Home Sport Maceratese-Sudtirol 1-2, Helvia Recina ancora amaro per i biancorossi

Maceratese-Sudtirol 1-2, Helvia Recina ancora amaro per i biancorossi

Maceratese-Sudtirol 1-2, Helvia Recina ancora amaro per i biancorossi
32
0

Il fattore campo si rivela un autentico passo del gambero per la Maceratese che, in due gare consecutive davanti al proprio pubblico, colleziona appena un punto con il Forlì. All’Helvia Recina passa il Sudtirol che sfrutta al massimo le disattenzioni difensive dei biancorossi, ai quali non porta fortuna la ritornata maglia classica a strisce verticali.

Primo tempo

La Maceratese è disposta da Giunti con il 3-5-2 che si tramuta in 5-3-2 in chiave difensiva. Gremizzi è il terzo centrale difensivo che sostituisce lo squalificato Gattari; 4-3-3 per gli ospiti in tenuta nera. Davanti Gliozzi è la punta centrale, spalleggiato da Cia e Tulli.

untitled

All’8’ primo calcio d’angolo del Sudtirol senza esito. Sudtirol disegnato da Viali con il 4-3-3. Inizio a ritmo non vertiginoso. Le due squadre si stanno studiando.

15’: azione bolzanina: Brugger centra dalla destra per Fink, il cui colpo di testa è fuori bersaglio.

17’: Petrilli beffa Sarzi Puttini in ripartenza ed ottiene un calcio di punizione dal vertice destro dell’area. Suggerimento basso di Quadri per Turchetta, la cui girata termina alta.

21’: Colombi si infortuna e sembra accusare il colpo anche se stringe i denti e rientra. Palmieri si scalda a scopo precauzionale.

23’: primo cartellino giallo del confronto per capitan Quadri.

Il pubblico della Curva Just incita incessantemente i biancorossi.

24’: Tulli insiste nel dribbling e riesce a saltare Marchetti per poi crossare basso dalla sinistra. Gliozzi si conferma implacabile da sotto misura: 0-1.

28’: Gliozzi guadagna palla dopo un tiro del Sudtirol ribattuto dalla difesa e cerca l’angolo dal limite. Forte si distende ed evita miracolosamente il raddoppio.

Il gol di Petrilli
Il gol di Petrilli

31’: Turchetta si beve tutti lungo l’out sinistro e porge una palla tesa dal fondo per Petrilli che ribadisce in rete con un tap-in fulminante: 1-1 e prima rete in maglia biancorossa per Nicola Petrilli!

32’ Esce Colombi entra Palmieri

35’: sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra, Malaccari in doppia battuta prima trova le gambe di un difensore, poi spedisce di poco sopra la traversa.

43’: capitan Fink cattura un pallone vagante sulla destra dell’area, stoppa di petto e spara, indisturbato, un collo destro pieno che trafigge Forte: 1-2.

46’: assist di Turchetta in area per Quadri il cui esterno destro si infrange all’incrocio dei pali.

Il gol decisivo di Fink
Il gol decisivo di Fink

Secondo tempo

Partiti con gli stessi undici di fine primo tempo. Colombi ha dovuto dare forfait per un problema alla spalla dopo un contrasto a centrocampo.

2’: Palmieri cade in area ma l’arbitro lo ignora.

4’: ancora Palmieri riceve da Turchetta, vince un tackle, si accentra e bombarda. Marcone devia sul fondo per il primo calcio d’angolo per la Rata dell’intero match.

9’: Petrilli è steso all’ingresso dei sedici metri. Calcio piazzato dal fondo destro dell’area, ma senza esito.

11’: il Sudtirol si distende con Gliozzi, in sospetto fuorigioco ed ha la palla per chiudere il match con Fink, il cui piatto destro in piena area è respinto da Forte con una reattività strepitosa.

13’: Mestre per Gremizzi. Ora Mestre scorta a centrocampo capitan Quadri a destra, mentre De Grazia è a sinistra e Malaccari copre la difesa a destra. Petrilli viene spostato all’ala destra, con Turchetta dalla parte opposta, da Giunti, che mischia le carte.

