Home Sport Lube-Consar Ravenna 3-2, sfida vinta ma complicata e sofferta

Lube-Consar Ravenna 3-2, sfida vinta ma complicata e sofferta

Lube-Consar Ravenna 3-2, sfida vinta ma complicata e sofferta
19
0

Lube all’esordio casalingo in campionato, nel suo Eurosuole Forum senza spettatori, per la seconda giornata di andata della SuperLega. La sfida vinta con la Consar Ravenna, chiusa al tie break (23-25, 25-22, 25-14, 23-25, 15-9), è stata complicata e sofferta. La giovane squadra di Bonitta si è dimostrata coriacea, i biancorossi pur non giocando al meglio hanno rimediato tirando fuori esperienza e carattere.

La partita

lube

Nel parziale d’apertura gli ospiti approfittano di una Lube sprecona in attacco per prendere subito un buon gap di vantaggio 6-10, che verrà confermato fino al 14-18 mettendoci tanto cuore ma anche concretezza, sia in fase di muro-difesa (sugli scudi il bulgaro Grozdanov, autore di 5 punti col 100% in attacco e un muro vincente) che in quella di contrattacco, specie passando per le vie centrali (100% anche per Mengozzi). I campioni del mondo, che concedono inizialmente riposo a Juantorena, schierando in sestetto Kovar, ritrovano la parità a quota 22 grazie alle fiammate di Simon (5 punti, 71% sui primi tempi), che poi però spreca la palla del sorpasso commettendo un’ingenua invasione. E sarà un altro errore dei marchigiani a consegnare alla Consar il definitivo 23-25.

Il copione non cambia nel secondo set e sul 14-17 per i romagnoli, che attaccano col 72% di efficacia contro il 70% degli avversari, De Giorgi decide di inserire Juantorena. Con lui in campo i padroni di casa acciuffano la parità sul 18-18, poi trovano il primo vantaggio della sfida con un attacco di Leal (21-20), che firmerà subito dopo l’ace del break decisivo (23-21). Chiuderà il parziale (sul 25-22) Rychlicki con il suo quinto punto personale nel periodo (56% di positività).

Il terzo set è un monologo della Cucine Lube, che prende subito il largo su un ottimo turno al servizio di Simon (da 10-7 a 15-17), per poi chiudere sul 25-14 con un ace di Yant, inserito momentaneamente al posto dell’ottimo Leal.

Nel quarto è invece il muro a spostare gli equilibri di nuovo in favore della Consar Ravenna (5 vincenti nei primi 15 punti siglati, a fine set saranno 6), che trova il massimo vantaggio sul 13-18 dopo un attacco out di Juantorena, e nel testa a testa finale (con Hadrava al posto di Rychlicki tra i padroni di casa) resiste fino a vincere 23-25.

Tutto rimandato al tie break quindi, che vede la Lube scappare subito sul 6-2 grazie ad un ace di Juantorena seguito da un muro di Anzani e da un contrattacco vincente di Rychlicki. Ravenna reagisce ritrovando subito il -1 (8-7), ma è Simon a ristabilire definitivamente le distanze in favore dei marchigiani, prima con il muro che vale un nuovo break sul 9-7, poi con due ace di fila che scrivono il 12-8, facendo calare il sipario sul match. Finisce 15-9, con Osmany Juantorena (15 punti con 4 ace, 52% in attacco e 65% di positive in ricezione) incoronato Mvp.

lube

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Kovar 3, Marchisio (L) n.e., Juantorena 15, Balaso (L), Leal 18, Larizza n.e., Rychlicki 18, Simon 13, De Cecco 3, Anzani 9, Falaschi, Hadrava 1, Yant 2. All. De Giorgi.

CONSAR RAVENNA: Mengozzi 9, Giuliani (n.e.), Loeppky 5, Redwitz, Pirazzoli n.e., Arasomwan 1, Recine 11, Zonca 4, Grozdanov 14, Batak 1, Kovacic (L), Pinali 22, Koppers, Rossi n.e.. All. Bonitta.

ARBITRI: Brancati – Turtù.

PARZIALI: 23-25 (29’), 25-22 (27’), 25-14 (26’), 23-25 (31’), 15-9 (16’.

NOTE: Lube: b.s. 16, ace 15, m.v. 6, 50% in ricezione (29% perfette), 53% in attacco. Ravenna: b.s. 18, ace 1, m.v. 15, 35% in ricezione (21% perfette), 49% in attacco.

lube

I commenti

Simone Anzani: “È stata una partita complicata in cui non abbiamo giocato bene. Siamo insoddisfatti per il nostro livello di gioco, troppo altalenante. Non è stato facile giocare in un palazzetto vuoto: non è un alibi, dobbiamo allenarci e giocare meglio. La partita di oggi ci servirà come stimolo per arrivare a mercoledì contro Trento in una condizione tecnica e mentale migliore”.

Luciano De Cecco: “Possiamo migliorare tanto, la strada è quella giusta. Onore a Ravenna che ha delle belle qualità: ha giocato molto bene anche tatticamente. Da domani penseremo a Trento andando avanti giorno per giorno”.

Fefè De Giorgi: “Loro sono stati bravi, Ravenna è una squadra giovane che gioca sempre il tutto per tutto. Contro queste squadre bisogna avere continuità e agonismo alto altrimenti si rischia. Analizzeremo la partita per presentarci nel miglior modo possibile nella prossima sfida contro Trento. La mancanza di continuità? L’importante è saper intervenire e fare meglio”.

SUPERLEGA RISULTATI 2a GIORNATA
Cucine Lube Civitanova-Consar Ravenna 3-2
(23-25, 25-22, 25-14, 23-25, 15-9)
Itas Trentino-NBV Verona 0-3
(26-28, 23-25, 21-25)
Vero Volley Monza-Allianz Milano 1-3
(22-25, 25-21, 19-25, 20-25)
Gas Sales Bluenergy Piacenza-Sir Safety Conad Perugia 1-3
(22-25, 17-25, 25-19, 20-25)
Top Volley Cisterna-Kioene Padova 0-3
(22-25, 16-25, 18-25)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Leo Shoes Modena 0-3
(21-25, 26-28, 20-25)

CLASSIFICA
Allianz Milano, Sir Safety Conad Perugia 6; Cucine Lube Civitanova 5; Leo Shoes Modena, Itas Trentino, Kioene Padova, Vero Volley Monza, Gas Sales Bluenergy Piacenza, NBV Verona 3; Consar Ravenna 1; Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Top Volley Cisterna 0.

(19)

LEAVE YOUR COMMENT