo che dobbiamo costruire il nostro futuro attraverso prestazioni importanti. Il campionato è di altissimo livello. Sarà un piacere giocare in uno stadio prestigioso come l’Euganeo”.

Mister Colavitto, che può contare sui rientri di capitan De Santis e dell’attaccante Rossetti, ha convocato i portieri Cardinali, Martorel, Puddu; i difensori Baraboglia, Cason, De Santis, Di Renzo, Fracassini, Magri, Masini, Maurizii; i centrocampisti Balestrero, Barbarossa, Bordo, Calcagni, Pizzutelli, Ruani, Santamarianova; gli attaccanti Franchi, Leonetti, Moretti, Peroni, Rossetti, Volpicelli.

matelica
Francesco Micciola

Dopo i 6 punti di fondamentale importanza conquistati dal Matelica nella doppia sfida con Ravenna e Legnago Salus, alla vigilia della trasferta a Padova è intervenuto il direttore sportivo biancorosso Francesco Micciola.

“Il Padova è una squadra importante, una piazza blasonata e attrezzata per il salto di categoria, con elementi validi in ogni reparto – ha dichiarato Francesco Micciola –. Ci aspetta un’altra gara difficile, da prendere con la massima attenzione. I biancoscudati sono reduci da una sconfitta pesante. Noi, come al solito, arriveremo all’Euganeo con le nostre motivazioni per provare a dire la nostra”.

“Il nostro atteggiamento – ha proseguito il  DS –  resta sempre quello di guardare partita dopo partita. Abbiamo il massimo rispetto per tutti gli avversari, ma, come è normale, ogni volta che scendiamo in campo vogliamo sempre ottenere il massimo.  A volte ci riesce a volte no. Il nostro obiettivo è raggiungere quanto prima i punti salvezza, ma non è vero che a Matelica non ci sono pressioni. E’  vero che l’ambiente ci permette di lavorare con serenità, ma ovviamente la Società è giustamente esigente ed i tre punti valgono allo stesso modo che in qualunque altra realtà”.

“Per il momento – ha concluso Micciola – siamo abbastanza soddisfatti del nostro cammino e dei punti ottenuti. Come dice sempre mister Colavitto, stiamo mettendo fieno in cascina, ma non bisogna mai smettere di voler migliorare. Dobbiamo fare i complimenti a questi ragazzi e a questo staff che ci stanno facendo vivere bei momenti, regalandoci tante soddisfazioni.  Gli ultimi due risultati positivi sono frutto di un grande impegno e lavoro di squadra e ci hanno dato un grande morale per affrontare questa difficile trasferta”.

(101)

LEAVE YOUR COMMENT