Home Attualità Macerata, 7 milioni per rigenerare i principali impianti sportivi

Macerata, 7 milioni per rigenerare i principali impianti sportivi

Macerata, 7 milioni per rigenerare i principali impianti sportivi
69
0

Il Comune di Macerata si è aggiudicato il finanziamento di 20 milioni di euro previsto dal bando nazionale sulla “Rigenerazione Urbana”. Tra gli interventi programmati, quelli per gli impianti sportivi sommano a 7 milioni e riguardano lo stadio comunale Helvia Recina, il palasport di Fontescodella e i nuovi campi per il rugby a Villa Potenza.

«Dei circa 120 milioni di euro che l’Amministrazione ha catturato nei pochi mesi di mandato in tutti i settori di intervento, una fetta importante è destinata allo sport quale elemento di valenza sociale e turistica – ha detto il sindaco Sandro Parcaroli –. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti in poco più di un anno di mandato che ci permetteranno di realizzare impianti sportivi nuovi, funzionali e moderni».

«Sono profondamente orgoglioso che dopo solo un anno dal nostro insediamento, ancora una volta, lo sport è al centro della nostra attività amministrativa – ha aggiunto l’assessore allo Sport Riccardo Sacchi –. Dopo i lavori di impermeabilizzazione della gradinata dello stadio e  di sistemazione del palazzetto e dopo il riconoscimento di Macerata Città Europea dello Sport 2022 con la relativa dotazione economica da parte della Regione Marche, oggi otteniamo ben 7 milioni di euro che andranno a dar vita a una profonda riqualificazione dei più rappresentativi impianti cittadini. Restituiremo così ai maceratesi uno stadio profondamente rinnovato, un più moderno palasport e due nuovi campi da rugby».

macerata
Riccardo Sacchi e Sandro Parcaroli

I lavori di ristrutturazione dello stadio Helvia Recina, per un importo complessivo di 4 milioni, sono concepiti nell’ottica di completare quanto previsto dalla normativa attuale per lo svolgimento delle partite del Campionato di Serie B e di Lega Pro.

Inoltre, si vogliono implementare i requisiti di sicurezza e di funzionalità dettati da FIGC e CONI con particolare attenzione all’utilizzo da parte di pubblico e atleti con disabilità. L’Amministrazione di Macerata, nella presentazione del progetto, ha puntato infatti sulla necessità di creare un ambiente accessibile e inclusivo.

Il progetto prevede nella curva nord la realizzazione di un nuovo gruppo di spogliatoi destinati agli atleti e agli arbitri, insieme ad altri locali come l’infermeria, la sala doping, i magazzini, le segreterie, la sala stampa e gli uffici per i delegati delle federazioni delle attività sportive.

I nuovi spazi avranno accesso a raso sul campo di gioco e sulla pista di atletica, senza barriere architettoniche.

La curva nord potrà essere utilizzata per manifestazioni non solo sportive, in quanto avrà anche funzione di palco.

La gradinata est e la tribuna coperta saranno interessate da interventi strutturali di impermeabilizzazione e dalla sistemazione dei locali di servizio.

Nella curva sud, destinata ai tifosi locali, saranno sistemati i servizi igienici già esistenti, i percorsi pedonali per l’accesso e il deflusso degli spettatori e tinteggiata la gradinata.

In base alle normative, verranno adeguate anche le sedute spettatori per un totale di 4229 posti (1526 tribuna locali, 1020 gradinata locali, 1017 gradinata ospiti e 666 curva locali).

I lavori prevedono, inoltre, la sistemazione del campo di gioco in erba naturale e degli impianti tecnologici a servizio dello stadio, come quelli audio e di trasmissione dati per le riprese televisive.

macerata

Il palasport di Fontescodella, finanziato con 400mila euro, vedrà profondamente ristrutturati gli spogliatoi, l’infermeria, la sala massaggi e il magazzino, locali presenti sui lati corti del fabbricato sia a sud che a nord.

L’intervento riguarda inoltre la realizzazione di servizi igienici, di un nuovo impianto idrico e di riscaldamento all’avanguardia e il rifacimento degli intonaci, delle pavimentazioni e delle tinteggiature degli spogliatoi.

Il finanziamento prevede infine la realizzazione di due nuovi campi da rugby (uno in sintetico e uno in erba) a Villa Potenza, per un importo di 2,5 milioni di euro, che diventeranno polo di riferimento regionale.

A ciò sarà connessa la valorizzazione dell’area archeologica di Helvia Recina, all’interno di una più ampia strategia per la riqualificazione della qualità urbana nella località Villa Potenza di Macerata e trainare lo sviluppo economico e turistico del territorio.

 

 

(69)

LEAVE YOUR COMMENT