Home Attualità Macerata, lo stato di Palazzo Buonaccorsi preoccupa il Comune

Macerata, lo stato di Palazzo Buonaccorsi preoccupa il Comune

Macerata, lo stato di Palazzo Buonaccorsi preoccupa il Comune
23
0

Il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli e l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta dopo aver condiviso in Giunta comunale la relazione approntata dagli Uffici tecnici su Palazzo Buonaccorsi, principale sede dei musei civici, hanno diffuso una nota in cui si afferma che «L’Amministrazione comunale vuole portare all’attenzione dei cittadini la situazione in cui versa Palazzo Buonaccorsi, punto di riferimento a livello turistico, artistico e patrimoniale della nostra città, dopo anni di cattiva gestione da parte della precedente Amministrazione. Un’Amministrazione che, a parole, si è fatta promotrice dell’importanza dei beni culturali e artistici di Macerata ma, nel caso specifico e non solo, ha disatteso totalmente gli impegni con il rischio di deteriorare e danneggiare irreparabilmente uno dei simboli identitari della nostra città».

Nel dettaglio, si sottolinea che non è mai stata effettuata una manutenzione ad hoc per salvaguardare e proteggere il cortile inferiore come quello superiore da tempo interessati da importanti infiltrazioni. Gli impianti di riscaldamento sono funzionanti solo in parte mentre condizioni di severa criticità interessano anche il Museo della Carrozza tanto che numerose doghe della pavimentazione si sono di molto sollevate e staccate.

«Oltre al dovere, nonché obbligo, di conservare il patrimonio artistico in luoghi idonei dal punto di vista ambientale, urge la prioritaria necessità di garantire luoghi di lavoro altrettanto “salubri” – hanno aggiunto il sindaco Parcaroli e l’assessore Cassetta –. In questi tre mesi abbiamo preso atto, con rammarico, del disinteresse verso il patrimonio artistico della nostra città degli ultimi anni e ora cerchiamo di correre ai ripari. Infatti ci stiamo adoperando per reperire fondi per intervenire il prima possibile a salvaguardia della tutela e conservazione del patrimonio artistico di Macerata, restituendo a Palazzo Buonaccorsi la dignità che merita».

(23)

LEAVE YOUR COMMENT