20’: Malaccari si sgancia bene sull’out destro ma il suo traversone è eccessivamente profondo.

21’: slalom di Bassoli e Marchetti lo stende al limite sinistro dell’area, calcio di punizione e giallo per il numero 5 biancorosso. Cia prova il destro a giro ma la sua conclusione è altissima.

26’: Gliozzi ha una ghiotta palla sulla destra ma la tenaglia Marchetti-Forte lo neutralizza. Sul fronte opposto Sarzi Puttini viene colto dal secondo giallo del match e deve uscire anzitempo. Ora il Sudtirol è con il 4-4-1.

29’: Turchetta suggerisce in area da calcio piazzato dal vertice destro ma il tiro finale di Petrilli viene ribattuto da una selva di gambe.

Alla mezzora Mestre devia una conclusione dalla distanza di un compagno di squadra, ma Marcone è attento e smanaccia in angolo. Sugli sviluppi Ventola sgancia la bomba, ma non inquadra lo specchio.

Ammonito Marcone per perdita di tempo.

35’: il nuovo centrocampista arrivato Alessio Cannoni rileva De Grazia.

41’: Marcone salva il risultato su Turchetta che dribbla dalla sinistra e prova il destro a giro. Sul pallone che schizza sul fronte opposto tenta, ma invano, Petrilli.

Appena 2’ di recupero, fatto inconsueto sia per il numero di sostituzioni effettuate che per la perdita di tempo degli ospiti in vantaggio.

45’: capitan Quadri subisce la stessa sorte di Sarzi Puttini. Espulso per doppia ammonizione.

All’epilogo sinistro bomba di Palmieri che Marcone è bravissimo a sventare in angolo. L’arbitro non lo fa battere e spedisce tutti negli spogliatoi fra la disapprovazione del pubblico maceratese.

La Rata mastica amaro: un solo punto in due gare interne consecutive è un magro bottino.

saluto-finale-mac-sudtirol-compressa

MACERATESE-SUDTIROL 1-2

MACERATESE: 22 Forte; 5 Marchetti, 24 Perna, 2 Gremizzi (13’st 20 Mestre);11 Petrilli, 19 Malaccari, 8 Quadri (Cap), 7 De Grazia (35’st 26 Cannoni), 14 Ventola; 10 Turchetta, 9 Colombi (32’ 16 Palmieri) (A disp. 1 Moscatelli, 3 Broli, 4 Bondioli, 13 Marco Massei, 15 Allegretti, 21 Bangoura, 23 Franchini, 25 Ramadani). All. Federico Giunti

SUDTIROL: 22 Marcone, 4 Obodo, 6 Bassoli, 7 Cia, 8 Furlan, 9 Gliozzi (42’st 14 Spagnoli), 10 Fink (Cap), 11 Tulli (28’st 5 Baldan), 15 Di Nunzio, 16 Sarzi Puttini, 20 Brugger (1’st Ciurria) (A disp. 12 Fortunato, 2 Martinelli, 3 Vasco, 18 Torregrossa, 19 Sparacello). All. William Viali

ARBITRO: Francesco Raciti di Acireale (assistenti Alfio Conti di Acireale e Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto)

RETI: 24’ Gliozzi, 31’ Petrilli, 43’ Fink

NOTE: striscione pro-Unicef mostrato alla tribuna da quattro Pulcini della Maceratese nel pre gara, in cui è stato osservato anche un minuto di raccoglimento in memoria dei giocatori della Chapecoense periti nel recente incidente aereo in America del Sud. Ricordato anche il tifosissimo della Maceratese Roberto Galletti, scomparso in settimana. Allontanato per proteste Giunti; espulsi al 26’st Sarzi Puttini e Quadri al 45’st per doppia ammonizione. Ammoniti: Quadri, Petrilli, Sarzi Puttini, Marcone, spettatori 700 circa, angoli 2-4, rec. 2’+2’.

(32)

LEAVE YOUR COMMENT