Home Spettacolo Macerata, il ricordo di Franco Graziosi apre Novecento Teatro

Macerata, il ricordo di Franco Graziosi apre Novecento Teatro

Macerata, il ricordo di Franco Graziosi apre Novecento Teatro
54
0

Si è aperta sabato scorso la mostra Novecento Teatro alla Galleria Antichi Forni di Macerata, a cura di CTR Calabresi Tema Riuniti con la collaborazione del Comune di Macerata e la partecipazione di molte compagnie teatrali cittadine: Gruppo teatrale Avis Macerata, Il Teatro dei Picari, Teatro Rebis, Minimo Teatro, Compagnia Filarmomico Drammatico Andrea Caldarelli, Sperimentale Teatro A.

Tutti insieme appassionatamente per rilanciare il teatro in città, nel segno della memoria, alla cerimonia inaugurale che da il via anche a una settimana di incontri e performance.

L’apertura di Novecento Teatro ha riservato momenti di grande commozione per il ricordo dell’attore maceratese Franco Graziosi, scomparso tre mesi fa, che nel GAD Calabresi ha iniziato la sua lunga carriera piena di successi.

macerata
Il presidente CTR Gabriele Censi con Stefania Graziosi. Nella foto in alto con i rappresentanti delle compagnie maceratesi

Era presente la figlia Stefania Graziosi che ha letto alcuni testi del padre, tra questi una “Lettera a Stefania” per il suo esordio da attrice, che è un vademecum universale per questo mestiere.

Durante l’omaggio a Franco Graziosi con video e letture, è pervenuta la telefonata di Esperia Pieralisi, moglie dell’attore e sorella di Virna Lisi, con il figlio Roberto. Il suo grazie alla città “che tanto amava e al suo maestro Angelo Perugini” ha commosso il numeroso pubblico presente.

macerata

Il saluto dell’assessore comunale alla Cultura Katiuscia Cassetta ha segnato la chiusura delle performance: “Siamo grati per questa mostra che ha dato l’opportunità alla città di fermarsi per un istante e ricordare la sua storia, vi fa onore aver dato rappresentanza alle tante diverse realtà della vita culturale cittadina”.

A inizio serata era intervenuto l’assessore Andrea Marchiori che aveva sottolineato l’importanza del teatro per la formazione dei ragazzi: “Vanno portati a teatro fin da piccoli anche a vedere cose che magari possono sembrare non comprensibili per loro, è un’esperienza che lascia comunque un segno, come è accaduto a me”.

Molti i visitatori della mostra nei primi due giorni di apertura.  Il programma prosegue fino a sabato 11 dicembre con incontri, performance e ricordi di cui saranno protagonisti, dopo Graziosi, altri grandi personaggi che hanno lasciato il segno nel teatro maceratese: Silvio Spaccesi, Rodolfo Craia, Ugo Giannangeli. Jole Camelo Vaccaro, Massimo De Nardo, Maurizio Agasucci ed altri.

A loro è dedicata una serie di cartoline collezionabili che possono essere ritirate durante la mostra aperta fino a sabato con orario 16.30-20.30.

Info e programma: www.ctrmacerata.it; Il teatro maceratese del ‘900, la storia in una mostra-spettacolo – MCNET.

(54)

LEAVE YOUR COMMENT